venerdì 8 maggio 2015

Presento Mi piaci, ti sposo. (c'è un medico in sala?)



“Ciao, sono Simona Fruzzet...”
No, non mi garba. Nome e cognome sa proprio di persona seria.
“Mhh...sì, ecco, sono Simona e...be'...”
Cominciamo bene, mo' balbetto pure. Rifacciamo.
“Ciao, sono Simona e sono qui per presentare...”
Ma che è, na presentazione di prodotti per la casa?
Di nuovo.“Buon pomeriggio a tutti i presenti.” Bene, sembra il discorso del dirigente d'azienda.
“Salve!” sembro 'mbriaca.
“Olè!” così la Incontrada.
“Miei cari amici vicini e lontani, buonasera!” Bello. Efficace. Ma sembro Nunzio Filogamo.
E niente, sto cercando un modo carino per presentarmi domenica a Roma.
Micaela de Le nuove mamme on the road, mi ha invitato a presentare Mi Piaci,ti sposo all'interno dell'evento del Fleming home.
Per inciso: Io. Non. Ho. Mai. Presentato. Un. Mio. Romanzo.
Ergo: non ho idea di cosa devo dire, fare, baciare, lettera e testamento. Quello magari lo faccio perché si preannunciano figure di merda e io vorrò morire lì, a Roma, sotto una seggiolina di formica e un bicchiere di plastica in mano.
Insomma dicevo: domenica presenterò Mi piaci, ti sposo, all'interno di un evento troppo troppo bellino. Il tutto si svolge al Fleming Home (cliccate qui per vedere di che si tratta e com'è bello) in occasione dell'inaugurazione della libreria dedicata al Bookcrossing.
È un evento veramente per tutti ( mamme, papà, bambini, ragazzini, single, donne in carriera, uomini d'affari, tronisti e nonne con la sciatica.) dove potrete far partecipare i bimbi ai laboratori, scambiare libri, passare una giornata in compagnia di chi più vi piace, incontrare autori (Insieme a me Natalia Cattelani e Claudio Colaiacomo), in una cornice bella, confortevole, a prova di bambino.
In poche parole puoi:
Se arrivi la mattina pure pranzare al Fleming Home a buffet a un prezzo vantaggioso e se ora ti affligge la prova costume sappi che hanno la cucina light.
Far partecipare i bambini ( se ne hai, sennò volendo porti tu' nipote o il bimbo della vicina) ai tanti laboratori fighissimi che ci sono.
Venire da sola o con il marito, o con un'amica, un fidanzato, un'amante (in questo caso tutti i presenti ti reggeranno il gioco sotto un cospicuo pagamento), in poche parole è un evento anche se non sei bimbo-munita.
Puoi pascolare sia all'interno che all'esterno nell'ampio giardino in tutta tranquillità.
Puoi prenderti un caffè e fare due chiacchere in una cornice libresca.
Puoi scambiare libri e portarne di nuovi. E no, non puoi scambiare la suocera e manco tu'madre. No, nemmeno se le volessi lasciare tutte e due senza avere niente in cambio. E no, nemmeno puoi lasciare tuo marito per avere indietro Raoul Bova. Solo libri. E per cortesia siate seri, essù.
Insomma, una bella bella bella giornata ci aspetta.
Il mio intervento è alle 14.30, praticamente all'ora del caffè. Sta' a vede' che roba.
Io ci provo a fare la persona seria ma non prometto niente. Anzi ve lo dico già da ora: sicuramente finirò per raccontare barzellette e fare un numero da circo. O sennò mi prende male e faccio scena muta. O sennò mi prende bene e parlo a ruota libera del meteo, delle mezze stagioni che non ci sono più, del bucato che più bianco non viene manco se fai il prelavaggio, del si stava meglio quando si stava peggio e del Venezia è bella ma non ci vivrei. Insomma: amenità.
Bene, che si fa? Vi aspetto? Venite a prendere un caffè? Le facciamo due chiacchere? Si passa la festa della mamma insieme a Roma, tra libri, presentazioni, ricchi premi e cotillons?
Di seguito vi lascio tutti i link che vi possono tornare utili e ovviamente mi piacerebbe che veniste a prescindere. Ma se venite alla mia presentazione perché avete letto il libro o perché leggete sempre i miei deliri su questo blog, be' ci terrei tanto a conoscervi e a riconoscervi. Così, d'acchito. Anche perché, essendo la presentazione di ebook, non ci sarà nessuno con una copia del libro in mano e per evitare figure tipo:
“Ciao Simo, sono Lara!”
“Lara chi?”
“Sonoquellacheleggeiltuobloehocommentatoilpostdel10FebbarioholettoituoilibrisonodiRomahotrecanieuncriceto”
propongo un nostro segno di riconoscimento. Sì, ma quale? Un fiore all'occhiello? Una parola d'ordine? Il dito medio alzato? Si accettano suggerimenti e mi raccomando esagerate con la fantasia e l'estrosità.
Mi vedo già andare incontro a una con un fiore appuntato sulla giacchina, abbracciarla con ardore ed esclamare “Carissimaaaa!! Grazie di essere qui e di leggermi!Sei Francesca?”
“No, mi chiamo Monica, non so chi tu sia e sono qui per pranzare. E ora chiamo la vigilanza.”
No, davvero. Ma non vedo proprio l'ora di fa' ste figure.
Vi aspettooooo!!

-Su twitter e su facebook : #bookcrossingday per fotografare lo scambio libro
-Programma della giornata:

ProgrammaBookcrossing1
ProgrammaBookcrossing2


p.s. Ma quanto è figa la locandina? Non vi fa venire in mente 'Il negozio dietro l'angolo' di C'è posta per te?






12 commenti:

  1. Il richiamo a "C'è posta per te" (il film ovviamente!!) è stato immmediato! Purtoppo sono troppo lontana da Roma, altrimenti mi fionderei subito a conoscerti!! In bocca al lupo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Crepi il lupo e grazie del pensiero!

      Elimina
  2. Roma è troppo lontana per me. E non mi è mai dispiaciuto tanto! Uff.........

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dai, ci sarà un'altra occasione!

      Elimina
  3. Nooo ti pregoooo. Tu vieni a Roma,pure vicino casa, ed io devo portare mia figlia alla festicciola delle sue amichette del cuore. ..voglio morì. Bùùù

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Molla la figlia dall amica e tu raggiungici!!!

      Elimina
    2. Magari potessi! E il pupetto di tre mesi dove lo metto???Sono tristissima.

      Elimina
    3. Mannaggia mannaggina! Mi dispiaceeeee

      Elimina
  4. vero, il disegno mi fa proprio venire in mente il film della meg ryan , uno dei tanti che adoro.
    e complimenti a te x questo traguardo.
    marta

    RispondiElimina
  5. Non sai quanto ti sono grata per tutto.
    Tu non lo sai.

    RispondiElimina
  6. Ecco perché non sono a Roma questo we!?!?!?!?Uffaaaa!!!!Son quegli "eventi" che adoro!!!

    RispondiElimina
  7. no bè, se non si può lasciare il marito non vengo......

    RispondiElimina

Nel frattempo, visto il periodo, vuoi una tazza di thè?

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails