giovedì 26 settembre 2019

I GRUPPI DI FB



Gli amministratori o amministratrici hanno la gastrite.
Tutti, nessuno escluso. Se potessimo avere 1 euro per ogni volta che un amministratore ha pensato 'Chi me l'ha fatto fare?' a quest'ora ci saremmo potuti comprare la Ferragni e tutto il suo impero.
A breve pubblicheranno tutti un libro dal titolo "Come rovinarsi la vita gestendo un gruppo su FB."
Nonnismo. Tocca a tutti. Eh sì, se almeno una volta non sei stato vittima di nonnismo non sei nessuno. Tu, nuovo membro, manco puoi fare una domanda innocente che verrai sommerso da commenti del tipo "Ma leggere il regolamento, no? Troppa fatica, eh!" E te lo hai letto, ma la risposta che cercavi non l'hai trovata.
Il sarcastico offensivo "Fate un ripasso a questa, per favore." manco tu avessi perso 65 lezioni di un qualsiasi argomento.
Il sarcastico paraculo: quello che mette solo la faccina che ride alla tua domanda sottolineando quanto tu sia stato idiota a farla e pure al commento del sarcastico offensivo. In pratica mette la faccina perché non ha il coraggio di metterci la faccia.
All'amministratore viene l'ulcera.
Regolamento. Il regolamento è fatto per non essere letto, per prendere solo posto nella pagina. Ai membri proprio fottesega. Non lo leggono. La ritengono una cosa noiosissima e anche sorpassata perché, voglio dire' le regole sono sempre le stesse e chi siamo noi per rispettarle?
All'amministratore sale l'istinto omicida.
Maestrini o maestrine. Tu puoi scrivere pure un bel post, condivisibile dai più, ma troverai sempre chi ti trova una virgola fuori posto, un pelo nell'uovo o una pagliuzza in un occhio. Ti rimarcheranno e sottolineeranno il tuo errore malcelando il loro ego fatto di 'Meno male che ci sono io ad alzare la media degli studiati in questo gruppo di sfigati' e la rima non è un caso e 'Prima l'italiano', scartavetrandoti le ovaie per un punto e virgola messo a caso.
L'amministratore riguarda il regolamento in cerca di eventuali errori.
Il professorone. Se, ad esempio, è un membro di Cavalli&Segugi lui sarà esperto di cavalli, di segugi, di Notting Hill, di Julia Roberts e di Hugh Grant. Non si scappa al professorone. Forte del fatto che è nel gruppo dal 2002, quando era solo composto da lui, su' nonna e l'amministratore, rimarca il fatto che è lì da sempre e che conosce l'argomento trattato più di chiunque altro. Tu puoi sapere giusto qualcosina, perché lui saprà sempre più di te.
L'amministratore si chiede "Cazzo l'ho aperto a fare sto gruppo se questo ne sa più di me."
Gli sbadati. Oggi è giovedì gnocchi? E loro pubblicano la lasagna. Sul regolamento c'è scritto 'No spam di link personali?' e loro via a riempire la bacheca con diciotto link del loro disco, libro, pagina, blog, sito e gattini appena nati.
È un gruppo di ricamo? E loro pubblicano 'Come si effettua una potatura perfetta di un roseto.'
Nel regolamento c'è scritto 'No spoiler?' e questi ti dicono che l'assassino è il maggiordomo.
Gli chiedi 'Ma l'hai letto il regolamento' e loro ti rispondono "Ah, perché c'è un regolamento? Pensavo de fa' come me pare."
All'amministratore balla un occhio.
I 'Non l'ho capita'. Gravitano intorno ai gruppi ignorando il perché ci siano finiti. Spesso non capiscono l'ironia di un post ironico, la serietà di un post serio, la riflessione di un post riflessivo. Altrettanto spesso mettono faccine a caso. Ma non vengono allontanati perché fanno numero e sono simpatici. All'amministratore piace questo elemento.
I gruppetti. I gruppetti e gli schieramenti ci sono in ogni gruppo. Sono composti da persone che fanno comunella, spesso sfiorando il bullismo. Se sei amico di tizio allora non puoi essere amico mio e mai contraddire 'l'amico di' perché ti ritrovi una schiera di nemici alla porta. Si supportano e simpatizzano tra di loro, ma non sono il male, anzi; grazie a loro spesso il gruppo si rianima e diventa frizzantino. Schermaglie e scaramucce innocenti alla 'Ma guarda sta testadecazzo maledetta che te possa pija 'n infarto' sono all'ordine del giorno.
L'amministratore è sull'orlo di una crisi di nervi.
I ghostmember. Ci sono, risultano iscritti, non leggono e non commentano mai. Cazzo ci stanno a fare non lo sanno nemmeno loro. Infatti se glielo chiedi ti rispondono "Boh, me c'hanno messo."
(Disclaimer: nessun amministratore o membro è stato maltrattato per la stesura di questo post. Riferimenti a cose o persone o gruppi è puramente casuale.)
Simona Fruzzetti
-membro, con fierezza, di diciassette gruppi di vario genere. Il fatto che alcuni li abbia scoperti adesso, è solo un dettaglio.

3 commenti:

Nel frattempo, visto il periodo, vuoi una tazza di thè?

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails