venerdì 23 maggio 2014

Suor Cristina: per me è NO.

                                                        Foto: http://www.vanityfair.it/

Premetto che sono battezzata, comunicata, cresimata e che ho sposato in chiesa.
Non vorrei che quello che sto per dire venisse scambiato per un'accusa verso la chiesa, che rispetto moltissimo, ma la mia domanda è:
Che minchia ci fa ancora a The Voice Suor Cristina?
No, perché io non mi capacito.
Al di là del personaggio “Oh sì, ganza!”, “Sister act de noattri è proprio forte!”, e “Ci voleva in questo momento un personaggio del genere”, lo vogliamo ammettere o no, che Suor Cristina ha una voce e un modo di cantare che l'avrebbero scartata pure al concorso canoro della Sagra della Porchetta?
Ah sì, premetto anche che non mi intendo di musica e probabilmente questi miei dubbi sono nati dalla mia ignoranza in materia.
Devo ammettere, senza vergogna alcuna, che la prima volta che Suor Cristina è apparsa a The Voice a me è piaciuta un mucchio. Vuoi il coraggio, vuoi la novità, vuoi l'effetto mediatico non indifferente, vuoi il fatto che sì, una suora che canta a The Voice è forte.
Però già dalla puntata dopo, ho capito che “Sì, apprezzo l'impegno, ma ciccia, non ci siamo.” Ha una voce a tratti flebile, a volte stona anche un po', una voce anche scontata e per nulla particolare se vogliamo, ma chissà perché è in finale.
No, vabbè, si sa perché. Perché se l'abito non fa il monaco, la toga fa una cantante.
È chiarissimo che se la Cri è arrivata fino a questo punto è grazie all'abito talare. Non cercate di convincermi del contrario perché è fiato sprecato. Utilizzatelo magari per gonfiare i palloncini che andrete a sventolare nello studio quando si esibirà la prossima volta.
Non ho nulla contro la chiesa, i preti, le suore, ma sono contro qualsiasi forma di paraculismo.
Perché qui c'è del paraculismo all'ennesima potenza. E quello che mi fa incazzare è che cercano di convincerci che va avanti perché merita, perché è una voce fuori dal coro, lo stesso coro che magari l'ha scartata per anni visto che per arrivare alle note alte deve prendere una scala da pompieri.
E non è manco colpa sua. Che colpa ne ha lei se J-Ax la porta avanti?
Che colpa ne ha se la gente da casa la vuole vedere ancora su quel palco a sgambettare con quelle scarpine nere raso terra?
Nessuna. Si gode il momento e Amen, è proprio il caso di dirlo.
Riguardo al suo motto “Ho un dono e ve lo dono” vorrei dire a Suor Cristina “Grazie, ma ne farei anche a meno.” Perché non è tutto sto granché, anche se a caval donato non si guarda in bocca, per carità. Però se vuoi donare qualcosa di grande ne devi essere all'altezza, capisci?
Tipo che se sto motto lo fa suo Rocco Siffredi, è un'altra storia. È credibile. E meno male che lo dona, perché se lo facesse pagare a peso, sarebbe un casino.
Ovviamente, come tutti noi sappiamo, la scelta di mandare avanti la Cri è dettata dall'audience, dalla produzione, da cosa si fuma J-Ax, dalle regole a noi sconosciute della televisione, dai segnali che arrivano dall'alto, da che tempo farà domani, da una telefonata di Papa Francesco, dalla Cia, dal KGB, da una decisione di Peppa Pig...insomma, le vie del Signore sono infinite. E lei, è chiaro, che ha intrapreso una scorciatoia. Perché se quando ancora non era suora non è stata presa ad Amici (e quello Crì, lasciatelo dire, poèsse una fortuna), X Factor, castrocaro, sanremo giovani, concorso 'voce dell'anno' della parrocchia di Caltanissetta, gara canora delle scuole elementari di Mazara del Vallo e non ha vinto manco un premio come miglior voce esibita sotto la doccia, un motivo ci sarà.
Sennò a quest'ora sarebbe già stata notata, sarebbe una cantante di un certo livello, e non una suora che grazie all'abito talare arriva in finale a The Voice nonostante una voce mediocre.
Che poi noi italiani ci lasciamo trasportare dall'entusiasmo, dalla novità, ma già in passato qualcun altro aveva calcato il palcoscenico bensì fosse un uomo di chiesa: Fra' Cionfoli.
Frate Cionfoli, m'arrivò solo quarto in quel Sanremo dell'82. Ed era giusto così. Poi vabbè, lui c'ha preso gusto, si è sfratato e tutto è cambiato.
Vorrei ribadire che io non ce l'ho con Suor Cristina, ma vorrei dirle due cosine:
“Cara la mia Cri, sono contenta che tu abbia coronato il tuo sogno di esibirti e cantare davanti a un grande pubblico. Sono contenta che tu ritenga (con un filino di presunzione da parte tua ma tant'è,) che donarci il tuo dono sia fondamentale per la nostra esistenza. Sono contenta che stai dimostrando che tutto è possibile, che è bello poter lanciare messaggi positivi sulle note di No One di Alicia Keys. Sono contenta per te, ecco. Per me, per noi, un po' meno. Perché quello che ti sta accadendo è la prova che si arriva con scorciatoie, per raccomandazioni, e che la meritocrazia è una parola che si trova solo sul vocabolario e che è difficile, se non impossibile, vederla mettere in atto in Italia. Anche in una ininfluente gara canora. Se tu volessi veramente lasciare il segno dovresti dimostrare di possedere quella carità cristiana di cui vai professando, quella carità che può raggiungere anche il sacrificio di sé stessi. Come nostro Signore ci insegna, e tu sai bene, dovresti dimostrare umiltà in quello che fai, riconoscere e ammettere che immeritatamente sei dove ti trovi. Ma non vediamo in te questo messaggio. Se tu fossi veramente grande, grandissima, ti ritireresti dalla gara per permettere a chi è più talentuoso di andare avanti, come è giusto che sia. E ti opporresti al gioco dell'audience, alle scorciatoie, al percorrere la via più facile, alla gloria di un programma tv, agli applausi, in nome di quella umiltà che a quanto pare ti manca. Sei brava Cristina, e non discuto il tuo percorso di vita e spirituale. Sicuramente dimostri una grande forza, un grande carattere e un grande spirito di condivisione che ti suggerirei di spostare in altri luoghi dove davvero puoi essere la numero uno. Ma non in una gara canora come The Voice.
Il settimo comandamento recita: non rubare.

Che sia una mela o il primo posto di un podio, non fa poi molta differenza.”



60 commenti:

  1. ma sai che sono d'accordo?
    cioè se partecipare era per dimostrare che tutti possono etc ci stava
    ma forse a un certo punto si sarebbe dovuta ritirare. Proprio per l'abito che porta, perchè a un altro vincere The voice potrebbe cambiare la vita, mentre a lei no, visto che ha già fatto la sua scelta di vita.
    E questo a prescindere dal suo talento
    (e comunque la Rai ci gioca di bestia sul fatto che è suora, guardacaso nelle puntate che ho visto io l'han mandata sempre verso la fine, in modo che la gente seguisse tutta la trasmissione, mai per prima!)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esattamente!!
      'Proprio per l'abito che porta, perchè a un altro vincere The voice potrebbe cambiare la vita, mentre a lei no, visto che ha già fatto la sua scelta di vita.' questa tua frase riassume perfettamente il mio pensiero, bravissima! Io dico che lei deve continuare a cantare, ma a questo punto mettersi da parte per dare spazio a chi merita di più, è impossibile che non se ne renda conto.

      Elimina
    2. Non sono una persona molto legata alla chiesa, ma secondo me una persona che sceglie di fare la suora dovrebbe farlo fino in fondo. Che cazzo vuol dire che ora una suora si mette a cantare e ballare? Una suora che si rispetti dovrebbe starsene chiusa in chiesa a pregare dalla mattina alla sera, altrimenti avrebbe anche potuto evitare di intraprendere questa strada.

      Elimina
  2. Giusto Simo...suor Cri pensaci bene...lascia posto al vero talento!!!

    RispondiElimina
  3. Anche a me non piace come canta (non seguo The Voice, ma ormai la si sente ovunque in tv!)... Ma secondo me lei non si rende conto di non essere all'altezza degli altri, quindi non potrebbe mai ritirarsi... Io credo che lei sia davvero convinta delle sue doti canore... Poi boh...

    Maira

    RispondiElimina
    Risposte
    1. e fin qui ci siamo, okay. Ma non legge i giornali? i social? i pareri? Non sono mica solo io che penso questo. È scritto su tutti i rotocalchi che è evidentemente favorita per l'abito che porta. Ma che si faccia una domanda e si dia una risposta.

      Elimina
  4. Quoto tutto.... fa pena... se non avesse avuto l'abito da suora non sarebbe durata neanche due puntate..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti alle blind non si girava nessuno, ma si è girato j-Ax solo perché ha visto la reazione del pubblico. Da lì, si sono girati tutti sotto suo suggerimento. Se il pubblico stava bonino la sua esperienza finiva lì.

      Elimina
  5. a me m'ha stufato pure The Voice... punto... :*(

    RispondiElimina
  6. non seguo il programma, in genere a quell'ora sono già sotto il piumone a ronfare. ma anche a me pare strano che ci sia una suora che canti in tv. sarà perchè mia zia era una suora e non mi sarebbe piaciuta vederla in tv. la vedevo con il suo breviario sulla panchina a pregare ed era una visione riposante e mi dava serenità. se l'avessi vista cantare in tv, non sarebbe stata la stessa cosa. p.s. pure mia zia quando cantava aveva una gran bella voce. sovrastava chiunque anche senza microfono. però la usava solo in chiesa. adesso me la immagino a cantare in paradiso. marta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. quella che hai descritto è una bella immagine, ed è certo che il confronto a te viene spontaneo... :-/

      Elimina
  7. Non seguo il programma, ma la suora l'ho vista, tutta gasata in quella tonaca, mi fa specie.
    Credo anch'io come te che vada avanti solo perchè è una novita, ma se vincesse non sarebbe giusto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. no, non sarebbe giusto. Ma non credo che vinca, almeno spero!

      Elimina
  8. ...condivido e sono d'accordo con voi!!! Fa impressione, causa confusione e genera incoerenza la suora in abito nero e scarpetta antistupro che ancheggia e fa l'occhiolino alla telecamera! Qual è il messaggio? La suora si diverte... e bisogna ammiccare per farlo? E' impossibile essere suora nel 2014 perchè siamo pervasi da costumi, modi di fare e pensare che sono distanti dalla stessa immagine che la Chiesa ci ha tramandato?! Sarebbe stato carino "spogliarsi" dall'abito e partecipare con abiti comuni...ma è più comodo così per tutti...!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, forse avrebbe dovuto partecipare in abiti civili, ma lo avrebbe potuto fare? Non lo so. A me però non dà fastidio vedere una suora che canta o si dimena, se non sfocia in blasfemia, è arte pure quella. Però ecco, la sua avventura, per coerenza, doveva finire molto tempo fa.

      Elimina
  9. Scusa l'ignoranza ma dato che lei non ha ancora preso i voti è giusto chiamarla suora?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sai che non lo so? Ma i voti l'ha presi, sennò non era arrivata fino a lì! auhahhaha!! no, vabbè, non lo so, ma a questo punto penso di sì.

      Elimina
    2. "Oggi suor Cristina vive nella congregazione delle Orsoline della Sacra Famiglia di Milano a Lambrate; si occupa dei bambini della scuola materna e degli esercizi spirituali in vista di prendere i voti definitivi (si parla del 29 luglio, ma la data non è confermata). Ma com’era prima di diventare suora? Per scoprirlo abbiamo ripercorso i luoghi della sua vita." Vanity Fair (http://www.vanityfair.it/people/italia/14/04/17/suor-cristina-the-voice-fidanzato-foto)

      Elimina
  10. D'accordissimo … prima puntata… figo una suora a the voice… seconda puntata… pensavo meglio… ora basta… tutto bello… bel messaggio… ricevuto… andiamo avanti con qualcun altro… che è meglio!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sottoscrivo tutto quello che hai detto.

      Elimina
  11. L'avevo vista all'inizio, in tempi poco sospetti e poi ho abbandonato la trasmissione. Che io la sera lavoro e non pensare male, eh! ma ora qui scopro che è arrivata alla finale.... qualche magagna ci deve essere, se non lo avessi scritto proprio tu, non ci crederei...

    RispondiElimina
  12. L'ho vista la prima sera, e ho detto "Toh!", solo quello eh, mica "uh, che brava". Era una novità, ma poi non ho più seguito il programma che m'ha stufato, che - come altri talent - fa andare avanti non chi merita, ma chi fa audience. Ma cacchio, portare avanti uno che davvero ha talento, pare brutto?
    La nostra suorina può tornare a pregare, che è meglio.

    RispondiElimina
  13. Muahahhahahhahah, al solito, mi fai morir dal ridere! Anche io la penso come te, ma non posso giudicare in quanto non guardo The voice (a parte la puntata in cui si è presentata ed è stata scelta). In quanto ad umiltà hai ragione: ne ha molta di più Conchita Wurst, la vincitrice dell'Eurovision Contest di quest'anno. La conosci? Se guardi la sua esibizione e anche quella del 2011 a Die große chance (l' X Factor austriaco), te ne renderai conto. Fammi sapere. Ciao, Serena.

    RispondiElimina
  14. Cara Simona sono capitato per caso in questa pagina piena di livore contro una piccola suorina che canta (che bestemmia), certo prendersela con questa ragazza (questo è al di là della tonaca) con la passione del canto, che per te dovrebbe nascondersi in convento. Hai la pretesa di pensare che milioni di persone siano degli imbecilli perché gli piace una suora che canta. Tutti quelli che la guardano hanno bisogno della balia che gli dica cosa fare, cosa ascoltare? Che vergogna l'Italia dove nessuno rispetta le opinioni degli altri, dove i benpensanti vogliono dettare legge. Io spero che la suora vinca perché se lo merita e se lo merita per me e per qualche altro milione di persone e dato che siamo in democrazia chi la pensa diversamente si dovrà rassegnare e continuare a scrivere sciocchezze e dare consigli alla massa inetta. A proposito io mi riascolto le canzoni cantate dalla suora senza neanche guardare il video, mi rilassa, gli altri non li riascolto ma già io non capisco niente e neanche mia figlia che anche a lei piace la suora

    RispondiElimina
  15. Cara Simona sono capitato per caso in questa pagina piena di livore contro una piccola suorina che canta (che bestemmia), certo prendersela con questa ragazza (questo è al di là della tonaca) con la passione del canto, che per te dovrebbe nascondersi in convento. Hai la pretesa di pensare che milioni di persone siano degli imbecilli perché gli piace una suora che canta. Tutti quelli che la guardano hanno bisogno della balia che gli dica cosa fare, cosa ascoltare? Che vergogna l'Italia dove nessuno rispetta le opinioni degli altri, dove i benpensanti vogliono dettare legge. Io spero che la suora vinca perché se lo merita e se lo merita per me e per qualche altro milione di persone e dato che siamo in democrazia chi la pensa diversamente si dovrà rassegnare e continuare a scrivere sciocchezze e dare consigli alla massa inetta. A proposito io mi riascolto le canzoni cantate dalla suora senza neanche guardare il video, mi rilassa, gli altri non li riascolto ma già io non capisco niente e neanche mia figlia che anche a lei piace la suora

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro Giuseppe il livore l' hai visto solo te perché a me non pare proprio e anche se fosse rassegnati perché questo è il mio blog e ci scrivo quello che voglio.Detto questo non penso di aver offeso nessuno e non me la sono presa contro una piccola suorina povera indifesa. Visto che è andata in tv e le ha tentate tutte pur di esserci, probabilmente le piace esporsi e ricevere anche delle critiche, come quella che tu stai facendo a me. Non ho la pretesa di pensare nulla, i giornali, il web e pure la tv ha spesso condiviso questo mio pensiero, e io l' ho solo messo nero su bianco come hanno fatto altri prima di me. Dici che vergogna l' Italia dove nessuno rispetta le opinioni altrui, infatti tu ne sei un ottimo esempio. Nessuno ti vieta di continuare ad ascoltare suor Cristina e di tifare per lei, ma se permetti, sul mio blog scrivo quello che mi pare. Detto questo, non credo di essere stata indelicata e offensiva con suor Cristina, ma non posso dire altrettanto di te. E a dirla tutta quel tuo ' sono capitato qui per caso' è credibile come sono credibile io quando dico che c'ho la quarta di reggiseno. Buona vita e buon ascolto.

      Elimina
    2. Io non sono anonimo ho solo sbagliato a calcare un tasto mi chiamo Giuseppe e qui sono capitato per caso digitando suor Cristina, ho visto il tuo NO e per curiosità sono andato a vedere. Non mi aspettavo da una donna un commento simile, mi è sembrata una critica esagerata, poi andare a cercare se nel concorso parrocchiale nell’anno della prima comunione Cristina è arrivata ultima, come Vasco Rossi alle sue prime esibizioni, beh lasciamo stare. Molti religiosi cantano e il canto è un dono di Dio, se gli altri concorrenti sono bravi, si faranno strada con il loro talento, ma ora si godano la notorietà insperata che gli ha dato una suora che ha fatto salire gli ascolti in maniera incredibile, almeno avranno da recriminare che sono stati sconfitti da una tonaca e così ricevere le lodi e le consolazioni dei puristi. Senza la suora chi lo vedeva questo programma piatto? Lo stanno seguendo con piacere persino dal Perù. Comunque il blog è tuo, tolgo il disturbo mi scuso per i miei toni, io non scrivo mai in nessun blog tanto che non sapevo come si facesse, questa volta non ho potuto esimermi, chissà perché.

      Elimina
    3. Io per esempio The Voice l'ho sempre guardato.

      Elimina
  16. Io sono d'accordo con Simona..e caro Anonimo credo che siamo tutti liberi di esprimere le nostre opinioni,e i nostri gusti..

    RispondiElimina
  17. A Giuseppe vorrei dire che se sente livore in questo post è solo perchè non conosce Simona e il suo modo di scrivere. A parte questo, penso che una suorina abbia tutti i diritti di cantare ma non quello di andare avanti vincendo con la tonaca e l'audience che porta a discapito di chi ha davvero la dote del canto. La vedo come una gara impari e poco meritocratica.

    RispondiElimina
  18. Valentina Fortin23 maggio 2014 22:31

    Cara Simona ti seguo da tanto che quasi mi sembra di conoscerti, e penso che oltre che una Blogger simpaticissima con uno stile vivace e spontaneo tu sia anche una brava persona....è vero solo seguendoti lo si può capire...una cosa però è leggere questo stile brioso e sopra le righe su un tema qualsiasi...altro è se ,stavolta, ha per oggetto una persona, suora o non suora che sia....
    .sì,mi posso fare una risata e basta,ma sto ridendo DI qualcuno...
    E francamente tutta questa sensibilità verso il tema della meritocrazia nel contesto di un talent (!)
    stride un po'....ma allora guardando un Tg quale dovrebbe essere la reazione proporzionata?
    Poi è vero, "a casa di simo" è casa tua e ci puoi scrivere quel che vuoi, ma tu ci hai abituati a sentirla un po' anche casa nostra,e io che proprio non immagino chi sia questo signor Giuseppe,ma non me lo immagino molto avvezzo a "dosare i toni" in internet, dove mi sembra risulti tutto amplificato nei toni...tanto il tuo post quanto i commenti! Un abbraccio, Valentina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vale, io ho spostato solo l'attenzione su un argomento che trattano in molti, e se leggi tutti i miei ci trovi sempre su chi ridere. Io per prima. Rido su me stessa, su mio marito, sulle mie amiche blogger, sui vari personaggi della televisione e potrei continuare all'infinito. Non so dove abbiate letto accuse pesanti verso suor Cristina, io davvero non me ne rendo conto. E non voglio nemmeno soffermarmi sul fatto che parlo male (che poi non è vero) di una persona inerente alla chiesa (e mi sembra di averlo già specificato all'inizio del post). Mi spiace non abbiate colto la vera essenza di questo scritto e che ripeto e ribadisco era per sottolineare che Suor Cristina a questo punto della gara non doveva esserci perché non canta bene per essere arrivata fino a lì. Che poi voi ci abbiate letto chissà quale accusa o retroscena, io non posso ritenermi responsabile. Lì, in quel contesto, Suor Cristina si presenta come cantante, me ne dovete dare atto, e siccome secondo me è una cantante mediocre, a questo punto della gara non dovrebbe starci. E siccome già il fatto che sia una suora gli ha permesso di arrivare dov'è, non mi sembra il caso di appiccicarle anche l'etichetta di INTOCCABILE, visto i vestiti che porta. Secondo me, come ho già scritto (madò, ma quante volte lo devo dire?) è una bravissima persona, una bravissima suora, avrà sicuramente un'anima e un cuore grande e potrà fare del bene da qui all'eternità, ma non sa cantare bene. Punto. E siccome è The Voice, pretenderei, da semplice e sfigata telespettatrice, che alla finale ci arrivassero i più bravi e meritevoli. E lei non lo è. Suora o non suora che sia.
      Un abbraccio a te.

      Elimina
  19. Noo Giuseppe perché vai via? vieni qui dai. Guarda nessuno ce l'ha con Cristina (elimino Suor così si evitano malintesi) e nemmeno con gli autori o con J cax. Funziona così. Ma ti pare non sapessero che picco avrebbero fatto gli ascolti?! na manna dal cielo appunto. Ad un milione di persone piace? bene. Piace perché è da pelle d'oca quando canta o piace per ciò che rappresenta? è un talent. Talento. Capisci? c'è poco da ridere Valentina, hai ragione. Fa tristezza

    RispondiElimina
  20. Valentina Fortin23 maggio 2014 23:28

    Ma guarda che a me non interessa proprio che sia suora o no,prono proprio estranea al mondo cattolico, ed è ovvio che sia tutta una questione di ascolti....ma và???è televisione,mica beneficienza! Io semplicemente non ho apprezzato, opinione mia, personale ed espressa con educazione mi sembra. Ho letto tanti post tuoi, Simona,e continuerò a farlo con il solito piacere, mettila così questo a me non è piaciuto, chiamata indole da crocerossina, ma non ne sto mica facendo una tragedia !La tristezza vera la conservo per altre questioni, un pochino più serie... cara marzia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sì, infatti non facciamo tragedie per opinioni diverse, ve prego. Se esposte bene sono anche spunto di riflessione. Ci credo che non ti sia piaciuto e magari ad altra gente non piaceranno i post sulla cucina, o sul decoupage o quando parlo di cani o di gatti etc etc. Io scrivo quello che voglio, spesso di getto, non seguo una linea editoriale e penso si sia capito e posso anche non piacere e ci mancherebbe. Detto questo ti aspetto al prossimo post ;-)

      Elimina
  21. Scusami, in parte sono d'accordo sulle discutibili qualità canore della suora, ma in questo post ti ho trovarla esageratamente pesante, e mi dispiace assai.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Spiace anche a me che ti dispiaccia. Son gusti e opinioni, espressi alla mia maniera, e sì sa, non vado molto per il sottile.

      Elimina
    2. Mamma mia! C'è gente che non sa cos'è l'ironia...

      Elimina
    3. Blackswan, io trovo Simona molto ironica in generale. In questo post ho trovato che ha calcato un po' troppo la mano, lo penso, lo dichiaro pacatamente, so riconoscere l'ironia, non credo abbia bisogno di essere difesa. In fondo si tratta solo di opinioni diverse no?

      Elimina
  22. Mamma mia, in questo paese puoi rubare, truffare, inquinare........ma non toccare la tv o il calcio!

    RispondiElimina
  23. E rieccomi “ma che ci fai te ancora quì intruso nel mio blog?” dirà Simona, primo volevo ancora scusarmi per il mio primo commento scritto a caldo di getto dopo aver letto il tuo e poi volevo cercare di spiegare perché a me piace questa suora. Almeno è la spiegazione che tento di darmi, per non pensare che mi sia rimbecillito, io che ascolto quasi solo cantautori e celtic music e guardo poca TV. Ma quel giorno mezzo annoiato la guardavo e ho visto tutta la scena della suora e sono restato di stucco vedendo j ax in lacrime (poco credibile fosse tutto preparato non è mica un grande attore) boh ho pensato da dove è sbucata questa e dal giorno l'ho seguita sempre, per me è un appuntamento immancabile. Sentivo gli altri cantanti sgolarsi ma nessuno bucava lo schermo o mi colpiva più di tanto, questa invece ha bucato eccome e a livello mondiale. Secondo me è che questo è il suo tempo, un’immagine nuova un po’ punk e dark allo stesso tempo e in più religiosa un mix molto al passo con i tempi. Quando anni a dietro è stata scartata in abiti civili, è stata scartata perché piccola e bruttina un brutto anatroccolo che se anche cantava bene era anche fastidiosa da guardare. Gli anni sono passati è diventata suora, non certo per partecipare a The Voice, la passione del canto gli è restata, perché le passioni restano a prescindere dalla professione che facciamo, ho visto che è apparsa in tv con l’abito da suora chiaro, niente sempre bruttina, non bucava. Ora invece con l’abito nero, il crocefisso e le scarpette piatte (diventeranno una moda) e le maniche rimboccate alla Don Matteo (o forse per il caldo dello studio), con il linguaggio dei giovani della sua età, non dico sia diventata un cigno ma come immagine è perfetta (ho la passione della fotografia un po’ me ne intendo), poi la rivoluzione di Papa Francesco ha reso possibili aperture della chiesa sino a pochi anni fa impensabili, anche lei è quindi un segno del cambiamento della chiesa che si adegua giustamente ai tempi. Gli altri cantanti li trovo bravi ma per niente personaggi e quindi vecchi, nel complesso la suora mi sembra la più nuova, ecclettica e simpatica, poi l’abbinamento con j ax è veramente trasgressivo e ripeto a me la sua voce piace se no perché ho piacere a riascoltare le sue esibizioni senza neanche guardarla? Qui mi fermo perché sono stato troppo lungo e me ne scuso. Grazie dell’ospitalità Simona.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vedi Giuseppe, se tu al posto del primo commento, avessi scritto questo, io non ti avrei risposto a quella maniera. Capisco che era l'enfasi del momento, ma a me non mi è piaciuto come ti sei presentato e non ho tardato a fartelo notare. Ti ringrazio però di essere tornato a dire con toni molto più pacati la tua opinione, e su questa linea ti invito a tornare e tornare ancora, per parlare e confrontarsi anche su altri post.
      Ti aspetto e grazie.

      Elimina
  24. Quando ho visto la suorina, per la seconda volta in tv mi sono detta, ok, per una volta! Ma è pur sempre una suora! Che ci fa a The Voice, vuol far carriera? E no, mica si può fare! Che facciamo, come la suora che ha partorito e che si meravigliava di tanto clamore mediatico? La smettiamo di fare gli ipocriti?!?

    Quoto Simo forever!

    RispondiElimina
  25. Premesso che di quest’argomento non ne faccio una questione di vita o di morte, ci mancherebbe, con tutti i problemi che abbiamo.
    Però vorrei ricapitolare la mia esperienza in questo blog.
    Intanto il mio ingresso a casa di Simona è avvenuto perché, la suora mi è stata subito simpatica e ho continuato a seguirla leggendo qua e là i commenti sulla rete. Mi sono indignato contro i malevoli soloni che criticavano lei e la moltitudine di persone cui piaceva e da questi arrivavo quando sono approdato al tuo NO e dopo hai visto comé andata.
    Non mi ero proprio reso conto che ero in casa d’altri e confesso ho aggiunto il mio commento senza neanche leggere il tuo bene, rispondendo stupidamente d’impeto.
    Non ho paura a chiedere scusa ancora una volta. Io in rete ci bazzico giusto il tempo per aggiornare il mio software e cercare notizie ma niente frequentazioni di altro genere, non sono neanche iscritto a facebook e non ho esperienza di blog.
    Comunque, girandomi intorno in questa casa di Simona mi sono accorto che è frequentata da bella gente, per lo più garbata nelle risposte. Insomma un posto ospitale anche per un estraneo come me che si è presentato in maniera esagitata.
    Poi la maggior parte sono donne e delle donne è questo il tempo, l’uomo ormai non sta più al passo, ha perso terreno è vecchio si muove lentamente, riesce a pensare solo una cosa alla volta è un pachiderma.
    Le donne hanno il cervello più agile sono più fini, ma ciò che poi alla fine frena quest’avanzata travolgente è lo sbaglio, a volte, di cadere nei difetti dell’uomo, nel modo di fare e pensare allora lì la donna rallenta si mostra vendicativa, arrogante, insensibile, spregiudicata e intollerante.
    Spesso la donna è intollerante verso le altre donne tanto da frenarla come nella politica, se no data la maggioranza di numero delle donne se le donne si votassero, comanderebbero dappertutto.
    Non vorrei che nei confronti di questa suorina ci sia questo tipo di intolleranza e intransigenza, questa doppia lente d’ingrandimento alla quale sono sottoposte le donne dalle altre donne, ma non voglio ulteriormente approfondire l’argomento si andrebbe troppo lontano.
    Simona mi è apparsa ragazza ironica e sanguigna eppure molto dolce e la sua casa veramente accogliente e la conversazione gradevole, le sue amiche la difendono a spada tratta perché la conoscono, qualcuna le vuole bene ma dissente un po’ dimostrando di volerle ancora più bene, come Valentina che ha detto che bisogna fare attenzione ai toni che si usano in rete da ambo le parti.
    Infine chiudo, se una ragazzina con la passione del canto (benchè ora suora) va avanti in un talent “anche se rubando il posto a quelli più bravi”, perché piace al pubblico che la vota, pubblico votante nella maggioranza ignorante nel giudicare i cantanti, regala qualche momento distensivo alla famiglia media italiana, tra una strage e la crisi che rende tutti nervosi, che male è.
    Se gli altri cantanti sono bravi, si faranno strada a prescindere da The Voice, molti grandi cantanti non sono stati accozzati da Sanremo eppure sono diventati famosi.
    Ringrazio Marzia che mi aveva esortato a restare in discussione e tutte le altre che mi hanno sopportato e in primis la squisita padrona di casa Simona, a presto giuseppe

    RispondiElimina
  26. Bellissima l'evoluzione della polemica che sembrava essere esplosa.
    Mi piace come il web sappia ospitare scambi di opinione che, messi nero su bianco, sanno diventare concreti e costruttivi.
    Avete detto forse tutto, ma mi sento di approfondire solo un punto del discorso di Giuseppe, che poi è quello focale, quello per il quale Simona si accende ed è contro e quello per cui i sostenitori, invece, sono Pro.
    Il "personaggio".
    Sono anche io del parere che, essendo un talent sulle voci, non può solo vincere lei perché tra le belle voci è un personaggio adatto e giusto, di questi tempi.
    La priorità dovrebbe averla la capacità vocale, principalmente quella.
    Che poi, usciti da lì, abbiano in programma la proposta di incisione di un disco, rende comprensibile che vogliano dare spazio a chi sicuramente è già un pacchetto pronto e finito per la vendita.
    Dovrebbe, invece, essere adatto un prodotto che, vocalmente, spacca culi. Semplicemente.

    Il discorso donne contro donne mi piace, ma è davvero ampio, siamo decisamente fuori sede ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Secondo il Santo la questione è che non è una gara canora vera e propria (anche se ce la fanno spacciare per tale), ma prima di tutto una trasmissione televisiva e quindi l'audience la fa da padrone.

      Elimina
  27. Mi permetto di inserirmi in questa discussione solo per condividere una situazione in cui mi sono involontariamente ritrovata, premetto che non guardo la tv e di questa novità mi hanno fatto partecipe due ragazzi che mi hanno fatto vedere la prima puntata della trasmissione, ma ciò che mi ha colpito maggiormente non è stata la trasmissione ma piuttosto il commento dei ragazzi "tutte le suore dovrebbero essere così!" sinceramente ho conosciuto suore che hanno trascorso gran parte della loro vita ad assistere bambini denutriti e persone malate o disabili... non so se per la chiesa sarebbe un bene che le suore facessero solo tv... forse l'esempio che molti giovani stanno ricevendo non è esattamente il messaggio che la chiesa dovrebbe trasmettere...

    RispondiElimina
  28. che schifo di articolo e poi dicono che le donne non sono acide brutte ed invidiose. Sarà pure il tuo blog ma con articolo del genere hai perso un milione di punti. ROSICONA

    RispondiElimina
  29. e comunque suor cristina ha talento è una ragazza dolcissima ed umile e non vedo perchè dovrebbe ritirarsi visto che con i soldi vuol costruire un ospedale in brasile fatelo voi andate voi in tv e fate la metà di quello che fa lei e vediamo quanto siete brave. E con i soldi, dopo che vi siete rifatte culo e tette rifatevi anche il cervello. mi spiace ma le donne così acide proprio non le SOPPORTO certo che poi siete sole come cani.

    RispondiElimina
  30. che schifo di articolo e poi dicono che le donne non sono acide brutte ed invidiose. Sarà pure il tuo blog ma con articolo del genere hai perso un milione di punti. ROSICONA

    RispondiElimina
  31. Possibile che dopo aver sentito tante volte le esibizioni di Suor Cristina io mi possa emozionare ancora e oggi più che mai, solo perché si è presentata una suora a cantare? No questa ragazza piccola e semplice che si è fatta suora, ha una voce emozionante e quando canta diventa un gigante. I detrattori la smettano di dire sciocchezze. Votiamo suor Cristina e seppelliamoli nella loro stupidità. Se piace a milioni di persone se emoziona mezzo mondo è perché è veramente emozionante tutto il resto sono elucubrazioni di snob daltonici.

    RispondiElimina
  32. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  33. Il tuo è un NO ma quello di Papa Francesco è un sì!
    Suor Cristina benedetta dal Vaticano
    http://goo.gl/CLaUxT

    RispondiElimina
  34. Dove si puo' trovare il numero dei tele-votanti? Io non credo che sono stati "milioni"!!!! Conosco moltissime persone che TVOI non sanno neanche cos'e'! Se parliamo di 50/40mila votanti, metteteci i call center del Vaticano, i bigotti, i ciellini, tutto il clero...insomma i numeri sono quelli! E siccome con l'andare delle puntate la trasmissione e' diventata sempre piu' scadente ed ovvia, invece sono mancati i numeri di un pubblico di QUALITÀ. Parliamoci chiaro: queste pagliacciate da sagra del paese, riescono a vendere SOLO IN ITALIA. Ma qualcuno li ha visti i musical talent inglesi o americani???? Un altro mondo! Purtroppo neanche ha vinto perche' era BRAVA perche' Cristina Scuccia ha una voce banale, da karaoke. Non meritava assolutamente la vittoria! Comunque l'edizione precedente e' stata vinta da una ragazza albanese di nome Elhaida che e' praticamente SPARITA! Insomma, questo "famoso" contratto con l'Universale dev'essere un altra farsa! Anche la monaca, dopo aver fatto audience per RAI 2, sparirà! Tuttavia la sua fortuna e' che la utilizzerà il Vaticano per attrarre piu' fessi!

    RispondiElimina
  35. mi fai morire!!!!! ho leggiucchiato qua e la i commenti, proprio non ne ho di tempo per soffermarmi, pero' dico la mia lo stesso, magari ripetendo quello che qualcuno ha già detto o che farà imbestialire altri. Io per principio non guardo queste trasmissioni che sfornano talenti a tutto spiano a suon di click,telefonate ecc....sono tutte pagliacciate, si sa già come vanno a finire e illudono le persone che con una comparsata in tv tutto è facile e arriva il trionfo....la MUSICA è un'altra!!! La musica è sacrificio, è marchette all'inizio, è porte in faccia ai concorsi, è spendere un sacco di soldi per uno strumento, è fare le ore piccole per studiare, per ritornare a casa dai concerti dove magari hai preso due lire, è purtroppo rimanere precario fino alla pensione, è non uscire con gli amici perchè devi prepararti per un'audizione che se il commissario ha le balle girate per cavoli suoi o perchè ha avuto scazzi in precedenza con un tuo insegnate col cacchio ti fa passare....La MUSICA va avanti senza televoto senza click senza comparsate senza botte di culo......senza essere al momento giusto nel posto giusto mendicando audience o altro, senza mors tua vita mea......sono carrozzoni, pagliacciate che fanno credere in quello che non è...e se uno su mille ce la fa.....fa venire il nervoso al MUSICISTA che si è fatto un culo tanto e con modestia non si è venduto da nessuna parte. (tanto per far capire con che criterio scelgono i "cantanti", perchè secondo me hanno i tappi nelle orecchie....quella cassiera del supermercato che ha vinto ad un altro programma del cavolo...che ha una voce brutta ma cosi brutta che fa veramente pietà....pompata dalla casa discografica e via al successo....ma è inascoltabileeeee!!!!!! ) va bè.....lasciamo stare! Ah... per dovere di cronaca....sono diplomata al Conservatorio, cosi che si sappia, e ho fatto tutto quello che ho descritto....sacrifici e sudore e soddisfazioni...botte di culo mai....ciaooooo

    RispondiElimina

Nel frattempo, visto il periodo, vuoi una tazza di thè?

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails