venerdì 19 giugno 2015

Speriamo che sia femmina

                                                                    Foto: http://www.ivid.it/


Quando ero incinta e mi chiedevano “Cosa ti piacerebbe che fosse?” rispondevo sicura “Io vorrei una femmina.”
Non sono mai stata una di quelle che diceva “È uguale, basta che sia sano.” Eh, graziealcazzo. Pure io, che c'entra? Quello lo spero, me lo auguro ma ciò non toglie che potrei avere una preferenza. Tuttavia ci sono donne che davvero non hanno alcuna preferenza e altre, come me, che ce l'hanno eccome. Ovvio che se fosse stato un maschietto sarei stata felice lo stesso, ma c'è bisogno di specificarlo? E andiamo, su. Anche mia madre voleva una femmina. Infatti è stata accontentata. Poi dopo di me avrebbe voluto un'altra femmina. Invece è nato quel rospo del mi'fratello.
Tornando a noi: non so perché ma col maschio mi ci sarei vista meno. Io amo la complicità tra donne, quel fare squadra e quelle affinità che possono unire una madre e una figlia, o due sorelle. Due donne, insomma. Sono strana? No, secondo me è tutto riconducibile alla famiglia, a come l'hai vissuta, a come sei cresciuta.
Infatti sono cresciuta in una famiglia fortemente matriarcale.
Le donne della mia famiglia, a partire da mia nonna e per finire con me attraversando le mie zie e mia madre, hanno avuto negli anni più potere decisionale, più carattere, più carisma, più grinta e più personalità. Non dico che gli uomini fossero inesistenti, ma avevano un ruolo più marginale nella gestione della famiglia. Loro lavoravano come ciuchi, mentre le donne, oltre a lavorare come ciuchi prendevano in mano le situazioni con un piglio che lèvate. Facevano squadra, si riunivano, si appoggiavano l'una con l'altra, si consultavano sia per cose belle, sia per cose meno belle. Spesso, gli uomini, erano pure all'oscuro di tutto sto mènage. Ora come ora il ceppo attivo della mia famiglia siamo io, mia madre e le mie due zie. Come c'è un problema da risolvere o una gioia da condividere scattano le telefonate tra noi. La mi' nonna, manco a dirlo, pur essendo alta come un barattolo di pelati e cagionevole di salute, da giovane ti c'aveva una verve e un carattere deciso tale da far scattare sull'attenti anche il mi' poro nonno. Non a caso la chiamavano La Bersagliera. E non a caso scappò di casa ribellandosi alla famiglia perché non volevano che stesse con mio nonno. Ma figurati.
In parole povere, se la mia famiglia subisce un torto, è più facile che si parta noi donne che gli uomini. Che si sono un po' adagiati su questa cosa, devo dire. O rassegnati. O squadra che vince non si cambia, non so. 
Ricordo fin da piccola queste donne decise, pragmatiche, pratiche, concrete. Donne che non facevano drammi o sceneggiate anche quando la gravità delle situazioni le avrebbe quantomeno giustificate. Formichine forti, laboriose, che si rimboccavano le maniche per affrontare la vita a morsi e a pugni. Poche lacrime, tanti sorrisi. E fatti. Tanti fatti. 
Le donne della mia famiglia infatti non amano il pettegolezzo becero, non alimentano la chiacchera, la maldicenza, ma affrontano tutto con schiettezza, affrontandoti.
Le donne della mia famiglia ne hanno passate così tante che hanno fatto dell'ironia e del sorriso un'arma vincente, perché hanno dimostrato di essere forti. E sono fiere di esserlo.
Le donne della mia famiglia mi hanno insegnato il rispetto per me stessa, il non piangersi addosso e la positività, perché in fondo a tutto c'è rimedio, soprattutto se hai una famiglia su cui contare.
Per quello speravo che fosse femmina. Perché ho avuto un ottimo esempio dalle mie donne, e mi piacerebbe che in futuro, Alice, avesse la loro solidità e la loro fermezza.
E a vederla adesso, così decisa e forte, così sicura di quello che vuole, così poco traviabile, nonostante i suoi acerbi quattordici anni, capisco che tutto ciò probabilmente lo sta assimilando senza accorgersene.
E, la mi' nonna, ne sarebbe stata fiera.




10 commenti:

  1. Dal tuo modo di scrivere questa forza matriarcale si percepisce tutta :) io ancora non ho figli (sai, ho SOLO 38 anni...) ma sarei del partito di quelle che davvero non glie ne importa del sesso, e come viene viene. In casa mia donne e uomini sono tutti delle rocce (leggi: teste dure) quindi come va, va bene. O male, a seconda dei punti di vista :D
    Senti, mi chiedevo... ma la tu' figlia lo legge il tuo blog? :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. qualche post sì, quelli più divertenti, soprattutto se parlo di scuola o dei cani o della mia famiglia.
      Senti, mi chiedevo...perché questa domanda? :-D

      Elimina
  2. Mi associo alla domanda di Sara :)
    La tua famiglia è un po' come la mia :)

    Maira

    RispondiElimina
  3. Mi piace,mi piace e mi strapiace!

    RispondiElimina
  4. che dire cara complimenti x il post...e www le donne forse perché ho una figlia? buon fine settimana a presto

    RispondiElimina
  5. Ho già una femminuccia e ne avrei tanto voluta un'altra invece il giorno dell'amniocentesi il responso fu categorico:"è un maschietto". Fino alla consegna dei risultati ho sperato che si fossero sbagliati..."può essere che invece di scrivere una X abbiano messo una y...adesso avranno sicuramente corretto"...invece no. Adesso il mio pargolo ha 4 mesi e non c'è un istante in cui non mi dia della stupida! Non ci crederai ma già si è creato un legame fortissimo molto più fisico rispetto a quello della prima figlia che,al contrario, stravedeva per il papà. E poi...o maschio o femmina. ..i figli sò piezz e core!!! Baci

    RispondiElimina
  6. Una delle poche cose piacevoli del web: capitare casualmente ed in modo inatteso nell'amabile e briosa lettura di un blog come questo. Peraltro piuttosto rari.
    Grazie Simo, mi sono davvero sentita ospite coccolata nella tua casa. E pensa: per un pò ho dimenticato ciò che mi sta accadendo di molesto e sgradevole.
    Un caro saluto, a molto presto
    Susanna

    RispondiElimina
  7. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  8. Ecche bello! Anche io ho due ragazze e se avessi avuto un altro figlio lo avrei voluto.... FEMMINA!

    RispondiElimina

Nel frattempo, visto il periodo, vuoi una tazza di thè?

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails