Tortine e muffins


***************************
Tortine alle mele

Un dolce alla mela il giorno leva il medico di torno.
Lo psicologo ti leva di torno, perché mangiare dolci come questo rende felici, ma il diabetologo no, ce l'hai alle calcagna.
Io ve lo dico: amo i dolci alle mele (che s'era capito?) Proprio mi fanno stare bene.Dolcetti, dolcini, crostate e chi più ne ha più ne metta.
Stamattina ho fatto questa ricettina facile facile ma invece di mettere l'impasto nella tortiera ho riempito tanti pirottini di quelli un po' più grandi, la misura di una crostatina, diciamo.
Quello che è venuto fuori è favoloso, credo che le immagini parlino da sole. L'interno è morbidissimo e ripieno di mela e l'esterno è leggermente croccantello. Non chiedetemi come ho fatto, perché non lo so.


Cosa vi serve:

250 gr di farina 00
150 gr di zucchero
100 gr di burro
1 mela (io ho usato una pink lady profumantissima)
100 ml di latte
1 uovo + 1 tuorlo
1 bustina di lievito per dolci
1 bustina di vanillina
Marmellata di albicocche
Zucchero in granella

Cosa dovete fare:

Accendere il forno e portarlo a 180°.
Ora iniziate a sbattere per bene (e non nel muro) lo zucchero con il burro precedentemente fuso. Aggiungere l'uovo e il tuorlo continuando a mescolare bene.Poi mettere il latte, la vanillina, la farina e il lievito passati al setaccio. A questo punto avrete un impasto abbastanza sodo e omogeneo.
Riempite con l'impasto i pirottini. Io ne ho messo una bella cucchiaiata, e mi sono venuti gonfissimi, magari se ne mettevo un po' meno venivano delle tortine un po' più eleganti. Queste sembrano quelle dei fumetti!Comunque. Avete messo l'impasto no? Bene. Tagliate la mela a fettine piccole e mettetele nel centro del nostro pirottino. Prima di infornare ho messo mezzo cucchiaino di marmellata sopra le mele e una spolverizzata di zucchero in granella.
Adesso infornate plis! Per circa 20/25 minuti. Ma non fidatevi mai di quello che vi dico e fate la prova stecchino quando vedete la superficie dorata, d'accodo?Perché tutti i forni non sono mica uguali, sennò sarebbe troppo facile!
Le fettina di mela sprofonderanno un pochino e andranno a mescolarsi con la marmellata, mentre lo zucchero a granella che non si è sciolto le dà uno scrocchiarello troppo buono ( ma come parlo?). Con questo impasto a me sono uscite tredici tortine un po' cicciottelle, regolatevi di conseguenza. 






E quando sono pronte resistete alla voglia di mangiarne subito una, perché son come le ciliegie, una tira l'altra.
Vi devo dire la verità; non vedo l'ora di essere a domattina per mangiarmele a colazione.
Se ci arrivano, a domattina.





************************
Muffins all' arancia e semi di papavero





La prima volta che mi sono accinta a preparare dei muffins mi è stato detto “Guarda che se inizi poi è un casino. Ci prendi gusto e farai i muffins a vita”
Figuriamoci.Io. I muffins a vita.
C'avevano ragione, maremma impastata.
Quindi oggi altri muffins, però speciali. Guardate che io ne ho provati tanti, ma questi sono al primo posto, per gusto, morbidezza e bontà.
La ricetta, che ho trovato su una rivista, prevedeva i semi di papavero. Non vi dico l'ammattimento per trovarli, manco cercassi il Sacro Graal o il tesoro di Willy l'orbo.
Ma poi l'ho trovati.
Ah sì, la ricetta prevedeva anche 3 uova. Io invece ne avevo due.
Ah sì, prevedeva anche 100ml di yogurt e invece io ne avevo un barattolino da 125 gr (è la stessa quantità? Bho, a matematica c'avevo 3)
Ah sì, prevedeva la farina autolievitante. Seeee, figurati se ce l'ho. C'ho messo il lievito.
In poche parole non ho seguito la ricetta ma vi garantisco che son troppo buoni. Non ci credete. Suvvia!

Cosa vi serve
225 gr di farina 00
175 gr di zucchero
Scorza grattugiata di un'arancia
2 cucchiai di semi di papavero
2 uova
1 vasetto di yogurt bianco
175 gr di burro o 100 ml di olio di semi
2 cucchiai di latte
¾ di bustina di lievito per dolci
granella di zucchero

Cosa dovete fare:
Come sempre accendete prima il forno e portatelo a 170°.
Ecco.
Poi mescolate in una ciotola la farina setacciata, lo zucchero, i semi di papavero e il lievito.
Sbattete bene le uova con lo yogurt, poi aggiungete sto pappiè agli ingredienti secchi insieme la burro fuso (o l'olio). Mescolate bene bene bene. Aggiungete la scorza d'arancia e i due cucchiai di latte.
A questo punto che famo? Bravi. Riempite i pirottini quasi a metà e mettete sul cucuzzolo una manciatina di zucchero in granella.
Pronti. Eccheccevò? Ficcate in forno per circa 20 minuti.






Facili, veloci e molto bellini con tutti sti pallini tipo morbillo. Fateli e poi mi direte. Io, per ora, ho assegnato loro la medaglia d'oro.

5 commenti:

  1. cibo! ora ti linko alla figlia-cuoca. Non ci becchiamo mai, tocca fare così. :(

    RispondiElimina
  2. allora si può commentare...
    ...oggi alla stampante faccio fare gli straordinari ;)
    evvvaiiii

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Opporcaeva!!Su questa pagina mi son dimenticata di togliere l'accesso ai commenti!ma ora non posso/voglio più farlo, se ci siete voi, belle anime! E mò? :-D

      Elimina
  3. ho fatto le tortine alle mele, lo scorso weekend . Per la serie meglio tardi che mai. Le ho fatte negli stampini da muffin perchè ovviamente non avevo capito che andavano fatte in stampini più bassetti (peraltro io c'avevo solo quelli li). Crescono un casino, ma son stra-buone. Ho in verità fatto due varianti perchè le cose uguali ovviamente mai. Una con il miele al posto della marmellata e una con la banana al posto della mela (e il miele al posto della marmellata). Strabuonissime!! Grazie!!!!

    RispondiElimina
  4. da fare.....ti farò sapere...grazie!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!1

    RispondiElimina

Nel frattempo, visto il periodo, vuoi una tazza di thè?

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails