giovedì 16 ottobre 2014

Shirley Temple de noattri

Da piccina parevo Shirley Temple.
No aspè, non ero così bellina, c'avevo i capelli a Shirley Temple, tutta ricci o boccoli. Poi crescendo mi son sciupata, in generale, capelli compresi, ma questo è un altro discorso.
L'altra sera mentre ero intenta a documentarmi su internet sulla scissione dell'atomo per una relazione che devo presentare a breve (Leggasi: cazzeggiare su FB), mi imbatto per puro caso su un video postato da un'amica (che manco mi ricordo chi è) che parlava di capelli. Apro il link, che mi rimanda su you tube dove mi si spalmano davanti tutorial per fare tremila pettinature in meno di dieci minuti. Mi si è aperto un mondo pilifero. A quel punto non guardo nemmeno più il video incriminato ma il mio sguardo volge a destra dove c'è tutta quella sfilza di videini uno sotto l'altro che sono il male. Ti incantano, ti stordiscono, ti ubriacano e ti fanno esclamare cose tipo “Voglio farmi i boccoli!” alle undici di sera mentre tua figlia e tuo marito sbavano di sonno sul divano. Pura poesia.
Guardo questo video di Clio (ammetto che, data la mia ignoranza, poteva essere anche Cleo, Cluo, Flua, Nina, Pinta o Santamaria) dove spiega come fare i boccoli (o riccioli belli definiti) in una sola mossa. Facile, indolore, con poco stress per i capelli. Basta una fascia e via. Vai a letto liscio come un levriero afgano e ti svegli che pari un barboncino incazzato. Perfetto.
Il giorno dopo ho costretto il Santo per le vie della città alla ricerca di una fascia adatta, perché quelle che avevo in casa non andavano bene. Erano troppo alla moda e traforate. Se avessi usato quelle, la mattina avrei avuto un bassorilievo artistico in fronte da permettere a Vittorio Sgarbi di farci dieci puntate di storia dell'arte.
L'ho trovata ovviamente subito e a poco prezzo.
“Che ci devi fare? Mica l'ho capito.”
“I boccoliiii”
“E come fai, scusa? Ma non erano meglio i bigodini?”
“Eh, ma con i bigodini mica ci posso dormire!”
“Fammi capì: te stanotte ti bardi e dormi con la fascia?”
“Fidati amò, tranquillo che domani son tutta carina e boccolosa!”
La sera li preparo: li spazzolo per bene, ci metto un po' di siero per ricci, li divido in 5 ciocche, mi metto la fascia in fronte, infilo le ciocche dentro, mi guardo fiera allo specchio e...sembro Rambo.
Dopo l'incidente.
Dio, non mi si può guarda'.
Davanti sembro Rambo che imita la principessa Leila di Guerre Stellari, grazie a due girelle di capelli sopra le orecchie. Dietro sono un misto tra una fanciulla dell'ottocento e un nido di cicogna.
Ridicola, son ridicola. Il mio motto però sapete qual è: chi bella vuole apparire un po' deve morire. Di vergogna. Insomma, esco dal bagno molto tronfia perché so che il giorno dopo sarò molto faiga, e sfoggerò i miei boccoloni con molta sicumera.
“Andrea, guarda come...”
“AAAHHHHHHHH!!!” Andrea ha fatto un salto degno del miglior primato del salto in alto. Nemmeno avesse visto la bambina dell'esorcista. Ci mancava solo che si poggiasse una mano sul cuore e si accasciasse e poi eravamo a posto. Esagerato.
“No, cioè, ndo vai te così?”
“In casa!”
“E vorrei vedere! E quanto la tieni sta roba?”
“Tutta la notte, caro.” A quel punto mi son messa a limarmi le unghie con aria di sufficienza.
“Stai scherzando.”
“Mai stata così seria.”
“E vieni a letto così”
“Esatto”
Poi ha scosso la testa e si è messo a ridere. Non a sorridere, a ridere proprio. Molto ridere.
Dio, che nervi. Cioè, ma non capisce proprio. Io domani sarò stupenda e lui ride. Ride dei miei capelli, che ora sì, magari sono un po' strambi, ma bisogna essere avanti e immaginarsi il dopo. Bisogna essere lungimiranti, perdio!
Tzè!
Comunque vado a letto con sta cofana e ci dormo bene, a dire la verità. Credo che la fascia sia rimasta al suo posto 40 minuti, poi è scivolata non so dove perché come sapete io dormo molto precisa, no? (Se volete sapere come dormo leggetevi questo). In pratica ho rischiato di strozzarmici.
La mattina ci svegliamo e il Santo ha le lacrime, ma non di commozione. Continua a guardarmi e a ridere e non so come si permetta visto che... AAAHHHHHHH!!!!
OMMIODDIO! Mi guardo allo specchio e sembro Einstein quando fa la linguaccia. In quel momento sono tentata di denunciare Clio, perché non può avermi ridotto così. I miei capelli sono un ammasso informe e non capisco più cosa ho infilato dove.
Ma dopo aver trovato la fascia e sfilata...TA- DANNNN!!! I boccoli come per magia. Tanti bei boccoletti super elastici bellini bellini che ondeggiavano divinamente.
Ah ah ah, caro il mio Santo!
Sono andata in cucina sculettando in mutande fiera dei miei boccoli e sono inciampata nel gatto. Poco poco che non mi pianto nella credenza.
“Ma daiii!” fa lui, colpito.
“Visto? Belli vero? E solo indossando una fascia!”
Stupendi e i miei boccoli mi sono durati, quanto...due ore e un quarto? No aspettate, mi sbaglio. Che sciocca. Mi son durati un'ora e dieci. Secondo più secondo meno.
Dopo un'ora e dieci c'avevo una capigliatura moscia, ma così moscia che sembrava mi avesse masticato un alano. Fatto tutto per niente. Non mi dura. O ci metto il cemento armato o i miei boccoli mi si sboccolano in due ore. Da effetto fisarmonica a effetto arpa sminchiata: di una tristezza unica. Ma non demordo, riproverò fino a che non mi chiameranno la Shirley Temple della Toscana. E allora lì riderò io. Ah ah ah! E il Santo si ricrederà!

p.s. Raga, io non lo so, ma sarà l'avvio alla menopausa che fa fare ste cose a bimbeminchia?





16 commenti:

  1. GRANDIOSA!
    Semplicemente.
    Entrata nel trip Clio, ne sono uscita fortunatamente, non senza incauti acquisti - vedi eyeliner improbabili e matite che mi han fatto venire un attacco di congiuntivite da paura -, quindi non ti temo sul fronte ricci. Non cadrò in tentazione...no!
    Per inciso, ho i capelli troppo corti, non ho mai amato le fascie e ne ho seminate in giro per il mondo dalla veneranda età di tre anni, poi la mamma ha capito che non era il caso. Inoltre, ti batterei con l'esperienza: potrei infilare cannolicchi anche nella giungla amazzonica e senza usare Sunqualcosa o altro. Però più che Shirley Temple, punta a Rita Hayworth: più onda morbida, più vamp.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. le fascie sono le fasce...rincretinimento acuto

      Elimina
    2. sta bona che a me ci vorrebbe un correttore di bozze anche per gli status su fb! Rita Hayworth, dici? La prossima volta ti faccio sapè!

      Elimina
  2. ..troppo forte!!!!
    ho riso per un quarto d'ora...o forse più!!..non riuscivo a leggere, gl'occhi erano pieni di lacrime, saltellavo sulla sedia e mio nipote preoccupato:"zia ti stai soffocando??"...
    -" no, stella della zia. Mi sto a scompisciare dalle risate(mò spiegone sul termine scompiscire!!!)...non voglio disturbarti con i compiti d'inglese!!"
    Grazie Simo della sana, e prolungata, risata che mi hai regalato!!
    P.S. per i boccoli ho fatto di peggio, tranquilla, alla strampalaggine, non c'è mai fine, io ne sono un'esempio!!
    Grazie ancora
    ely 64

    RispondiElimina
  3. Ahuhahuhaha che ridere
    te almeno i capelli li hai incartocciati nella fascia. Io non li riesco a rigirare, no davvero. La manualitá...questa sconosciuta.
    Riguardo alle bimbeminchia, io mi ci ritrovo, eccome...

    RispondiElimina
  4. Ahahah! Povera Clio, non la denunciare che mi è simpatica, non solo perché è mia omonima, ma anche perché ha fatto capire "all'Italia" che "Clio" è veramente un nome ( e non è da uomo)! Pazienza per i boccoli, magari la prossima volta prolunga le ore di posa ( cioé quelle di sonno)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma figurati, la devo ringraziare per questa cosa della fascia, sono io che ho dei capelli che guarda...asciamo sta'!

      Elimina
  5. ahah mi hai fatto morire dal ridere (e ci voleva dopo una pessima giornata ti giuro)..guarda posso immaginare la faccia del Santo proprio perché sarà la stessa che ho fatto io quando vidi per la prima volta Clio in quel video! Non mi sono ancora cimentata nell'impresa visto che i miei 4 spaghetti non reggono niente (il giorno del matrimonio la mia acconciatura era già sfasciata dopo 1 ora!) però, almeno su di lei, i risultati facevano ben sperare ^_^

    RispondiElimina
  6. Io pureeeee....io pureeeeee! Li voglio anche io i boccoli con la fascia! Dove devo cercare sto video????

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ho messo il link nel post ;-)

      Elimina
    2. Ops non mi ero accorta che ci fosse il link...chiedo venia...saranno gli ormoni della gravidanza che mi rimbambiscono...

      Elimina
  7. Un'arpa sminchiata ahahahahahhahahahahaha.
    Io ho i capelli lisci, per farmeli ricci uso quei cosi lunghi a tubo che poi si uniscono amo di anello...li tengo tutta la notte, dormo malissimissimo, ma il giorno dopo sono bellissima e mi durano fino a sera.

    RispondiElimina
  8. La cosa migliore è un arricciacapelli. Pratico e veloce (certo si ci deve prendere la mano); poi bisogna fissare i ricci con mousse e prodotti vari. Anzi, diciamo che la cosa migliore è andare da un parrucchiere.

    RispondiElimina
  9. oddio! stavo leggendo il post di Fabiana e lei ti ha citata dicendo che si sbellica dalle risate leggendo te..pensavo che sarà mai?...e passo da te, ebbene: sono con le lacrime agli occhi, davvero troppo comica! Fabiana aveva ragione! ti seguo e ti voglio sempre seguire con le lacrime agli occhi, ma come tuo marito...non per la commozione! Piacere, sono Sonia :-) ciauuu

    RispondiElimina
  10. ahahaahahaha!!!!
    Me fai mori', qualsiasi cosa tu scriva!!!!!
    ...e il bello che mi ti immagino nella mia mente, viva e animata dalle tue stesse parole!!!

    BaSci, mattacchiona! :)))

    RispondiElimina
  11. troppo simpatica :)
    http://www.gruppocmservizi.it

    RispondiElimina

Nel frattempo, visto il periodo, vuoi una tazza di thè?

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails