mercoledì 25 giugno 2014

Cose che sono successe in questi giorni

-Alice ha avuto gli esami di terza media. Giorni passati tra un 'Non mi ricordo nulla!' e 'Le so tutte!' e 'Dico quello che mi ricordo, come va va' e 'Speriamo che a quello che ha inventato le Invalsi prenda una diarrea che lo costringa sul cesso per tre giorni di fila'. Roba così. Una stanchezza cronica mista a euforia. Manco una donna in pre ciclo.

-Corsa al pronto soccorso veterinario sabato sera (con già la pasta al ragù nel piatto) perché Fonzie, il microcane della mi' mamma, ha avuto la brillantissima idea di ficcarsi una spiga in un orecchio. Io e il mi' babbo abbiamo sudato come due beduini per tenerlo fermo e per fortuna che è un microcane perché se era un alano a quest'ora vi parlavo dalla sua pancia come Pinocchio dentro la balena.
Visto che era sabato, visto che era sera, visto che era un'urgenza, il pagamento della parcella lo abbiamo effettuato lasciando un rene.

-Raccolta di kg e kg di albicocche del nostro albero, con il risultato che stiamo a fa' la cura dell'albicocche. Albicocche in tutte le salse, roba da far invidia ai gamberetti di Bubba. In compenso dice fanno bene all' abbronzatura. Infatti siamo stati al mare due volte ma siamo arancioni come una zucca di halloween.
 

-Preso parte, con le donnine dell'edicola, alle varie discussioni gossippare, tipo Buffon che si spalma la D'Amico pure sulle fette biscottate. Tutte a dare della zoccola a lei e a difendere lui, porino, che voglio di', chissa quanto le ci è voluto per convincerlo. Secondo me gli ha promesso anche una confezione nuova di mollettine per capelli e tre primi piani al minuto durante le partite dell'Italia.

-Invidiato Sophia Loren che, alla veneranda età di ottant'anni, si becca da un giovinotto con gli occhi azzurri un "Sei sempre una topa meravigliosa!" Lei si è offesa. Io ci farei la firma, per dire.

-Visto le partite dell'Italia con un interesse pari a quello che riservo allo studio dell'unghia incarnita in età avanzata. La metà dei giocatori manco li conoscevo e l'altra metà li conoscevo solo per averli visti sulle riviste di gossip citati dalle ex mogli perché con  un assegno di 55mila euro al  mese, manco ci pagano la colf pe' spiccià casa. Raccolgo le firme per dare a queste pore donne un sussidio più congruo.

-Finito di revisionare il mio secondo romanzo e spedito per l'impaginazione. Uscirà a breve in eBook per la gioia della mi' mamma che manco ha il pc e il massimo della sua tecnolgia si può riassumere in "Perché mi compare la busta da lettere sul telefonino?".

-Appreso che la Minetti è incinta di un D'Alessio e constatare che se al  nascituro, un giorno, gli diranno :" La maiala di tu' ma' ", non si deve manco offendere. E' come se io mi offendessi se mi dicessero " La sarta di tu' ma' ".

-Cercato di convincere il Santo che lo sport in estate fa malissimo davanti alla sua domanda "Vieni a correre con me?" Quando ha capito che sarei potuta morire, la sua insistenza si è fatta più pressante e mi fa trovare opuscoli sul tavolo dove viene citata l'importanza del footing estivo con 40° all'ombra.

-Cercato di organizzare la festa di fine scuola a casa mia con Alice, con il tema "Guerra con pistole ad acqua, gavettoni e pizzata". Mi sono sentita chiedere a un cartolante "Scusi, ha mica il pistolone?".

-Partecipato a un tea party dove il tema era l'Africa e aver  indossato  un abito che raffigurava il manto di una giraffa. Fantastico.
Mi sentivo molto Meryl Streep in La mia Africa, ma in verità sembravo Melman in Madagascar.

Mai una gioia.



18 commenti:

  1. Mitica la mia Melman!
    Non vedo l'ora che esca il tuo libro! (Non te l'avevo mai detto, vero?)
    Mi è rimadta una curiosità: ma poi l'edicolante che t'ha risposto?
    O_o
    Bacione.
    Nunzia

    RispondiElimina
  2. ha fatto finta di nulla e menomale!

    RispondiElimina
  3. la gioia sta nel vedere le cose attraverso le tue parole....che c'è solo da ridere anche se non tutte le situazioni sono da "incorniciare"

    RispondiElimina
  4. Da insegnante di Lettere ti posso assicurare che l'augurio inviato al "signor invalsi" è stato più e più volte inviato anche Dalla sottoscritta! Simo lasciatelo dì...sei fantastica..come mi fai ridere tu non ci riesce nessuno!Baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma bisogna ridere, c'è da stare seri un'eternità ;-)

      Elimina
  5. ahahah!!!!!! mi fai morir dal ridere......mi sa che se mi metto a scrivere quello che capita anche qua da me.....ahahahha....ciaooooo

    RispondiElimina
  6. Wow in bocca al lupo per il tuo prossimo libro!

    Maira

    RispondiElimina
  7. Ma ti sono successe una miriade di cose, alcune davvero strane....
    Mi piacerebbe assaggiare le tue albicocche, sono anni che non ne mangio di buone, ma buone davvero.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. strane??? quali sarebbero? :-D sarei contenta di farti assaggiare le mie albicocchine ^_^

      Elimina
  8. E intanto che aspettiamo l'uscita del libro...godiamoci questa lettura facendoci quattro risate. Sei mitica tesora!!!

    RispondiElimina
  9. Adoro il tuo modo di leggere la vita...e la saggezza nascosta dietro l'ironia!!!
    Ps: non dare retta al Santo: meglio l'ombra dell'albicocco...ma solo dopo averle raccolte tutte, le albicocche!!!!! ��

    RispondiElimina
  10. E' stato feeling dal primo augurio all'inventore dell'invalsi (esami anche per la nostra tredicenne) e pure per la questione della bustina sul cellulare della mamma... il resto è invidia e simpatia ^_^
    in bocca al lupo per il libro!!!

    RispondiElimina
  11. No... tu vuoi che muoro! Posso lasciarti direttamente la mia pancia, che non la tengo più? (e mi faresti pure un piacere :D ).
    Un baciotto ad Alice che sarà andata alla grande. Stamattina ha finito pure il Mostrillo (e sembrerebbe pure bene) che in otto anni, fra elementari e medie, ho visto raramente con un libro di scuola in mano, ma ha recuperato tutto in quest'ultima settimana (e niente, l'ho detto io che dovevo immortalarlo, ma ero talmente sconvolta dalla cosa che mi son scordata. Chissà se lo rivedrò ancora così impegnato!).

    RispondiElimina
  12. Vogliamo la foto a GIRAFFA.

    RispondiElimina
  13. che dire???ti ho scoperto e non ti mollo più...minchia quanto mi fai ridere!!!e poi adoro le tue foto e quello che riesci a creare.... un bacio da Palermo.
    Cate

    RispondiElimina

Nel frattempo, visto il periodo, vuoi una tazza di thè?

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails