lunedì 5 ottobre 2009

L'UOMO CHE SUSSURRAVA AI PAPPAGALLI




Oggi una mia amica mi ha telefonato e tra un 'cazzo,non riusciamo mai a vederci" e un "però che palle non ci sei mai" mi ha detto "Ho fatto un salto sul blogghino ma spippolando non ho visto il racconto di quando sei andata al circo con tu mà" (espressione linguistica tipicamente pisana. Trad: tua madre. n.d.r.) .Oltre a ricordarle che io ci sono sempre, ma qualche volta lavoro, stiro,vado a prendere Alice a scuola, se mi ci incastra vado pure a fare shopping o mini gite con la Top-family, le ricordo che il blogghino è nato da poco e quindi ancora, diciamo, non pieno di tutti gli scritti.

Piagnucolando come se qualcuno le pestasse i piedi mi ha detto "Viaaaaaaa, o mettilo, cosa ti 'osta! Così lo rileggo volentieri!A proposito, se lo rifanno, ci posso venì anch'io o ci rivai con tu mà?" (Sto riportando fedelmente i dialoghi e vogliate scusarmi per questo, mi rendo conto che sembriamo quelli di IO? DOPPIO!)

Ho iniziato ora e già mi dicono cosa ci devo mettere.Annamobbene!!!

Ma mi comprate con poco...



-------------------------------------


Prologo:

“Amore? Al lavoro mi hanno regalato 3 biglietti omaggio. Andiamo al circo?”

“Manco morto”

“Maddai!E’ bellino!Almeno penso. Saranno vent’anni che non vado al circo!Ci portiamo Alice”

“Tesoro, luce dei miei occhi, amore della mia vita…” (Traduzione: “Siccome sei dura proverò a spiegartelo in un’altra maniera”) “...non mi piace il circo, non mi è mai piaciuto nemmeno da bambino…”

“Vabbè, allora ci andiamo io e Alice: ma ho un altro biglietto omaggio, dispiace non sfruttarlo”

“Portaci tua madre”

“Bravo!” Driiin! “Mamma? Preparati perché stasera andiamo al circo”

“Al parco?”

“AL CIRCO!”



Alle 8.30 sono a casa della mi’mamma.

“Sei pronta? Bene, andiamo. Babbo, vuoi venire anche te?”

“Per l’amordiddio!”

“Ma che c’avete voi uomini? Paura della Moira? Che sotto la cofana di capelli nasconda un kalashnikov e vi spari in fronte?Mah!”

Partiamo alla volta del circo con la mi’mamma che con aria sognatrice fa “Eh…saran trent’anni che non vado al circo….”

“Davvero? Mamma sei peggio di me. Io manco me la ricordo l’ultima volta”

“Ma come non ti ricordi. Ti ho fatto salire sull’elefante e c’hai pure la foto!”

“Mamma per cortesia. E’ una foto orribile”

“Ma come orribile! Eri bellina. Sembravi Marianna”

“Chi, la mia compagnia alle elementari?”

“No, la perla di Sabuan”

“A parte che era Labuan e poi m’avevi pettinato coi capelli all’indietro. In quella foto sembro la figlia segreta di Fabrizio Corona!”

“Per me eri bellina…”

Ogni scarrafone è bello a mamma soja.

Arriviamo al parcheggio e c’è già un casino assurdo manco ci fossero state dieci spogliarelliste di un night club.

“Che casino! Tutto per il circo?” sospiro

“Ma è il circo di Moira! Moira! Hai capito?!”

“Mamma calmati, sennò ti piglia un colpo apoplettico”

“Chissà se è sempre uguale dall’ultima volta che l’ho vista!”

“Mamma, la Moira viene tirata fuori dalla teca tre volte l’anno. E’ sempre uguale dal ’64 a oggi. Lei e Mirigliani hanno lo stesso imbalsamatore. Come vuoi che sia?”

“Ma io l’ho vista di recente!”

“Mamma, hai bevuto il vino a cena?”

“Mannò l’ho vista da Lamberto!”

Io non c’ho manco un parente che si chiama Lamberto. Son tentata di far fare la prova dell’etilometro alla mi’mamma anche se non ha la patente. Secondo me in questo momento il palloncino lo scoppia con triplo salto mortale.

“Chi è Lamberto?”

“Sposini. La vita in diretta”

Che culo. Che esperienze. La Moira a ‘La vita in diretta’. Se continuano a chiamarla nelle trasmissioni assisteremo al Trapasso in diretta. C’è quasi riuscito Andreotti a Canale 5, figuriamoci se alla Rai non provano con la Moira. Con l’età siamo lì.

Alice è attratta dalla scritta enorme che troneggia sul tendone: MOIRA – MOIRA- MOIRA.

Minchia, è tutto sbrillantinoso e luccicante. Lo vedi anche da Google Earth. Perché questa signora ama essere un tantino eccessiva?

Veniamo accolte da una serie di Ambrogi in livrea rossa che dopo aver visto il bigliettino da sfigate ci spediscono in platea, sulle panche. Oddio però è ganzo, emozionante. Naturalmente manca sempre un po’ all’inizio dello spettacolo e ci sono dei clown che intrattengono il pubblico.

Poi mi rendo conto che non è che intrattengono proprio, ma ti passano accanto e ti fanno le foto, che poi naturalmente tu dovrai pagare a peso d’oro al bancone fuori. Come quando ti scattano la foto a Gardaland mentre sei a fauci spalancate dentro una botte e vieni giù a rotta di collo dalla cascata. Quelle foto lì. Dove sei presa benissimo.

“Facciamo la foto con Pippo, signora?”

“No, guardi, non è il caso”

Secondo voi chi è Pippo? Un uccello. Stanno per mettermi un uccello in mano!Un pappagallo per la precisione.

“Via, signora, una bella foto ricordo. Pippo sarebbe felice”

“Davvero, vengo anche male nelle foto…” e poi non c’ho manco una botte e uno straccio di cascata.

La mi’mamma “Fai la foto con Pippo! Così oltre all’elefante ce l’hai anche con l’uccello!”

“Scatto?”

“No!”

“E con questa bella bambina? La facciamo la foto?”

“Guai a lei se mette un uccello in mano a mia figlia!”

“Foto ricordo?”

“Mamma voglio l’uccello!”

Questa frase me la ripeterà tra dieci anni, me lo sento.

“La prego…lasciamo stare” e se non vi levate di torno con questo uccello, ve lo infilzo e lo faccio allo spiedo a suon di petoni.

Finalmente se ne vanno a scattare foto a chi è disposto a pagarle 15 euro l’una. 30 euro per due foto con l’uccello. Ecco perché Cicciolina c’ha un sacco di soldi.

Finalmente inizia lo spettacolo. Un tripudio di musica e colori e persone veramente in gamba.

C’era l’equilibrista su degli anelli rotanti, il signore degli anelli giust’appunto. Loro invece la chiamano ‘La ruota della morte’. Alla presentazione grande ravanata nei bassi fondi da parte degli uomini. Obiettivamente era di grande effetto e ogni volta che saltava senza protezione da un anello all’altro mi sentivo morire, anche perché son troppo giovane per assistere allo sfasciamento di un trapezista in diretta. Poi mia madre conoscerebbe Lamberto, la Moira c’è già, arriverebbe Jessica Fletcher….vi immaginate il casino? Meno male il portoricano ce l’ha fatta e tutti abbiamo tirato un sospiro di sollievo.

Poi c’era il domatore di pappagalli (ebbene sì, altri uccelli, la Moira sarà vecchia ma mica scema).Ha fatto uno spettacolo meraviglioso facendo fare agli Ararauna (Amici!Ararara!!Fichi d’india n.d.r.) quello che voleva. L’uomo che sussurrava ai pappagalli, praticamente. Li ha fatti volare sopra le nostre teste ed è stato meraviglioso. Ero un filino in apprensione perché un conto è se scappa una cacchetta a un passerotto, un conto a un pappagallo brasiliano di 2 chili che ti vola sul capo “Scusao senorita, m’è scappao una cacataji che non tratteneo più tantagi. Escusame mucho, ma siento ribaltamiento de budella.Comunque è merdagi brasileira, tu sii fortunagi, parecchio fortunagi”.

Poi ci sono stati i trapezisti che volavano da una parte all’altra del tendone. Il gruppo era formato da 3 uomini e un culo. Perché l’unica cosa che ti rimaneva impresso della quarta persona erano due belle chiappe inframezzate da un tanga rosa. Nessuno pare abbia vista in volto la ragazza, ma poteva essere anche The Mask per quello che riguardava il pubblico. Ha fatto fare alle sue chiappe tre salti mortali e due piroette e ci siamo trovati tutti a dare il voto come Guillermo Mariotto a ‘Ballando con le stelle’: NUVE!!

Poi hanno fatto fare un balletto a 4 cammelli, bravi e aggraziati come lo sarei io a ballare la morte del cigno alla Scala con Roberto Bolle.

Poi balletto di 4 elefanti con sopra 4 signorine vestire come la sorella zoccola di Aladdin. Pantalone alla zuava e tette in fuori. Ad ogni passo elefantesco sobbalzavano all’unisono. In quei minuti non si è alzata solo la proboscide dei pachiderma, ma anche qualcos’altro agli uomini in prima fila.

Poi è arrivato Zorro de noattri con due cavalli, uno bianco e uno nero. Quello bianco era nervoso e si è un po’ imbizzarrito. Ce credo. Son trent’anni che lo fanno correre sulla spiaggia per Vidal e ora rinchiuso in un circo si incazza eccome.

Furia invece è stato bravo e ha fatto due numeri, anche se la mole di Zorro era più vicina al tenente Garcia.

Poi per grande gioia di mia madre è arrivata Moira in persona. Ragazzi, è impressionante. Non è truccata, è tatuata. Si dà l’eyeliner con la pennellessa ‘Cinghiale’ e sotto i capelli c’ha il nido dei pappagalli. Ha salutato tutti con la manina a sogliola e le unghie da narvalo. Roba che se si scaccola si toglie le adenoidi da sola. Meravigliosa. La mi’mamma era emozionata e Alice ha chiesto “Ma è truccata da carnevale?”

Poi è stata la volta del domatore di tigri. E qui il domatore me lo immaginavo prestante, aitante, insomma un bel maschio forte. Cazzo, se deve domare quattro tigri un minimo impressionante deve essere, no? Invece chi arriva? Il fratello di Benigni. Secco secco, con due baffetti da sparviero e la frusta da Indiana Jones. Ho visto le tigri scambiarsi un’occhiata e dire “Ragazzi, stasera lo stuzzicadenti serve a me”. Insomma, numeretto veloce e nemmeno troppo emozionante. Lui con la verve e la convinzione di un cassamortaro e con le tigri che si addormentavano sullo sgabellino manco fossero intervistate da Luciano Rispoli alle tre di notte.

Però tutto sommato è stato ganzo, con gli animali puliti e numeri veloci, niente scimmiette, niente colombe,insomma pensavo peggio.

Alice si è divertita, la mi’mamma non c’ha dormito la notte e io bhè…mi son sentita una ganza.

Come per cosa?

PER AVER VIETATO A MIA FIGLIA DI FARE FOTO COME QUESTE!!!!!!

(Era il '77...SOB!)

10 commenti:

  1. Anche io son di Pisa, c'ho fatto du risatine sopra ^^

    RispondiElimina
  2. Tu si che sei una madre premurosa!!!
    Io il circo (con gli animali) non lo sopporto... mai visto il cirque du soleil? bellissimo... veri artisti!!! (senza nulla togliere al domatore di pappagalli eh...)

    RispondiElimina
  3. Ciao Simo, son tornata alla vita normale finalmente... golo che ho appena sputato un bicchier d'a'cqua sul monitor del mio computer in ufficio!!! Stavo morendo dal ridere mentre ti leggevo e bevevo e adesso i miei colleghi mi guardano malissimo...
    Va be poi gli passa.
    Baci a tutti

    RispondiElimina
  4. Miriam (YimWingChun)6 ottobre 2009 19:55

    Troppo forte Simo!
    Ogni volta che leggo il tuo post mi viene il buon umore pure se stata una giornataccia, e rido che mi sentono pure a Canicattì.
    Ti prego, trova il modo di scrivere un libro che raccolga tutti i post.
    Io te lo compro subito.
    Baciottini Simo.

    RispondiElimina
  5. Oioia, son tornata da poco...
    Miriam, credimi saresti l'unica...però mi hai dato lo spunto per il prossimo post. :-) un baciottino anche a te!

    Princispessaaaaaa! Son contenta che sei tornata tra noattre!Per te più che altro!Un bacio.

    Arianna non ho mai visto il cirque du soleil, ma mi fido di te, mi consigli sempre bene.Capisciammè!

    Gaming Time...mi fa piacere che c'hai fatto du risatine sopra,ma se venivi ar circo a vedè la Moira(coi biglietti gratisse) ti sganasciavi da ride da quanto è ridiola!
    (per la traduzione consultare la pagina 777 di Topavideo)

    Penso che stanotte mi sognerò due grandi occhi azzurri, barra verdi...
    ma quale uomo??
    La Chicca mi ha mandato due fotine...così...c'ha due occhi che sembrano due piscine comunali!
    STICAZZI!Non avete idea.
    E non avete idea di cosa vogliamo combinare...
    Vabbè, intanto dormiamoci sopra.
    Notte cari.

    RispondiElimina
  6. Come al solito i tuoi racconti mi fanno morire dal ridere...ma chettelodicoaffà? ;-)
    Ah, per il libro ci sarei anche io!
    Bacioni e buona giornata!

    RispondiElimina
  7. Liiibro, liiibro, liiibro... MAGARI!!!
    Quante belle storie, Simo, secondo me renderesti simpatico anche un programma notturno di lezioni di fisica!! (...ma li fanno ancora?)
    Baci baci

    PS: Ma L.O.V.A.I.E.????? Io ci sto!!!

    RispondiElimina
  8. Simo!Semmai dovessi cercarmi un altro uomo ti ingaggio come consulente!però già che c'eri... potevi esgerare anche sul resto!altrimenti sembro il "mostriciattolo con gli occhi chiari"
    ;-))bella mattinata a Pisa,mancavi solo te!

    RispondiElimina
  9. Adoro la tua avventura con la Moira!
    Peccato che cliccando sull'immagine la foto non si ingrandisce.
    Avrei voluto vedere nei dettagli la tua espressione del 77 (che comunque è facilmente intuibile...) :))
    Baci topì

    RispondiElimina
  10. Madonnina santissimaaaaaaa,mio marito mi ha appena detto che nn la smetto di fare lamongola,testuali parole,quando leggo i tuoi post mi stacca il cavo eternet e mi chiede il dicorzio hihihihihi,ho imbrattato ilmonitor sputandoci una tazza di the " a proposito di tazze ho vinto????" che mi aveva preparato l'amore mio...non ce laposso fare sei troppo ganza Simo,besos
    vado a ripulirmi!!!

    RispondiElimina

Nel frattempo, visto il periodo, vuoi una tazza di thè?

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails