venerdì 30 ottobre 2015

Muffins al cioccolato con cuore di marmellata



Eccoci qua con un'altra ricetta. Lo so, 'sto blog ultimamente pare gestito a giorni alterni da Nonna Papera e Giovanni Muciaccia, ma tant'è. Periodino un po' pregno, incasinato e spesso, per rilassarmi, metto le mani in pasta. E questa volta andiamo di muffins al cioccolato perché si sa, il cioccolato fa bene all'umore, no?
La ricetta l'ho presa qui, ma c'è stato un problema: aprendo il frigo mi sono resa conto che avevo un uovo solo. Una brava massaia avrebbe desistito (ma ndo vai se gli ingredienti non ce l'hai) invece io ho tolto di qui, aggiunto di là, messo pure il ripieno e...Perfetti, chevvelodicoaffare.
Quindi, di seguito, la ricetta personalizzata da me medesima:

Ingredienti: 
200 g di farina 00
60 g di cacao amaro
190 g di zucchero
200 ml di latte
3/4 di una bustina di lievito per dolci
1 uovo
60 g di burro
marmellata di albicocche
gocce di cioccolato.

Procedimento:
Prima di tutto accendete il forno e mettetelo a 180° così mentre impastate arriva a temperatura.
Poi, in una ciotola, mescolate con  le fruste elettriche  il latte, l'uovo e il burro fuso.
In un'altra ciotola, con un mestolo,  mescolate farina, zucchero, lievito e cacao.
A questo punto che si fa? Bravi, si aggiungono gli ingredienti liquidi a quelli secchi e amalgamiamo l'impasto per bene.
Poi prendete i vostri bei pirottini, mettete un po' di impasto, un cucchiaino di marmellata e poi ancora un po' di impasto. Così per tutti i pirottini a disposizione. Infine qualche goccina di cioccolato a guarnire.
Infornate per circa 15/20 minuti, facendo ovviamente la prova stecchino.
E niente, in meno di mezz'ora  avrete dei muffins golosissimi,cioccolatosi e ripieni.







Come sempre, fatemi sapere ;-)


giovedì 8 ottobre 2015

Il mio Tagliere-Notes molto shabby.



Vi ricordate la canzone di Ferradini "Prendi una donna, trattala male..."
Bene, io l'ho fatto con un tagliere.
"Prendi un tagliere, trattalo male..." male nel senso che l'ho usato per fare una cosa che non ci incastra una cippa lippa col suo uso: il mio Tagliere-notes.
In questi giorni sono un po' presa con tremila cose e c'ho la creatività che spinge con prepotenza per venire fuori. E io l'assecondo, ovvio. 
Oggi vi propongo (minchia sembro una conduttrice di una trasmissione culinaria), dicevo, vi propongo un oggettino moooolto carino fatto con materiali che avete sicuramente già in casa, che assemblati nella giusta maniera danno vita a una chicca che potete appendere nella vostra cucina.


Quello di cui avete bisogno è:

-un taglierino da salame (il mio era molto grezzo e ho dovuto fare il buco per appenderlo)
-dei cartoncini colorati (Lidl ve li tira dietro a un prezzo stracciato)
-nastri colorati
-un bloc notes di vostro gradimento (tanto poi lo andiamo a foderare)
-trine e applicazioni di stoffa (ma vanno bene anche bottoni, farfalline, pasta...l'importante è che sia a tema)
-dei colori acrilici e un pennello
-penne della tonalità che preferite (l'importante è che vadano dentro al gancio e che siano intonate al resto)
-colla a caldo e colla spray.
Per prima cosa dipingete il tagliere del colore che preferite. Io ho fatto due prove perché mi piaceva il tono su tono. Poi, con la colla spray, ho attaccato la trina e con quella a caldo le applicazioni.
Ho foderato solo la copertina del bloc notes e l'ho attaccato al tagliere.
Infine ho messo il gancino laterale e infilato la penna.
Ho rifinito il tutto con dei nastri 






Devo dire che questo stile è molto shabby-inglesino ma potete sbizzarrirvi come più vi piace. Per qualsiasi informazione su dove ho trovato i materiali scrivetemi pure che lo sapete, per voi non ho segreti.

Alla prossima puntata di Art Attack!

lunedì 5 ottobre 2015

I RIMPIATTINI (Banderas scansate un attimo)



Avete presente Banderas e quella gallina rincoglionita?
Avete presente il mulino che vorrei? (che vorrei prendesse fuoco perché son sempre tutti felici e contenti e non se ne capisce il motivo)
Avete presente quando il nostro Antonio assaggia un prodotto, storce la bocca e fa "Mmh..." e lì inizia con  "Più dolce, più spessa, più sottile, più cremosa..."? 
Bene, io mi sono cimentata a fare da me i Nascondini. 
Ma siccome sono toscana l'ho ribattezzati I Rimpiattini.
Ho trovato subito una ricetta, questa, che mi ha convinto. L'ho fatta paro paro e devo dire che sono venuti buoni, ma il cioccolato spiccava poco. Quindi li ho rifatti cambiando un po' di cose, tipo diminuendo il burro e aumentando il cioccolato e il cacao, andando un po' a gusto mio insomma. E devo dire che sono moooolto più golosi, pur mantenendo una finezza che fa a cazzotti con il loro aspetto. (A me vengono cicciotti, come mai???)
Quindi se li volete un po' più golosi questa  è la mia personalissima ricetta:

Ingredienti per 30 biscotti circa:

300 g di farina 00
100 g di fecola
150 g di zucchero a velo
70 g di latte
120 g di burro
1 tuorlo
aroma vaniglia
mezza bustina di lievito per dolci
un pizzico di sale
2 cucchiai e mezzo di cacao amaro
25 g di cioccolato fondente
latte per spennellare

Procedimento:
Mettete in una ciotola lo zucchero a velo, il burro morbido e la vaniglia. Lavorate il composto per bene e poi aggiungete, in questo ordine: l'uovo, il latte, la farina mescolata con la fecola, il lievito e il sale. Trasferite su un piano la pasta, lavoratela per bene e poi prendetene 3/4 e mettetela da parte. 
Al rimanente quarto aggiungete il cacao e il cioccolato fatto a scagliette.
 

A questo punto ricoprite le due paste con carta velina e mettetele in frigo a riposare mezz'ora.
Dopo di che, spianate un po' alla volta la pasta bianca in un bel rettangolo e mettete al suo centro un cordoncino di pasta al cacao (Vi prego niente battute su quello che può sembrare il cacao).
Arrotolate la pasta fino a farne un tubo e tagliarlo a piccoli bocconi. Poi aiutandovi con qualcosa di piatto (io ho usato una piccola mannaia) schiacciate un po' i bocconcini e con un coltello fate delle righe per dargli proprio l'aspetto dei Nascondini.
 A questo punto disponeteli su una placca ricoperta di carta da forno e spennellateli con un po' di latte.
Via in forno a 160° per 15 minuti.

E i RIMPIATTINI  ora sì che sono perfetti!
 







 p.s. Mi è avanzata un pochetto di pasta al cioccolato. E che non li vuoi fare i PAN DI CUORI? ;-)



Se li provate fatemi sapere se vi piace la mia versione più cioccolatosa!




LinkWithin

Related Posts with Thumbnails