mercoledì 28 settembre 2011

IL MATRIMONIO DELLA MIA MIGLIORE AMICA



Guardate questa scena. Anzi, ri-guardate, perché son sicura che l'avete vista almeno un centinaio di volte:



Ora guardate queste foto e ditemi, vista la location, se non c'erano tutti i presupposti per fare il remake di questa scena.


Bello, vero?Anche simile simile.Infatti ho proposto ad Andrea “Amò, lesto, vai in quell'angolo là, prendi il cellulare, chiamami e fammi Rupert Everett, ti pregooooooo!!”

Lui per tutta risposta mi ha rovesciato il bicchiere di vino nella pianta più vicina e ha allontanato la bottiglia di rosso che avevo davanti. E dire che al mio tavolo c'era un tifo da stadio per questa genialata che ho avuto. Dio, avrei dato un rene purché Andrea mi facesse sta cosa!Okay, non sono Julia Roberts e non avevo nemmeno un vestito lavanda, ma insomma, non è che stiamo a guardà il capello.

Tutto questo per dirvi che sabato eravamo al matrimonio della mia migliore amica (ne ho 2. Una delle due diciamo)

E' iniziato tutto benissimo e in maniera molto sobria ed elegante tipo : “Ragazzo?” Pat pat (pacca sulla spalla per attirare l'attenzione del giovanotto “Scusa eh?Ma con tutto 'sto casino non lo trovo...ma dov'è il prete?”

“Sono io”

Ecco, per dire. Siamo dovuti partire un po' prima perché io dovevo parlare col parroco visto che dovevo leggere la preghiera dei fedeli e avevo un'ansia da prestazione assurda. Mi immaginavo cose come:

-inciampo negli scalini e mi pianto sotto l'altare

-sbaglio i nomi o preghiera e va a finire che invece di un matrimonio sembra una comunione

-non capisco il cenno del prete e rimaniamo tutti lì per tre ore e mezzo stile belle statuine, fino a che la perpetua non mi si avvicina mormorando “Scusi, ma non tocca a lei leggere?”

C'è da dire che il giovane parroco era agitato quanto me ed è arrivato a dirmi “Via, legga un po' i passaggi che vuole, quelli che lei reputa più indicati...faccia lei” Faccio io? Ma è impazzito? Mi sono sentita rispondere “No, guardi non se ne parla nemmeno, io ho bisogno di una guida, mi ci faccia due crocette!” E sì, io e il prete abbiamo fatto i segni con il lapis su quello che dovevo leggere. Due anime e una preghiera.

Ma ce l'ho fatta. Mi è stato detto che ho letto bene anche se io mi sentivo la voce tremare, ero emozionata santo cielo!Lo deve fare, vero?Alla fine ero così contenta di non essermi impappinata che al ritorno alla panca, all'occhiolino di Andrea, ho risposto agitando le braccia con un “Ma vieniiiii!!!” Ehm...sì.

La cerimonia è stata molto semplice ma allo stesso tempo molto molto simpatica, con il nostro Padre Ralph che, abbandonata l'agitazione, si è messo a fare l'ironico e t'ha fatto una messa nella quale abbiamo riso più di una volta. A proposito di riso, io avevo portato da casa almeno un kg di riso flora per sommergerci gli sposi una volta usciti dalla chiesa, senza contare che loro avevano organizzato i sacchettini e abbiamo realizzato di avere tra le mani almeno dodici quintali di roba.Ci potevamo sfamare tutto il paese. Dopo aver baciato, abbracciato,torturato e spolverato gli sposi, noi invitati ci siamo diretti alla location scelta per il pranzo. Semplicemente FA-VO-LO-SA! L'ho amata sin da subito soprattutto perché era tutto in stile shabby chic!Il bagno era qualcosa di magnifico con i lavandini incastonati in un vecchio tavolo rustico dove troneggiavano cesti di lavanda e saponette color lillà intonate alla sfumatura degli asciugamani. Andavamo in bagno in gita, non vi dico altro. Mentre aspettavamo gli sposi ci siamo accomodati liberamente nel grande giardino e abbiamo pascolato, bambini compresi, come delle pecore sazie. Io ho nell'ordine:

vacillato più volte perché i tacchi sprofondavano nel terreno

portato via una forchetta che era quella del vassoio del prosciutto

scattato foto con l'intento di farci due soldi ricattando qualcuno

tentato di fare uno scatto decente a mia figlia che continuava a fare smorfie manco l'avessero pagata.

Poi sono arrivati gli sposi con lui che continuava a dire “Oggi sono troppo bello!Simo, ma me le hai fatte le foto? Sono fantastico vero?Troppo figo!” e lei che ribatteva “Simo mo' basta con ste foto!Eccheè???” Vanno d'accordo perché son diversi, cistagnentedafà. E io li amo.

Lui, cabarettista nato, fa schiantare solo a vederlo. Ha intrattenuto tutti come se fosse un animatore turistico e il matrimonio non fosse il suo.

Lei, tipa pragmatica e senza fronzoli che si è misurata 'solo' due vestiti e ne ha scelto uno, che non è impazzita per le bomboniere, che non ha fatto le prove per la messa e che se ne uscita con un “Simo, mi hanno detto che devo incaricare qualcuno che mi sistemi lo strascico in chiesa per le foto...ma ti pare? Ma anche no!Insomma, chi è che mi fotografa di culo?E poi come incaricare? Chi passa di lì e ha voglia lo sistema, fate un po' per uno...” ed è una che è scesa di macchina da sola al grido di “Vieniiiiiiii faccio tutto da me!Ma che è, mica mi ci vuole l'accompagnamento!” Semplicemente fantastica. Poteva essere solo amica mia.

A un'ora nella quale spesso si fa merenda ci siamo accomodati ai tavoli e ho scoperto con mia grande gioia e commozione che gli sposi ci avevano messo nell'unico tavolo davanti a loro. Che gesto d'amore!Il tavolo era composto da: amici intimissimi, il nostro coach (mio e della sposa) e il fratello della sposa. Eravamo tutti felici!Sì, soprattutto per il fratello della sposa. Avete presente Thyago Alves? Ecco, pare il sosia.

Il pranzo è stato superlativo, abbiamo mangiato come se non ci fosse un domani e ci siamo anche dati alle danze.

Che coi tacchi non vi dico la comodità. Na goduria.

Il nostro look era un po' alternativo. Il Santo aveva un completo scuro, che faceva molto 'Ho un importantissima riunione a Wall Street'. Alice aveva un completino (pantaloni) di un blu notte (con tanto di cambio pantalone corto che è stato sfruttato quando la temperatura pomeridiana ha toccato i 35 gradi). Mentre le nonne struggevano al sole, mia figlia si cambiava d'abito manco fosse a una sfilata.

Io? Vestita di rosso. Sembravo un angioma.Sono stata chiamata 'La signora in rosso' per tutto il giorno, alla faccia di Kelly LeBrock.

Qualcuno, dopo il quinto bicchiere di vino a stomaco vuoto evidentemente, ha proposto una foto.

Quella per i 150 anni dell'Unità d'Italia.

La zia (vestita in un elegante abito verde bottiglia) a sinistra, la sposa (bianca) al centro e la sottoscritta (di rosso) a destra. Ecco la bandiera. Na figura di merda che basta e avanza.

La sposa mi ha sussurrato a denti stretti “Simo, ma la dovevamo fa' per forza?”

“Chetati e sorridi. Domani la metto su Facebook e ci taggo Napolitano”

Sulla fine qualcun'altro ha proposto il lancio del bouquet. La sposa (una grande) ha detto “Colcà che vi tiro questo!Questo è mio!Aspè, vado in macchina a prendere quello di riserva”

Il bouquet di riserva!Quello tarocco, quello finto, quello costato poco che lei poteva lanciare anche ai piccioni. Per questa cosa l'avrei adottata. Però il lancio non c'è stato. Il bouquet tarocco è stato preso di mira da una ragazza che continuava a implorare “Tiralo a me!Mirami!Anche in fronte va bene, mandami all'ospedale con un trauma cranico, ma cogli me, ti prego!” Il suo fidanzato pare sia stato trovato a farsi un cappio con il nastro delle tende. La sposa l'ha guardata e ha detto “A me il lancio del bouquet mi pare na cazzata. Tho!Piglialo e chetati!”

E' stato un bellissimo matrimonio, dove abbiamo riso, mangiato, ballato e gioito. Ci siamo divertiti da matti e ho potuto sfoggiare un colore insolito, un' acconciatura made in Simo, e i tacchi alti che 'Ilcielomiaiuti'.

Come sempre, una volta tornati a casa, mi sono smontata tutto l'ambaradam e mio marito ha chiesto “Scusi, ha mica visto quella signora in rosso? Quella truccata...coi tacchi...quella lì”

Ripensandoci, per il matrimonio ganzo che è stato, e conoscendo gli sposi, potevo andarci in short e infradito.Azz!Ho perso un'occasione!

Comunque, Viva gli sposi! sempre ;-)





34 commenti:

  1. Questa sposa è fantastica. Detesto le sposine perfettine che devono "far vedere" chissà che.
    Ma io ti ci volevo vedere col vestito rosso però!!!
    Baciotti mia cara

    RispondiElimina
  2. eh no!le foto noooooooooooo!! :-D

    RispondiElimina
  3. Tadaa!!! Oggi sono la primissima a commentare...della serie non c'ho un'emerita da fà. Ma appena ho visto il post su fb, e siccome oggi sono finalmente libera dalla duenne che è al nido dopo 2 interminabili giorni di tosse, non ho potuto fare a meno di venire a casa tua e leggere. Urge pubblicazione foto della bandiera d'Italia umana. Sei un mito. Baci, tesorina.

    RispondiElimina
  4. La tua migliore amica non poteva che essere ganza! :D E poi, voglio dire, questo posto è una favola! Auguri agli sposi e un bacione alla mia signora in rosso preferita!
    PS A ottobre farò da testimone a un matrimonio, ovviamente vestito rosso e l'altra testimone, ama il verde... quasi quasi diserto ;)

    RispondiElimina
  5. Anto toccherà anche a te la foto dell'Unità d'Italiaaaaaa!! :-D proponila ti prego, ti fai due risate!

    RispondiElimina
  6. Carinissimo il tuo racconto :D
    Il finale con il marito che rinnova l'apprezzamento per la tua mise al matrimonio è bellobbello sai?
    Solo tu scrivi così, di getto e in modo simpatico, è uno stile che mi fa ritornare sempre a leggerti!
    fantastica

    RispondiElimina
  7. Però... Simo... dai, una fotina piccola piccola della 'woman in red' potresti metterla, daiiii... Facci sognare!!!

    RispondiElimina
  8. Bellissimo il luogo, un'amica come te e come la sposa le vorrei tanto anche io ^_^

    Voglio vedè la foto della bandiera ...


    e andra andrea e fallo rupert ^_^

    Ciao Simoooooooooo smack

    RispondiElimina
  9. Io invece gradirei una foto del fratello della sposa ;)

    RispondiElimina
  10. Auguri agli sposi! @Simo: per favore puoi mettere una foto più grande della ''location''?? mi sembra che fosse tutto da sogno e vorrei trarre ispirazione per il matrimonio di un'amica...

    RispondiElimina
  11. eh Jane...mica sei l'unica che vorrebbe sta foto! :-D
    Anonimo (mettetemi il nomino che mi fa impressione chiamarvi anonimo) anche volendo più grosse di così non ci stanno! :-D

    RispondiElimina
  12. Voglio vede' la foto tricolore!!! :DDD

    RispondiElimina
  13. BELLISSIMO RESOCONTO..xò bè la foto per i 150 anni d'Italia la potevi pure posta' !?!?

    RispondiElimina
  14. Un angioma.
    BAHUHUAHUAHUHAUHUAHUAHUAHUHUAHUAHUAHUAHUHUAHUAHUAHUAHU

    RispondiElimina
  15. il vestito rosso ci starebbe da dio!!!! e avevo proprio bisogno di una sana e solare risatmi sà che l'attrazione eri tu mica la sposa :-))))

    RispondiElimina
  16. vogliamo la foto bandiera!!!!!

    RispondiElimina
  17. Non la posso mettereeeeeeee!!Per tanti motivi:
    1-io la foto non ce l'ho!l'ha scattata il fotografo e il figlio della signora in verde.
    2-la sposa non vuole comparire,e ci credo!
    3-la zia in verde io l'ho conosciuta lì e mi ci manca una denuncia sulla privacy e così siamo a posto!

    RispondiElimina
  18. Ciao Simo!
    E così nenache qui riesco a vederti in rosso...uffiiii!
    Ma quanto è bello quel posto?
    Complimenti alla sposa e allo sposo figo!^____^
    Brava te per aver letto per benino, ma se c'ero io chiedevo il bis...perchè? Non si può?
    Il lancio del bouquet fasullo m'ha fatto schiattare...al mio momenti due si prendono a sberle per prenderlo, mentre a quello della giarrettiera, c'è stato un fuggi fuggi generale e la giarrettiera è finita in faccia a mio cugino perchè distratto dalla fidanzata...ora che ci penso, l'avrà mica fatto apposta???
    Okay, ho capito che qui per vedere 'ste foto ci tocca pregarti in turco....dai, "decapita" che non vuole apparire e facci vedere la foto della bandiera...è una questione di amore patriottico!!!
    ^___^
    Bacione.
    Nunzia

    RispondiElimina
  19. Certo Simona che sei mitica!
    Vedi la vita in maniera ironica e scanzonata e sai raccontarla in modo meraviglioso.
    Quando arrivo nel tuo blog, mi siedo a vedere un film..., peccato che finisca troppo presto!
    Sei troppo divertente (lo so sei anche meravigliosamente triste e melanconica e mi piaci anche così), ma credimi queste pause assieme a te, mi tirano su (non nel senso di un lifting!), dopo sono pronta a tutto anche a dire: "ecco adesso posso anche andare ad aiutare a studiare mio figlio..., lo amo tanto, ma con un "muletto" farei meno fatica!".
    Fortuna che esisti e ti ho incontrato, "va bè" per ora solo virtualmente, mica sono fortunata come Nunzia, che è venuta personalmente "a casa di Simo" (da "fortunata" leggi tutto color verde invidia)!, comunque meglio non tisi potrebbe inventare!
    Mi permetto di scherzare benevolmente, perchè credo che con te e Nunzia posso farlo.
    Grazie per averci portato a questo matrimonio divertentissimo: "la gita in bagno", "il bouquet tarocco",..., grazie "signora in rosso, con acconciatura 'made in Simo', e i tacchi alti che 'Ilcielomiaiuti'", continua ad essere così spontanea, a vedere il mondo in maniera così ironica e scherzosa.
    Grazie Simona, sei una persona veramente speciale!
    Rosita

    RispondiElimina
  20. bellissima location, bellissime foto.. tutto bellissimo tu sei unica.. mi fai da testimone quando mi sposo??

    RispondiElimina
  21. Basta ho deciso: se mi sposo t'invito...voglio che sia tu a raccontare il mio matrimonio!!!

    RispondiElimina
  22. bellissimo!!! la sposa è un mito! e tu come al solito mi hai fatto morire! mi risposerei giusto per averti al mio tavolo! :DDD

    RispondiElimina
  23. Ti si legge la commozione sopra sotto e in mezzo alle righe che hai scritto!un matrimonio da favola, amiche da film...e per fortuna che il santo non è R.Everett...quest'ultimo non ha fatto outing in quanto gay!?!?!Vedi cosa ti sei scampata!?!?! ;PPP Un bacio e tanti tanti auguri alla tua supermiglioreamica!

    RispondiElimina
  24. Bellooooo!!! auguri agli sposiiii...ma simo questo mese non è il tuo anniversario? per caso il 26?? quindi auguri anche a voi :)) we e quest'anno niente post??? uff

    RispondiElimina
  25. @ Nel cuore: sì, ti ricordi bene, l'anniversario era ieri, il 27 :-) il post l'ho fatto oggi parlando di un matrimonio non mio!Grazie di essertene ricordata.E poi l'ho detto ieri su FB e ci hanno festeggiato alla grande :-D
    @Zebrina, lo so che è gay, ma guarda io volevo solo la scenaaaaaaa!! :-)))
    Rosita grazie, che belle parole, ma me le merito? Grazie ancora!
    Sì sì sposatevi tutte, io adoro i matrimoniiii!!

    RispondiElimina
  26. Ciao Simo, sono arrivata sul tuo blog ed ho letto un po di tuoi post sugli incontri con le tue amiche blogger... mi sembra di conoscerti già da tanto, sei troppo simpatica!!!!

    RispondiElimina
  27. Ah ecco, io su fb non ci sono (caso raro ma vero ahahah)

    RispondiElimina
  28. questi sposi simo sn davvero mooolto simpatici mamma mia visarete divertiti un mondo a quel matrimonio tanto comico:-) passa a trovarmi nel mio blog grazie ciaoo http://danielainrosa.wordpress.com/

    RispondiElimina
  29. ecco magari...la foto del 150° potevi metterla anche qui però!!!!!!!!!!!!!! UFF...

    RispondiElimina
  30. Ho trovato il tuo blog per caso. Sei mitica!! La tua ironia è disarmante. Mi hai fatta sorridere dalla prima all'ultima riga :)


    Un sorriso. Antonia.

    RispondiElimina
  31. Ahahahah, sul cappio con il nastro delle tende ho rischiato di lacrimare :) Lacrime di gioia ovviamente...
    Viva gli sposi!!!
    Oggi a Milano ho visto un sacco di matrimoni cinesi... E pure un'amica di blog si è sposata oggi (e un'altra mi ha mandato un sms stasera per comunicarmi il lieto evento).
    Ma che succede????
    Siete sicure??

    RispondiElimina
  32. Complimenti...sei simpaticissima e il tuo blog bello bello...!! :D

    RispondiElimina
  33. Ciao,

    Grazie per avermi ricordato questa scena bellissima, che da sola vale tutto il film.
    Bello anche il tuo resoconto di questo divertente matrimonio. Di solito i matrimoni possono essere una nota mortale...

    Buon weekend
    Luisella

    RispondiElimina

Nel frattempo, visto il periodo, vuoi una tazza di thè?

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails