mercoledì 19 febbraio 2014

Sanremo 2014 - Ridatemi Pippo Baudo



Se me lo avessero detto non ci avrei creduto.
Se mi avessero detto "Guarda che rimpiangerai Pippo Baudo, i fiori e i Ricchi e Poveri" io sarei scoppiata in una grassa risata.
Oh. È successo. 
Ieri sera, mentre guardavo la prima serata di Sanremo, ho rimpianto il pippone nazionale.
Perché probabilmente il pippone ce l'ha sciorinato Fazio appena iniziato il festival.
Per carità: ha detto cose giuste, importanti, sacrosante e okay, va bene. Ma l'apertura mi ha lasciato un po' l'amaro in bocca, tipo come quando mangi i carciofi crudi e   la lingua ti diventa una coperta di pile, hai presente?
Vabbè, partiamo con un'analisi critica della serata. 
Appunto l'apertura.
Mi aspetto una musica piuttosto allegra, anche la ormai famosa na na na na nannà! Perché Sanremo è Sanremo! poteva andà. Invece no. Tutto silenzio, tutti zitti. Manco una rosa, un gelsomino, un crisantemo. Che vojo dì, con la presenza di Fazio è la morte sua.
Fazio ci vuol far credere che ci sia realmente un guasto al sipario, che l' orchestra non suoni perché sia tutta corsa in bagno per un attacco di dissenteria acuta, che le luci siano spente perché la Rai non ha pagato le bollette...insomma ci mancava che dicesse "Non sono Fabio Fazio, ma Obama" e il teatrino delle cazzate avrebbe avuto veramente un senso.
Ma che succede? Orpolà! Due uomini sono in procinto di buttarsi dalla balconata! Ommioddio, che sorpresa!Che novità!
Ora, Fazio, ascoltami un attimo. Tu credi davvero che noi da casa, anche se già col rivolo di bava dal sonno e annebbiati dalla digestione di cinghiale in umido con le patate, possiamo credere a una cosa del genere? Con un occhio di bue che inquadra i por'omini che minacciano di buttarsi? Credi che non abbiamo capito che tutto è iniziato in silenzio perché se partiva l'orchestra come sempre, manco si sarebbero sentiti? Fazio, Fazino mio, sta sceneggiata si capiva subito che era più falsa della farfalla di Belen e dei capelli di Sandro Mayer. Namo su. Senza considerare che all'Ariston durante il festival, tu, comune mortale,  non c'entri manco se paghi il biglietto, nemmeno se sei la nipote di Malgioglio, nemmeno se ti nascondi nella barba di Beppe Vessicchio, nemmeno se a quelli della security gli fai vedè tutta la tua collezione di farfalle disposte a lisca di pesce sul tuo inguine. Quindi figurati se due, piano piano, sciuè sciuè,  arrivano in cima, scavalcano la balconata e minacciano di buttarsi. Se quelli sono gli uomini della sicurezza, io non mi fiderei nemmeno  se mi proponessero di aiutarmi ad attraversare la strada. Senza considerare che questa scenetta si era già vista anni fa. Manco qualcosa di nuovo, mi proponi.
Ridatemi Pippo Baudo.
E pure Cavallo Pazzo.
Apre Ligabue (unica nota positiva di tutta la serata a mio parere) che canta Creuza de ma in omaggio a De Andrè. La parola De Andrè, ieri sera è comparsa tra le 5000 e le 6000 volte. Se non l'avete capito Cristiano arriverà fra i primi tre, se non primo. Ma è solo un sentore mio, in tivù non se ne parla nemmeno.
Dopo un siparietto della Littizzetto (e faccio pure la rima) t'arriva lei, la super ospite della serata: Laetitia Casta. Ragazzi, gnocca è gnocca. Ha un fisico da urlo e un  viso da urlo di Munch.
Perché parliamoci chiaro, è una gran bella figliola, però quei denti...senza considerare che era truccata così sobriamente da sembrare un mignottone. Comunque mettiamoci l'anima in pace, dopo la sua performance sappiamo dove sono andati a finire i nostri soldi del canone: c'hanno comprato il rossetto alla Casta. Invece avrebbero fatto meglio a impiegarli per pagarle un dentista, per dire.
Si esibisce  in italiano e a me ricorda Gerarde Depardieu. È vestita Dolce e Gabbana e a me ricorda l'abat jour de mi' nonna. Imita Monica Vitti e a me ricorda Alberto Sordi.
Fazio, arrapato  dal '99 e con l'impermeabile rubato all'ispettore Clouseau,   vuole vedè se almeno stasera le strappa la filanca delle mutande e si improvvisa cantante intonando Ne me quitte pas  . 
Di.vino.
Nel senso che sembrava 'mbriaco.
Solo io ho pensato che ci sarebbe stato bene Gigi Proietti con "Nu merompe ercà" ?
Comunque se sperava di averla dopo questa prestazione, è andata male. Piuttosto la Casta la dà in pasto ai cani di Hollande.
Noi italiani abbiamo rilanciano con Raffaella Carrà, che a 71 anni suonati si muove come me a 15. Col caschetto biondo e fasciata di pelle nera (un misto tra Enzo Paolo Turchi e Lady Gaga) ha agitato anche e cervicale che manco una ventenne che fa danza da dieci anni. Le canzoni sono state talmente belle che ho avuto una commozione. Cerebrale.
Però la Raffa è la Raffa. Invidia per come è, per come si muove e per come riesce a gestire il caschetto biondo. L'unica cosa: Raffa, quando li lasciamo sti guanti a mezze dita tipo corridore da Tour de France? tipo Bartali? Tipo Madonna in 'Cercasi Susan disperatamente'? Su, almeno di pizzo.
Delle canzoni non me ne è garbata una. Ma non faccio testo, io faccio sempre così, poi all'ultima serata ne canticchio la metà.

Arisa 
Ha cantato Lentamente (il primo che passa) e lì ho pensato "Speriamo ti porti via", e Controvento, sicuramente parola da lei pronunciata guardando allo specchio i suoi capelli.

Frankie hi-nrg mc. 
Mi chiedo per quale motivo uno debba presentarsi al festival con il codice fiscale al posto del nome, ma sorvoliamo. Ha cantato Un uomo è vivo e lì ho pensato "Se continui con ste canzoni lo rimarrai per poco" e "Pedala" canzone lungimirante, visto che è stata la frase che gli hanno suggerito dopo essersi esibito. 

Antonella Ruggero.
La vocalità della Ruggero non si discute, ma son lontani i tempi di melodie belle e orecchiabili. Ha cantato Quando balliamo (?) e Da lontano. Una performance alla Marzullo: si è fatta una domanda, si è data una risposta.
Ridatemi vacanze romane.

Raphael Gualazzi e The Bloody Beetroots.
Ero rimasta agli 883 quando dicevano che hanno ucciso l'uomo ragno chi sia stato non si sa, quindi sono rimasta basita quando l'ho visto apparire sul palco.
Ho temuto pure che apparisse un cane guida, son sincera, perché io non vedo una ceppa già con la frangia e questo mi si muove sul palco con la maschera di spiderman. Hanno cantato Tanto ci sei - a Sanremo-  (risposta di  Gualazzi alla domanda  di The  Bloody: "Vabbè che è carnevale, ma farò na figura di merda vestito da Spiderman?" e Liberi o no (frase proferita sempre da Gualazzi in merito a un eventuale arresto dopo l'esibizione)

Cristiano De Andrè.
Vestito di nero come un becchino ha cantato Invisibili (storia autobiografica, molto sentita, vista la fama di cotanto padre) e Il cielo è vuoto. Il brano verrà usato come sigla per le prossime trasmissioni meteo della Rai.

Perturbazione.
Classico esempio di genialità: quando un nome ti rappresenta. Estratto dal vocabolario - Perturbato: sconvolto, turbato. Guardateli e sentiteli e poi ditemi se non sono dei geni. Hanno cantato L'unica (il titolo ufficiale era L'unica chance, ma pensavano di gufarsela parecchio)  e L'italia vista dal bar (il posto dove probabilmente vedranno il festival già da stasera.)

Giusy Ferreri.
La portatrice sana di ugola sincopata si è esibita con L'amore possiede il bene
(testo tratto dall'ultimo libro di Cicciolina. Per far felici i vertici Rai è stata cambiata una consonante) e Ti porto a cena con me (che pare sia stata la frase che il fidanzato le ha rivolto prima di continuare con "A patto che tu stia zitta, che me pari na gallina con la trachea 'nfiammata") 

Detto questo, io stasera guarderò la seconda puntata.
Mi voglio male, lo so.






15 commenti:

  1. mhuamhuahuhauuhamuha oh signur oh signur!! ma la stupefacente mise di Fazio versione becchino??? porco palco! :D

    RispondiElimina
  2. Rivoglio Bonolissssss! io stasera non lo guarderò, ieri mi sono depressa abbastanza per tutta la settimana! ho visto cose che voi umani.....

    RispondiElimina
  3. sei sempre tosta Simo e stasera si continua ........

    RispondiElimina
  4. Sto ancora sorridendo, complimenti per la tua analisi perfetta, migliore di qualsiasi critico musicale!

    RispondiElimina
  5. :D
    ecco, volevo di' che l'avevo vista solo io! io che, alla tenera età di 36 e passa anni porto ancora l'apparecchio di notte, sopra e sotto.
    no: non il bite da schiappe: proprio l'apparecchio. almeno uno sbiancamento dei denti glie l'avrei fatto fa', alla casta'.
    per il resto, alla ruggiero mi sono addormentata e risvegliata alle 00:59 col gatto in faccia e la schiena rotta.
    lo spettacolo è stato deprimente e no: non guarderò la seconda puntata, ma esigo un nuovo eroico reportage da parte tua: sarà come esserci stati :D

    RispondiElimina
  6. Ecco, ho scritto e mi si è anche cancellato il commento.
    Io stasera guarderei Sanremo solo per commentarlo live con te. Rinuncerei volentieri agli ospiti che ho a cena (che manderei a quel paìs tanto sono simpatici) per godermi una serata a ridere di gusto. Perché son certa che sarà così. Ma me toccano. Stasera non posso scappà, ecchepalle!
    Comunque, Gualazzi mi è sempre piaciuto. Sarà che l'ho conosciuto quando suonava a Urbino e ancora non era famoso... ma presentarsi a Sanremo con la riesumazione de l'uomo ragno proprio no!! Raphael ripijati!!!

    RispondiElimina
  7. Stasera lo guarderò solo per capire quello che scriverai domani, perchè mi hai fatto ridere più della Littizzetto ( che oramai sa troppo di dejà vu).

    Mitica :D

    RispondiElimina
  8. Non l'ho visto, ma mi hai fatta ridere un sacco! Ma cantano tutti due canzoni? Non ne bastava una?... adesso vado su youtube e mi vedo qualche spezzone...

    RispondiElimina
  9. Ciao Simo, sto guardando ora Sanremo dal pc e per fortuna vado avanti quando voglio. Non sono molto soddisfatta, meno scenografia e più allegria con due fiori, anche due fregati in un giardino!!!
    Non sopporto molto le imitazioni della Lizzi, meglio lei così com'è!
    Buona giornata
    Barbara

    RispondiElimina
  10. Detto fatto...non ho guardato il festival perché è'sicuramente molto più interessante sentirlo commentato da te!!!mitica Simo!!!pronta per stasera?

    RispondiElimina
  11. Prontissima!!! uahuahhahuahahha!!!

    RispondiElimina
  12. mi sono fermata ad arisa....c'ho provato e non ci sono riuscita a guardarlo. marta

    RispondiElimina
  13. Ti dico solo che il mio festival è finito quando la mia piccola Emma di tre anni, vedendo la Littizzetto, ha detto :"mamma ma chi è questa vestita da gallina?? Non possiamo vedere un cartone animato?" e io "bella di mamma andiamo a fare le ninne..."! p.s. sarei "andata a fare le ninne" anche senza l'intervento di Emma!

    RispondiElimina
  14. Simo, è vero che continuerai anche domani?
    Sei troppo uno spasso!!!

    :)))))

    RispondiElimina
  15. Secondo le previsioni Francesco Renga e Cristiano De Andre’ sono i favoriti nella gara del Festival di Sanremo. Date un’occhiata a questo link http://www.tvzoom.it/index.php?option=com_content&view=article&id=10709:sanremo-presta-rtl-fazio-de-andre&catid=30&Itemid=40

    RispondiElimina

Nel frattempo, visto il periodo, vuoi una tazza di thè?

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails