lunedì 23 maggio 2011

UNA TIPA MOLTO SHABBY E POCO CHIC


(Immagini prese dal web)
No, ma se lo vai a raccontare mica ti credono. Soprattutto oggi che anche le coppie giovani a malapena si sopportano, che ci sono matrimoni che vanno allo sfascio dopo solo tre anni.Ecc. Ecc.

Quindi vi devo fare una confidenza, tra me e voi, noi pochi intimi.

Temo che il Santo non esista. Che sia il mio amico immaginario come quando avevo quattro anni. O al massimo è un ologramma.

Perché asserisco ciò? E' presto detto.

Giovedì scorso il Santo si alza alle 5 (alle cinque), ma era già sveglio intorno alle 4 (alle quattro), prende la sua roba e la macchina, va in azienda, sale sull'auto aziendale e si spara una roba come 400 km. Così. Si fa tutta la sua bella riunione, incontri con persone, va a pranzo e riparte. Altri 400 km al ritorno, con la sola compagnia della radio, del traffico e di qualche mezz'ora di fila.

Torna a casa poco prima di cena e trova (indovinello):

-una moglie vestita da Geisha che gli promette che lo imboccherà per la cena

-una moglie vestita da infermiera sexy che, una volta accesa questa canzone, gli propone un massaggio rilassante

-una moglie vestita solo col grembiulino che gli sta cucinando un menù spettacolare e afrodisiaco

-una moglie vestita da Mario Bros con tanto di martello in mano.

Avete indovinato quale ha trovato? Bravi.

Giovedì, avendo un po' di tempo, mi ero fatta un giro su siti specializzati di arredamento, mi aveva telefonato mia madre dicendomi che volevano farmi un regalo, e ho avuto cinquanta idee al minuto, molte delle quali realizzabilissime. Quindi ho accolto il mio amore con “Amò, sei tornatoooo?Tu sapessiiiiiiiiiii!!”

“Che è successo?”

“No niente. Ma ho avuto delle idee, guarda non puoi capì!”

“Per la casa?”

“Certo! Dammi la giacca, sei stanco?”

“Insomma”

“Senti me, senti me! C' ho da illustrarti cosa ho pensato!”

Ora. Credo che la maggior parte degli uomini nella stessa situazione avrebbero mandato la consorte a cagare sbottando un “Scusa eh?Ma io vado a farmi una doccia!”

Invece lui che fa? Mentre si slaccia la cravatta (e vi giuro che è un movimento che mi piace un sacco e i pensieri che mi passano per la testa in quel momento sono un filino peccaminosi), mi dice “Okay, dimmi a che hai pensato”

Si appoggia con la spalla al muro, incrocia le gambe, ficca le mani nei pantaloni e con la cravatta penzoloni sulla camicia aperta, aspetta.

E io penso che non sia vero. Ora faccio uno starnuto, mi rinvengo e lui è a farsi la doccia.

Invece mi guarda e fa “Allora?”

“Amò, ma sei stanco. Vai a fare la doccia, poi te lo dico” smack smack pciù pciù.

“No no, ora sono curioso. Parti”

“Parto? Okay. Tanto per cominciare ha telefonato mamma per dirmi che lei e babbo hanno deciso di regalarci le tende nuove”

“Cosa hanno queste che non vanno?”

“Sono di casa vecchia, ricordi? Sono state adattate per qui, e l'idea era di rifarle, ma poi alla fine non le abbiamo rifatte. Ora è giunto il momento. Con mamma andremo in un negozio di tessuti, le scelgo e mamma le cucirà su misura. Non ho ancora ben chiaro come le voglio, magari farò uno schizzo, due prove. Non è fantastico???”

“Uh uh. Okay. Niente di pesante, vero?”

“Ma ti pare? E poi: già che ci siamo cambiamo anche quelle di cucina. Ho un' idea fantastica, faranno pendant coi cuscini e con... con...amò dobbiamo andare all'Ikea”

“Che c'entra adesso Ikea?”

“Ti ricordi quel lampadario che volevamo comprare l'anno scorso?”

“Quello doppio, da tavolo...”

“Quello”

“E perché poi non lo abbiamo comprato?”

“Non abbiamo fatto in tempo. Alice vomitò nel cestino della carta.E la sera aveva la febbre”

“Già”

“Insomma, quello. Ho visto un'idea carinissima e non posso non averlo!” Becky Bloomwood esci da questo corpo!

“Simo, dovevamo solo imbiancare e siamo già al cambio tende e lampadari”

“E' troppo?”

“No, perché finora quello che dici mi piace”

E' il mio amico immaginario. Non ci piove.

“Poi ti devo fa' una domanda personale”

“Domanda personale?Mi fai paura”

“Ho messo mano tra i tuoi attrezzi, ma per ora ho trovato solo il martello. Che...ce l'avresti mica una levigatrice per legno?”

“Che ci devi fare, di grazia?!”

“Vedi questa piattaia?”

“Non è una piattaia”

“Sì, è vero, sembra più una bicchiera”

“Bicchiera?”

“Insomma, questo mobiletto appeso.”

“Cosa ha che non va?”

“Nulla, è splendido, solo il colore non va bene”

“Già, era quello che era in casa vecchia. E mo'?”

“Io lo scartavetro, lo porto al legno naturale e lo ridipingo di azzurrino come la nostra cucina. Tesoro, farò un mobiletto in perfetto stile shabby chic!”

“Sciabbi che???”

“Non sciabbichè. Shabby chic”

“Shabby chic”

“E poi acquisterò dei piccoli ganci per poi appenderci?...?”

“Delle tazzine!”

“Bravo!In perfetto stile inglese”

“Naturalmente”

“E poi, vieni, vieni in camera. Anche qui cambiamo le tende, via questo, via quest'altro e prenderemo una nuova poltroncina (magari bianca). Rivestirò i cuscini con della stoffa nuova, sull'azzurro, la stessa stoffa sarà ripresa nei nuovi poggiatesta che ho in mente di far cucire. E poi vieni, torna di qua. Avevo in mente di prendere della lavanda essiccata e metterla qui,vedi? Poi guarda, ho trovato questi barattoli bianchi, per le piantine della mensola...ehm...che dici?”

“Okay” Andrea annuisce mentre socchiude gli occhi immaginando cosa ho appena espresso.


“Sono contenta che ti piaccia!” Inutile dire che io sono sudata da quanto ho smanettato “e poi, sai una cosa? Ho avuto l'approvazione anche dall'insegnante di inglese di Alice”

“Chi, Anne?”

“Uh uh. Le ho detto che ci piace lo stile shabby e lei, oltre ad approvare mi ha detto che partiamo già da una buona base visto che abbiamo la cucina di legno celeste. E se lo dice lei che è inglese purosangue!...”

“Madrelingua”

“Sì, quella roba lì, io le credo!”

“Okay, topina, SI è la mia risposta definitiva e la accendiamo. Ora vado a fare la doccia. Devi dirmi qualcos'altro?”

“Ti...”

“...amo?”

“No. Cioè sì, ma... Ti dispiacerebbe trovarmi anche un falegname?”

Ho avuto un'idea troppo AUANTI! Ma ve ne parlerò nella prossima puntata.

Ma che post ho scritto? Mi domando a chi possa interessare di come arrederò casa mia.

Ma almeno sapete perché latito.

Sto latitando?


46 commenti:

  1. Uh a me interessa eccome, soprattutto perchè so che ci saranno altri post da piegarsi in due come questo! :-DDD E c'ho giusto un filino di invidia perchè tu c'hai il Santo e io no, lo pozzo dì? :o)
    Strabacio
    cri

    RispondiElimina
  2. ecco perchè ti dovevamo chiamare Geppetto!!! ma sei un vulcano!!! allora poi ti aspetto anche da me, che come arredamento siamo a posto ma qualcuna delle tue idee mi farebbe proprio comodo! il Santo poi ormai è andato anche oltre la santità! :D ma come si fa a dire di no a Geppetto? ;)

    RispondiElimina
  3. Ciao Simo ormai sono una Simodipendente e appena accedo al mio blog vado a vedere se ci sono i tuoi divertentissimi racconti e ogni volta volo con l'immaginazione e vi vedo!!!!!
    Sei una stupenda narratrice e ogni scena dei tuoi racconti è come vederla a teatro,ora ti penserò trafficare in casa con gli "attrezzi" e vedo il Santo con l'aureola che ti segue ....
    Buon lavoro!!!e non dimenticare di prendere appunti, sarò quì in attesa di leggere le nuove avventure ciaooooooooooooooooo

    RispondiElimina
  4. UHAUAHAUAHAUAHAUAH!! Questo post mi ha dato il colpo di grazia! Ahahaha no ma sei fenomenale eh!! Apparte che quando sono andata a cliccare su "canzone" già mi stavo contando *tututu je t'aime moi non plus nanaaananananaanaaa* immaginandomi la scena e poi bam! me la ritrovo in video, e lì giù risate, poi ho constatato che anche tu quando parti per le idee non ti ferma nessuno eh... ahahaha pure io son così, una pazza visionaria che vaneggia ovunque con le proprio cavolate. La casa verrà sicuramente bellissima secondo le tue disposizioni, ne sono sicura.

    ... e sì, grazie, le fragole mi andrebbero proprio :D

    Hugs,
    Elena

    RispondiElimina
  5. Scusa ma io gli sarei saltata addosso.....
    baci tesoro e buon lavoro

    RispondiElimina
  6. Cristina, nel frattempo, me la porti tu al parco la bambina? :-DDDD

    RispondiElimina
  7. Ha ragione Cristina! il gesto della cravatta deve essere premiato ihhihihh!
    Anch'io Simo sto cambiando pian piano le cosette per uno stile shabby chic!! mi fa impazzire quello stile...quindi mi sono rivista in te e nelle tue idee! Bravaaa!! e racconta racconta sempre, anche le cose più inutili e normali e giornaliere...sei Simo mica una qualunque ; )

    RispondiElimina
  8. Ahahaha mi sa anche a me che il Santo non esiste!
    Ammazza Simo che kiul che hai!!!
    Ma la piattaia qui sotto è quella che hai fatto tu? Che brava!

    RispondiElimina
  9. OK hai ragione, questa e' la prova che il Snato non esiste...e' solo la tua immaginazione!!
    Perche' se esistesse veramente io ora dovrei venire li e trovare il modo per farti ripagare l'invidia che mi sta rodendo ogni cellula del corpo ^___^

    RispondiElimina
  10. Ci ripenso, Bacioccolata, mo' facciamo il teatrino! :-D che bella questa immagine che hai di noi!
    E Elena: che canzone vuoi mettere? Voglio dì ;-)

    RispondiElimina
  11. STATE CARMEEEEEEE!!!!
    Ho avuto culo.Un gran culo a trovarlo, lo so. E infatti me lo tengo stretto. Chi si avvicina prende due mazzate, chiaro? E' MIOOOOOO!!!!!
    Sto parlando del Santo.
    No Yaya, l'immagine l'ho trovata, ma era per farvi capire l'idea :-)

    RispondiElimina
  12. Adoro lo stile shabby chic e pure le cucine di legno celeste.
    Oltre a quella del tuo miglior amico, hai anche la MIA di approvazione, sappilo :P

    RispondiElimina
  13. sei terribileeeeeeeeeee....
    interessa interessa.... devi sapere che il mio trullo sembra un incrocio tra murgia, provenza, grecia e shabby chic....
    Grazie al color celeste che si vede nelle tue foto... poi magari ti faccio un elenco e anche delle foto.
    Sei incredibile.... appena vengo dalle tue parti vengo a conoscerti con l'Aurelia e la Pippi.
    Bacioni
    Anna

    RispondiElimina
  14. ahahahaa, io ti amo, Simo!!! Senti... ma poi vieni anche qui a darmi qualche ideuzza?? Perchè ho vaglia di cambiare ma non so bene cosa :-D!
    P.S. Qualche giorno fa, all'Ikea: il mio amico immaginario brandisce un salamino di renna al grido:"QUESTA è l'Ikea che mi piace!!!!", come li corrompiamo facilmente questi uomini :-D!

    RispondiElimina
  15. ma tu sei sempre troppo AUANTI!! Sò curiosa, mò sò curiosa!! e lo ripeto, me stai a fà venì voglia de comprarmi casa, ma mio marito non è un santo!!

    RispondiElimina
  16. ...il Santo è contagioso che lo avvicino a mio marito???

    RispondiElimina
  17. Scusa è ma noi leggiamo il tuo blog proprio per sapere i cavoli tuoi e tu non ci vuoi raccontare cosa combini?
    Per quanto riguarda il Santo.... ti dò una brutta notizia.... l'hai preso per stanchezza.... avrebbe detto di si anche se gli avessi proposto di buttare giù una parete (.... va bene lo ammetto è solo invidia non sempre mio marito dice di si a tutto ciò che gli propongo... lui deve metabolizzarlo...).
    Attendo il prossimo racconto...
    Un'abbraccio...

    RispondiElimina
  18. Il tutto è una figata!!! ma soprattutto il Santo è un grande!!! :)

    RispondiElimina
  19. Ciao Simo!
    A parte che stavo per chiudere il tuo blog a metà perchè stava diventando vietato ai minori...e io sono minorenne...(di cervello!!!^___^)...ma per fortuna ho continuato e visto che non ci sono state scene osè!
    Il tuo maritino oltre che Santo è anche uno con un gran spirito di "comprensione"...ma nooooo... nel senso che se a me non ci mettevi 'na foto col cavolo che c'avevo capito qualcosa...^____^
    IO sarei stanca solo a pensare la metà delle cose che invece tu vuoi realizzare!
    Sei una forza della natura...e trooooooopppo simpatica, tesora mia!
    Un superbaciotto.
    Nunzia

    RispondiElimina
  20. Che invidia! sia per il Santo che per il nuovo arredamento shabby chic, che io adoooooro!!!!
    E già che ci siamo, ti invidio anche la cucina azzurrina! Non è che poi ci metteresti qualche foto?

    RispondiElimina
  21. invece a me interessa...quidi aspettero' il seguito!!!!...bacibaciotti

    RispondiElimina
  22. ciao Simo, si si, a me interessa, ho una passione per l'arredamente e il design, quindi non tralascare nulla ok?
    per ora vai alla grande ;)
    Un bacione

    RispondiElimina
  23. uao ma sei partita in quarta eh

    RispondiElimina
  24. Senti non è che per osmosi....per vapore acqueo...anche solo con un'alitata il Santo riesce a contagiare Ru?! Un pochino, guarda...basta uno zinzinnino...a me m'avrebbe mandato a quel paese al CIAO amore bentornato... che strakiul!

    RispondiElimina
  25. Io nello stesso stile devo ridipingere 2 librerie ed un tavolino quest'estate, ti farò sapere.
    In bocca al lupo!

    RispondiElimina
  26. Ti odio.
    Perchè l'invidia porta all'odio.
    Io ho provato a proporre a DaddyBear di sverniciare e riverniciare in shabby il mobile della sala (che così è troppo scuro e siamo d'accordo) e sai cosa mi ha detto? Non "fammi vedere la foto che hai fatto dalla restauratrice in paese" (è da lei che ho preso l'idea mentre lo faceva per un altro) o "tesoro sei un genio così non dobbiamo cercarne un altro" ma "costa troppo!".
    Buahhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhh!
    Tu continua a postare arredamento che mi faccio due ideuzze (ho voglia di ikea!!).

    RispondiElimina
  27. No però, voglio di'... allenta la cravatta, slaccia la camicia, gambe incrociate, mani in tasca... bhè, scusa eh se certi pensieri peccaminosi li fai venire pure a noi (potrebbe essere un bel modo di far utilizzare la cravatta al mio amore, che l'unica volta che l'ha messa è stato al matrimonio... il nostro! ...)... e poi, non dirmi che dopo tutto stò pappiè e codesta visione non ti sei infilata in doccia pure tu...con lui ;D ...eh, ho l'impressione che mica latiti solo per la nuova casa shabby chic... ah ah ah

    RispondiElimina
  28. amo, straamo, straamissimo lo shabby chic!!! e tuo marito è una forza della natura ahahahahahah
    come sempre mi fai sbudellare dal ridere e quando racconti non immagino le storielle, le vedo proprio. Un bacione! :)

    RispondiElimina
  29. complimenti tesorina...sei sempre fantastica nelle tue ideeeeeeeeeee
    Ti leggo sempre sai, commento poco ma ti seguo sempre...love love ALLA PROSSIMA,
    SI SPECIALE E IL SANTO LO SA, LO SA!

    RispondiElimina
  30. Se decido di rifare l’arredamento di casa giuro che ti voglio come designer :D! Lo shabby chic mi fa impazzireeeeeeee!!! Baciotti

    RispondiElimina
  31. ihih che ridere! Sei troppo forte!

    RispondiElimina
  32. Beta, per cortesia, siamo in fascia protetta! ;-)
    Non vi posso dire tutto tutto tutto tutto.Eh!!
    Mammachetestaaaaa??? La parola 'invidia' non mi piace, anche perché non c'hai da invidiarmi un bel niente, se stai con Daddy Bear qualche pregio ce l'avrà e ti piacerà, quindi magari ti boccia il mobile, ma ti regala le rose. Voglio dì.
    Anna, e vorrei vedè se non vieni con Aurelia e Pippi!Ti aspetto!

    RispondiElimina
  33. Piu' leggo quello che scrivi, piu mi rendo conto che tu SEI UN GENIO !!!
    Mi fai davvero ammazzare dal ridere !!!!

    RispondiElimina
  34. Non latiti, anzi mi fa piacere che ci fai sapere come arrederai casa, che prendo pure spunto :)

    La credenzina in pieno stile shabby la adoro !!!! è lo stile che piu mi piace.. che poi voglio vedere come viene eh :)))

    RispondiElimina
  35. Santo!Subito :))) !!! E tanto tanto sciabbiscik anche lui :) un self control che neanche un inglese "purosangue" hihihihi!!! :)

    RispondiElimina
  36. chissà che capolavoro. alla fine ;)

    baciotti

    RispondiElimina
  37. Ho scoperto il tuo blog solo 5 minuti fa attraverso l'articolo che hai scritto su Tentazione make up e devo dire che sei un portento. Mi piace il tuo modo di scrivere è frizzante e scorre che è una meraviglia.
    Adoro il modo in cui vuoi arredare casa.
    Logicamente sono una tua nuova follower :) Baci

    RispondiElimina
  38. mmmm...sì, forse sì, è il tuo amico immaginario...ma dopotutto è Santo...
    il mio maritino non arriva a tanto, io gli parlo, gli spiego alcuni aspetti puramente femminili (mobili, vestiti, lavoretti simil creativi) ma noto che dopo le prime parole i suoi occhi si spengono, e non emette quasi più parola...non penso vada in estasi, credo invece che metta il pilota automatico...sei fortunata, nonostante sia il tuo amico immaginario!

    RispondiElimina
  39. Ahhh Simo!!! Finalmente ho scoperto come si chiama quello stile che mi piace tanto! Io se potessi rifarei tutto, svernicerei e rivernicerei tutto, compresi i mobiletti in formica di Ikea, ma non ho né la manualità né la creatività per farlo. Però che bello 'sto sciabbi!!!!!Mi emoziona!
    Un bacio super Simo!!!
    Mamma Simo

    RispondiElimina
  40. Ma guarda che fortuna...che ha avuto il Santo a incontrarti!!!! (Che credevi eh?) Sei un genio in tutto...e lui si fida ecco perchè ti dice sempre di si....e poi ti chiama anche topina!!!! Che dolce....

    RispondiElimina
  41. Ciao Tesora,
    se hai voglia di fare un giretto sul mio blog c'è un pensierino per te!
    Un abbraccio, ciao ciao
    Bietolin@

    RispondiElimina
  42. Simo..sono ripassata da te perchè mi sa che la storia dell'osmosi aerea funziona...Ru è impazzito e s'è messo in testa di rifare quasi tutta casa! Ah che bello, e io devo solo annuire con la testa...Grazie Cumpa'

    RispondiElimina
  43. sei fantastica Simo!!! te l'avranno già detto tutte ma io te lo ripeto! ^___________^

    RispondiElimina
  44. .... sono senza parole...Perchè? Perchè di solito non leggo ma guardo le immagini... ma qualcosa mi ha colpito .-..ho iniziato a leggere e mi chiedevo ma di cosa sta parlando ? Poi piano piano ho capito, ho immaginato e mi sembrava di essere lì... ho iniziato a ridere...mi fanno male le guance perchè non riesco a rilassarle.... sicuramente sarebbe molto interessante conoscerti...Complimenti!!!

    RispondiElimina

Nel frattempo, visto il periodo, vuoi una tazza di thè?

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails