mercoledì 3 agosto 2011

NA TAZZULELLA 'E CAFE'

(Immagine presa dal web)

Io e Malù dovevamo incontrarci un bel po' di tempo fa, quando lei, dopo avermi fatto una Carràmbata in negozio, propose il “Vediamoci con calma”. Io ovviamente risposi “Certo, a casa mia!”

E prima Pasqua, e poi il lavoro, e poi Nello, e poi le ferie non si trovava il verso (manco fossimo Obama con tutti 'sti impegni), fino all'altro giorno quando abbiamo deciso che l'incontro s'aveva da fare!Ora.Il fatto che di prima mattina c'era il sole e mano a mano che ci avvicinavamo all'ora x si rabbuiava e tuonava preannunciando un diluvio universale, doveva dirmi qualcosa. Ma noi, sprezzanti del pericolo ci mettiamo d'accordo.

Nel pomeriggio mi arriva un criptico sms “Parto ora!”

al quale io rispondo “Sì, di cervello!”

Dopo mezz'ora ancora non la vedo e pensare che ci dividono pochi km.Cosa è successo?

Mentre sono lì che mi mangio le unghie perché me la immagino sorpresa dal temporale che galleggia come una paperella in una vasca da bagno, mi squilla il telefono.

“Malù!Ma santoiddio, dove sei?”

“Eh!Al cimitero.”

Al cimiterooooo??? Ommioddioooooooo!!Lo sapevo!Ohhhhhpppoveraaaaa!!Un funerale proprio oggiiiiii!!Povera la mia tesoraaaaaaa, tutto così all'improvviso, magari è venuta a mancare la vicina centenaria, ommioddiooooooo!!!

Un attimo.

Al cimitero?

Realizzo in quel momento che io sto vicino al cimitero, non a caso tutti mi dicono che sto in una zona tranquilla, dove regna un silenzio di tomba.Evvoreivedè.

“Cimitero? Il mio cimitero? Che ci fai lì?”

“Che ne so, mi ci ha portato il navigatore!”

A questo punto ho capito che se il mio navigatore si fa le canne, il suo è in overdose di minchiate.

“Ok, ho capito sei sulla strada del cimitero.Allora...”

“No no, sono proprio dentro...tho!Che bel cimitero avete...quanti fiori...carino!”

“Malù, esci immediatamente dal cimitero!” Questa è pazza.

“Mmh...peccato.Dicevi?”

Fatto sta che mi sono dovuta improvvisare navigatore e guidarla, cellulare all'orecchio, fino a casa mia.Ma non è finita. Mi dice che ha capito e invece realizzo che non ha capito una cippa di minchia. Dopo dieci minuti di lei nessuna traccia. La chiamo e non mi risponde. Cosa diavolo mi è saltato in mente di chiamarla.Cosa?

Arriva la telefonata “Mi sono persa”. Dal cimitero a casa mia ci sono 500 metri e lei si è persa.Gnapossofà.

“Allora Simo, penso di aver azzeccato la via..vediamo vedo il numero 4...8...12...16...20...”

Che sta facendo? Sta ripetendo le tabelline?

“...24...28...”

CHE DIAVOLO STA DICENDO!!!

“Malù, ascoltami bene. Prosegui su quella strada, lascia stare i numeri, ti sto venendo incontro sulla strada”. La aspetto sul marciapiede come una mignotta indispettita da un cliente in ritardo e quando vedo che non arriva mi incammino nella sua direzione. E finalmente eccola, nella sua macchinina bianca a passo di lumaca, tutta protesa in avanti come una vecchietta orba. Mi metto a sbracciare e lei,era ora, si ferma.

“Madonnamia!Finalmente!Dio, come sei dura!” Apro lo sportello e mi catapulto in macchina non schiacciando per un pelo quello che poi si sarebbe rivelato un dono per me.

“E' un casino trovarti!”

“Ma chetati!Adesso vai!” Sembravamo Starsky e Hutch quando dovevano inseguire i malviventi.

Ehm.Sono con i piedi sulla sua borsa.Ops!Questo era un pacchetto?

Dopo aver parcheggiato sulle strisce (te pareva?) ed essere scese dall'auto, realizziamo che non ci siamo ancora salutate.

“Ammmoreeeeeeeee!!!”

“Tesoroooooooooo!!!” Urliamo lì sul marciapiede.

A questo punto sembriamo due signorineperbene contente di aver fatto fuori un cliente che puzzava.

Ci avviamo in casa dove lei esclama “Sono a casa di Simo, quella vera!”

“Malù accomodati, vuoi una bibita?Un pasticcino?Una fanta?Una coca?Un prosecco?”

“No, voglio il caffè. Avevi detto 'Vediamoci per un caffè a casa mia”

“Cioè...era per dire...si dice così no?”

“No no, io voglio il caffè, come avevamo prestabilito”

Ma è del KGB?Mi sta mandando un messaggio in codice? Cos'è questa precisione? Mi guardo intorno e temo di scorgere delle telecamere o delle cimici in casa mia. Questa qua me l'ha mandata qualcuno per spiarmi, me lo sento!

“Ma almeno mettiti seduta, fai come se tu fossi a casa tua!”

“Okay, certo” lei girottola con lo sguardo, sorride ad Alice e mi guarda mentre preparo il caffè.

“Prima avevo la Mokona...”

“Anch'io ho la Mokona!Viene buono il caffè” mi dice.

“Appunto, la mia si è schiantata, quindi te lo faccio con questa, va bene?”

Lei guarda la mia moka da tre tazzine con un' espressione che diceva “Era meglio se mi fermavo al bar”

“Non so come viene”

“Che intendi dire?”

“Diciamo che non sono proprio famosa per il mio caffè...chiedevo...non preferiresti un thè?”

“No, no. Voglio il caffè” Sprezzante del pericolo la ragazza!

Anche lei (come me del resto in case altrui) preferisce sedersi sulla cassapanca in cucina, invece che sul divano in salotto.Il caffè è pronto in pochi minuti e la sua espressione davanti alla tazzina colma sembrava quella di Biancaneve quando tiene la mela in mano.

“Anche se fa schifo sei obbligata a dirmi che è favoloso, chiaro?”

Ho temuto che me lo sputasse in faccia al primo sorso. Invece l'ha bevuto!E ha detto anche “E' buono,sai?” Come si vede che mi vuole bene!

Siamo state a chiaccherare nella mia cucina come delle vecchie comari. Abbiamo parlato delle mie vacanze, delle sue, dei figli, della globalizzazione, del mercato estero e del buco nell'ozono.

Scherzo. Le ultime tre sono bugie. A me piace tanto Malù, per un sacco di cose. Ci accomunano molti punti di vista riguardo alla gestione famiglia, il blog e il modo in cui ci approcciamo alla vita. Il nostro motto, che teniamo stretto in pugno, è Carpe Diem. Cogli l'attimo e vivi spensierato. Per un sacco di cose che non sto certo qui a descrivere, Malù, sa cogliere le cose belle della vita, facendone tesoro e donandole ad altri. E' una che ha capito al volo il mio modo di essere così spontanea, senza fronzoli e senza paletti. E' una alla quale piace non prendersi troppo sul serio, perché come me “le cose serie sai che palle”. Infatti abbiamo sminchiato parecchio, come due 'mbriache che non si vedono da un po'. Dopo un'oretta ci siamo spostate in giardino, dove abbiamo continuato a dire cazzate, dove ci siamo spintonate, dove abbiamo tentato di fare delle foto, dove ha scoperto alcuni miei segreti scribacchini che hanno suscitato in lei un “Apperòòòò!”, e dove ho scoperto che Malù è la mamma che tutte vorrebbero avere (allunga cento euro cocca). Per quanto riguarda la questione foto...ehm...cambiamo discorso. Io le avrei fatto un book che manco Oliviero Toscani.Lei mi avrebbe ucciso e seppellito in giardino come un osso da cani, solo se mi fossi permessa di scattarle una foto.Ne abbiamo fatte tre. TRE. Una ha gli occhi chiusi. Un'altra, visto che davanti alla digitale era a suo agio come sarei io nuda in un campo di nudisti, si vede solo il suo collo perché si divincolava come un'anguilla. Ma io volevo fare una foto, a costo di accopparla e farla insieme al medico legale!Riesco a convincerla dicendole che tengo Raoul Bova nell'armadio e che dopo glielo presento.Bhè...la terza ce l'ha scattata Alice e siamo prese così bene, che per non farvi venire un colpo apoplettico, ho deciso di non pubblicare. Potreste toglierci il saluto a tutte e due.

Poco prima delle otto rientra il Santo, dalla consueta partita di calcetto. Essendosi dimenticato che avevamo un ospite, si è presentato, diciamo...in maniera un po' casual:capello sconvolto mezzo bagnato e camicia grinzosa e aperta sul petto. Sembrava fosse ancora in campo.

Quando in casa c'ha trovato Malù sembrava la Carrà col tuca tuca. Ha cominciato a tastarsi per darsi un tono “Piacere Andrea.Abbi pazienza, ero a giocare” Pat pat,pat pat, fressshhh (mani nei capelli per sistemarli)

“Amò, almeno avete vinto?” Lui per tutta risposta si è attaccato alla cannella. Mi si disidrata e mi si sciupa sto ragazzo con tutto questo sport.

Malù, come se il Santo fosse stato una sveglia, ha emulato il Bianconiglio “E' tardiiii!!Devo andareeee!!!” Ora, capisco che lui, essendo anche vicino alla beatificazione, possa incutere una certa soggezione, ma noi l'avremmo tenuta anche a cena. Faccio per dirlo.

Comunque è stato un bellissimo incontro (l'adoro e lei lo sa.Eccome se lo sa), in certi momenti molto intimo e profondo, in altri sembravamo due idiote. Forse più la seconda. Ci siamo salutate con l'idea di rivedersi a casa sua.

Sì, vabbè, se lei si è persa, io per arrivare a Natale, parto ora.



31 commenti:

  1. Simoooo pure tu sei uscita indenne dall'incontro con Malu'!!Ero in pensiero...mi chiedevo Chissa' come andra'?e c'è venuta da sola con la macchina...ha fatto uno sforzo enorme...pensa se veniva con l'ambulanza ihih...la tua descrizione "tutta protesa in avanti come una vecchietta orba"la rappresenta in pieno...vabbè...basta che se m'acchiappa questa è la volta buona che mi fa fuori...aspetto il prossimo racconto per la partita di ritorno....smacckkkk

    RispondiElimina
  2. sei fortissima quando racconti le cose........ che bellincontro avete fatto!!

    RispondiElimina
  3. Che bel pomeriggio!!!!racconto bellissimo...ora rifatti la mocona però!!!

    RispondiElimina
  4. Simoooo rileggendo il raconto ho notato diverse coincifìdenze con l'incontro che ho avuto con lei...pioveva a dirotto e l'ho chiamata che non riuscivo a trovarw la sua casa hihihiihih e poi l'ho incontrata e mene sono innamorata ; )) ma non glie lo dire però shhhhh

    RispondiElimina
  5. P.S però la foto la voglio vedè!!!!

    RispondiElimina
  6. Titty no, la foto no.Ti prego. Non è che è lei che metereologicamente porta sfiga?Parliamone :-)

    RispondiElimina
  7. ahahhahahahah lo stavo per dire...però in effetti...

    RispondiElimina
  8. Mi sono divertita da matti come se fossi stata lì! Siete una forza! XD

    RispondiElimina
  9. Fantastiche! Avrei voluto vedervi! ;D

    RispondiElimina
  10. Simooooooooooooo lo voglio anche io un caffè!!!! :o)))))
    cri

    RispondiElimina
  11. Emily:

    Siete grandiose!!!!!!!! Troppo ganze....

    RispondiElimina
  12. Te l'ho già detto, ma te lo ridico, leggendo il post avevo le lacrime dall'inizio, per le risate, e alla fine perchè mi hai fatto commuovere, sei il top! Non dar retta a Titty che sembra che quando devo incontrare delle amiche faccio venire il diluvio, lei è venuta di novembre per forza pioveva, e per incontrare te è vero che prima era tutto un fulmini e saette, ma quando ci siamo viste c'era un sole splendente...nevvero? Comunque è vero sono molto umana...infatti ti ho detto che il caffè era buono....scherzooooo!!!!smack..smack..(ruffiana)!!Speriamo di rivederci presto, però, ci organizziamo in tempo così ti faccio qualcosa di ghiotto, ok? un abbraccioooooo!!!!

    RispondiElimina
  13. P.s. il tempo delle...fragole è finito...cambia la coppettina....

    RispondiElimina
  14. Simo parto adesso...... quando sono dal cimitero ti faccio uno squillo ok?
    Sto ridendo come una matta davanti al pc......Però anche io vorrei vedere le foto ecchediamine!!!!!!!!

    RispondiElimina
  15. No Gina, stasera sei in formissimaaaaaaaaa!!!
    Mi fate morì ;-)

    RispondiElimina
  16. .... io non lo so ma tutte a te capitano!!!... per me le amiche lettrici le scegli sul mazzo!!!... certo è che siamo proprio un bel branco di esauriti... ma almeno ci divertiamo alla faccia di tutte quelle che fanno le sofisticate e sostenute!!!.... non finirò mai di dirtelo.... scrivi da Dio, hai sposato una Santo, hai la figlia che è un'angelo.... insomma una mano santa per tutte noi poveri peccatrici che ti seguiamo!!!
    Un bacio....

    RispondiElimina
  17. sto morendo d'invidia!!! da quando mi sono trasferita qui in provincia di pisa, ogni volta che passo per il tuo blog e quello di malù (tra l'altro anche lei come me è di salerno) sono tentata di cliccare sulla cassetta della posta per inviare una mail dove vi chiedo di incontrarci ma poi mi manca il coraggio, lascio (solo se il post mi aggrada) il commento e vado via. ma uno di questi giorni mi faccio passare la timidezza! bada, è una minaccia!
    p.s. una notte ho persino sognato che io e te c'incontravamo per caso ha ha ha ha ha!

    RispondiElimina
  18. Ele tu DEVI scrivermi per incontrarci!Dài sì!Sei già la seconda che mi dice che gli manca il coraggio, ma che èèèèè????Mica vi mangio!Se invece è per la tua timidezza fattela passà!
    M'hai pure sognato...Ossignore! :-D
    Paola: AMEN ;-)

    RispondiElimina
  19. ciao Simo, anche se il mio blog per ora è in ferie causa nane da seguire-gestire-rincorrere-nutrire...sono passata a salutarti. Ma dai, organizza un po' qualcosa che ci si trova tutte una buona volta.. bando alla timidezza! Ah, mi porto la babysister dietro però, è attaccata alla puppa come le mignatte!!! Baci

    RispondiElimina
  20. Attendevo questo racconto eh eh, mitica Malù :) Come si fa a non volerle bene? sono molto contenta per il vostro incontro :) hai ragione...è la mamma che tutti vorrebbero avere :) e lo sai che io sono la sua quarta figlia? si si, mi ha adottato come figlia virtuale e io ho adottato lei come mammina :) se ti veniamo a trovare insieme scappa l'alluvione ahahahah

    RispondiElimina
  21. We ma a Napoli nessuno è??? e che diamine!!!!

    RispondiElimina
  22. eh Adry, tu sai che era mia intenzione, ed é la mia intenzione!Sarebbe bellissimoooooo!!!
    Titty,intanto vieni te in Toscana, no? :-)))

    RispondiElimina
  23. Noo sei troppo forte mi rallegri la giornata..mai pensato di scrivere un libro..IO LO COMPREREI.
    Ti scoccia se menziono il tuo blog a qualche amica..besos

    RispondiElimina
  24. Vale ma figurati!E perché mi deve scocciare.Mia casa vostra casa :-D

    RispondiElimina
  25. Vedi che un po' faccio bene a non fidarmi del navigatore? Però prima o poi una mail te la mando pure io ^__^ A patto che tieni lontana la macchina fotografica, rischieresti l'esplosione dell'obiettivo :)))
    Il vostro incontro dev'essere stato davvero splendido, sotto tanti punti di vista...a parte la pioggia! Ma incontro bagnato incontro fortunato no? Baciotti bimba

    RispondiElimina
  26. Per Ele, mi unisco a Simona, dai scrivi, ci incontriamo tutte insieme, ti difendo io da Simona, stai tranquilla...ihihihi!!!

    RispondiElimina
  27. Lunae Border Collie11 agosto 2011 13:22

    Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  28. come avrei voluto esserci...
    certo che detto da me che manco telefono(ma sono timida) e sopraognicosa rinco!

    RispondiElimina

Nel frattempo, visto il periodo, vuoi una tazza di thè?

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails