lunedì 13 agosto 2012

Ti faccio un cesto così



Il 21 Luglio era il compleanno del Santo (mi adoro quando posto robe recenti) e non potete capì la contentezza di aver trovato per lui il regalo che cercavamo da...mmh sì, due anni.Bazzecole. Che poi, avessi avuto una pretesa assurda, macchè. Io e Alice cercavamo solamente un cestino da picnic, di quelli belli con le stoviglie di ceramica incorporate.Roba chiccosissima.
Il tutto è nato perché il Santo, due anni fa, esternò la sua piacevole sorpresa nel vedere due coppie parigine (sotto la torre Eiffel, mica pizza&fichi) comodamente sedute su un plaid, gustare una cena prelevata da un elegante cestino. Noi avevamo un comodo zainetto, per dire.
La stessa estate, a Winchester, lo stesso Santo, esternò la sua piacevolissima sorpresa (mista a una leggera invidia) nel vedere una coppia brindare in calici di vetro il loro anniversario.Magari era il compleanno o l'onomastico.O  il divorzio. Ma ripensandoci forse no. Era tutto troppo bello. Quei due, seduti all'ombra di un albero gigantesco nel parchetto dietro la cattedrale, si gustavano una cena raffinata ma semplice custodita in un bel cesto di vimini.
Il Santo ebbe la bellissima idea di pronunciare a voce alta la seguente frase “Tho!Guarda che bello!Certo, potremmo anche noi prendere un bel cesto di vimini per i nostri pic nic...”
A quel punto in me e in Alice scattò l'idea del regalo di compleanno.
Infatti.
Fosse stato facile.
Due anni ci sono voluti per trovare quello che cercavamo. Perché mica è facile trovare sta roba.
Ma ce l'abbiamo fatta.Però mentre eravamo nel negozio ci siamo lasciate prendere dai dubbi, tipo:
“Ma si può regalare un cesto da pic nic a un uomo?” Cioè, magari è un regalo da donna. Magari se lo regali a mio fratello si aspetta di scorgere le telecamere di una candid camera. Magari se lo regali al mio amico Pino, nei piatti ci fa mangiare il cane e nel cesto ce lo fa dormire. Magari se lo regali al mio amico Luca lo usa come trasportino di Olga (la gatta) per gli innumerevoli viaggi dal veterinario vista l'età della vecchiarda. Non lo so. Poi ci siamo decise: noi conosciamo i nostri polli
santi.E i nostri dubbi sono stati letteralmente spazzati via quando la commessa ci ha chiesto “E' un regalo per un uomo o per una donna?”
Ma vieniiiiiiiiiiiiiii!!!!!!!Se ci pone la domanda vuol dire che si può fare!
“Un uomo”
“Bene. Allora suggerirei queste fantasie e questo tipo di cesto”
In effetti alcuni erano troppo farfallosi.Alcuni molto shabby (amo!) , altri troppo hellokittosi. E poi anche i colori: alcuni bianchi con fiocchetti, altri tonalità pastello con fiorellini, altri con calici che cangiavano sul fuxia, insomma...anche no.
Invece questo, è bello maschio.
Nella forma, nel colore, con le sue cinghie di pelle e al posto dei calici, delle comode tazze.
Insomma io vedere il Santo attraversare un parco o un bosco con un cestino tipo Cappuccetto Rosso, mica ce l'avrei visto. Invece questo, gli si confà. Dentro, per esempio, potrebbe esserci un cucciolo di alano. Che ne sa la gente, no? Eh.


In più, cosa moooolto comoda, la parte inferiore è refrigerante.Tipo borsa frigo.Sotto cibo in fresco, sopra stoviglie. E non mi importa una beata mazza se poi devo lavare quattro piatti in croce e due tazze. 
La goduria di gustarsi un pranzo su stoviglie vere seduti in un bel prato, non ha prezzo. Perché anche se sono comodi e anche se li uso spesso durante le scampagnate, i piatti di carta sono un po' bruttini, no? Così è più bello. Lo dico io.
Sua Santità è stato sorpreso e felice, i nostri amici invece confusi. Che poi star a spiegare tutte le volte i retroscena del regalo...cioè, lo sappiamo noi il perché e il percome è gradito un regalo del genere. Ora lo sapete anche voi. Quindi non ci resta che trovare un bel prato lungo i nostri viaggi.
Durante la nostra ricerca (trovare il Santo Graal sarebbe stato più semplice) io e Alice abbiamo fatto le prove, facendo un pic nic con stoviglie vere, in un prato vero:il nostro giardino. Ed è stata una figata. 
Oddio, se ci vedeva qualcuno passavamo per matte. Perché avevamo la casa a venti metri, il tavolo da giardino a dieci e noi ci siamo fatte un pic nic stendendo una tovaglia e un asciugamano in giardino, di fianco alle ortensie. Lo so, non siamo normali, ma Dio come ci siamo godute quel pranzo, soprattutto perché ci siamo sbafate tutto mangiando con le mani.Siamo tornate piccoline!



Bhè, sì, anche la gatta aspettava la sua razione di cibo. Minchia, puntava come un rottweiler può puntare una bistecca con l'osso.
Ora.
Ora dico. Possiamo avere noi sto bendiddio di cesto e non avere una tovaglia/plaid altrettanto figa?
Cioè, ne prendo una da casa? Suvvia. La mia mente bacata ha partorito la seguente idea: “Visto che cucio me la fo' da me!”
E io posso prendere un tot di stoffa farci un orlo e finirla in 15 minuti?Ennò!!Troppo facile!
Per adagiare il nostro bel cestino (manco avesse il culo d'oro) ho deciso, nientepopòdimenochè, di fare una tovaglia patchwork!
Avete presente, no? Che SEMBRA facile, ma non lo è!Cioè, è facile ma ci vuole una pazienza da certosino. Mentre impazzivo con il metro, i cm e i quadretti di stoffa, il Santo mi ha fatto il conto con la calcolatrice del cellulare e ha sentenziato “Per la misura che vuoi te, ti ci vogliono 192 quadretti di stoffa di 10 cm x 10 cm.Auguri!” Lo amo, c'è poco da fare. E questa è l'ennesima prova.
E' tutto il giorno che disegno, taglio e mescolo le stoffe nemmeno fossero un mazzo di carte.

 Ma ce la faròòòòòòòòòòòò!!!E avrò la nostra bella tovaglietta patchwork da stendere nel prato.Ma quanto sono chic? Ah sì, il primo che mi ci versa della Coca Cola viene preso a badilate.
P.s. Sono a 92 pezzi. Me ne mancano 'solo' 100.
Adoro.
Poi quando è finita ve la faccio vedere.



La tovaglia, dico.

28 commenti:

  1. O.O
    Lo voglio anche ioOooooo. E anche le tovaglia.
    Sei una mente, tu. Io l'ho sempre detto!
    ( ma come parlo stasera?!)

    Un bacione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, ma parli bene!
      Buona ricerca!;-)

      Elimina
  2. ... non c'è che dire come sai essere originale tu nessun altro.... la tovaglia dalla base dovrebbe venire benissimo, vorrà dire che ci inviterai al più presto collaudare il tutto!!! Grande Simo!!!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Paola tu sapessi da quanto tempo con altre ragazze (ragazze?)dei blog ci diciamo "Dobbiamo trovarci per un pic nic!". Sappiate che noi ci presentiamo con questo!

      Elimina
    2. ... e va be' allora giochi sporco... come facciamo ad essere all'altezza?

      Elimina
  3. Stupendooooooo a me lo hanno regalato degli amici inglesi per il matrimonio 3 anni fa e da quella volta sto impazzendo per trovarne uno da regalare a mia sorella che compie gli anni tra 2 settimane e sono 3 anni che lo cerca disperatamente, ma sarà possibile??!!! Sono così belli, allora tanti buoni pic hic!
    A presto
    Vale

    RispondiElimina
  4. ah ecco, non sono la sola!Forse il bello è anche nella ricerca.Mettiamola così, va! :-D
    In effetti qui se ne vedono pochi e non li usa quasi nessuno. All'estero (soprattutto in Gran Bretagna) vanno moltissimo.Vogliamo parlare dello stecco porta-calici da piantare nel parto come un bulbo? Sono avanti una cifra!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Prato-non parto.
      Parto sì, ma di cervello!

      Elimina
  5. Meraviglia!!! La tovaglia verrà sicuramente bellissima... Beata te che hai un giardino così

    RispondiElimina
  6. Simo ma che bello il cesto!!! che regalo originale!!!! e la tovaglietta sono sicura che sarà stupenda!!

    RispondiElimina
  7. stupendo tutto! e sì, aspetto la tovaglia ** che bellezza

    RispondiElimina
  8. No no no...non ci posso credere Simo!!!! Il Doc mi ha appena fatto lo stesso regalo per il mio compleanno (anche noi lo desideravamo da 2 anni) e siccome nel cestino c'erano i calici di plastica, li ha sostituiti lui con quelli veri! Anche io sono alla ricerca della tovaglia! Adesso lo dobbiamo inaugurare :)
    Io ho questo non è bellissimo?!
    http://csimg.choozen.it/srv/IT/290260508150/T/300x300/C/FFFFFF/url/cilio-paniere-da-picnic-como.jpg

    RispondiElimina
  9. Eh ma che sciccheria!! E' davvero bello quel cesto!

    RispondiElimina
  10. Simooooooooooooo!
    Che bello il cestino...lo trovo perfetto (per quello che può contare il mio giudizio...)
    Però non sapevo decisamente che c'erano cestini da donna e cestini da uomo...proprio no! Ma in che mondo vivo? :-D
    La tua idea della tovaglia è troppo mitica e i colori delle stoffine sono graziosissime....però 192?? CENTONOVANTADUEEEEEE???? Sticazzi!
    Ti stiRo (:-D) e ti ammiro per questo!
    Non vedo l'ora di vedere la tovaglia completata...sperando di non essere diventata troppo vecchia da stare al computer. Ahahahahahah!
    ^________^
    Bacioni tesora...sono troppo fiera di avere un'amica come te!
    Nunzia

    RispondiElimina
  11. PS.
    Voglio il tuo pollice verde...le ho viste le meravigliose ortensie sul fondo della foto. Belleeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee!
    ♥____♥

    RispondiElimina
  12. checazdiideagenialeeeeeeeee!!!!!! è bellissimo Simo, e sei stata bravissima..ora aspettiamo la tovaglia *.* non vedo l'ora!! bravaaaa

    RispondiElimina
  13. SUPER SIMO,la tua figlia avrà dei ricordi meravigliosi.....non e da tutti fare il pic nic nel proprio giardino...sei troppo forte.

    RispondiElimina
  14. Se tu non ci fossi bisognerebbe inventarti....ti lovvo...^___^

    RispondiElimina
  15. Scusa Simo, ma sto frullato non si potrebbe sostituire con frutta fresca di stagione? <3

    RispondiElimina
  16. ma ciaoo!! che bello il cestino!! i colori sembrano davvero da uomo e le tazze al posto dei calici (troppo raffinati per un uomo..) sono azzeccatissime! Io ho da almeno 20 anni un cesto rettangolare con dentro una stoffa a quadri bianchi e blu (classica per un pic-nic) che i miei genitori mi avevano regalato per il mio compleanno. Le stoviglie sono di plastica dura ed è provvisto di tutto. Poi a gennaio scorso, alla tombolata della befana, ne ho vinto un altro fatto a scrigno con una stoffina molto più country e delle stoviglie sempre in plastica ma molto somiglianti alla ceramica che quasi li confondi.... Perciò io ne ho addirittura 2 di cesti...a saperlo che sono due anni che lo cerchi te ne avrei dato uno io molto tempo prima....... :-D Io adoro i pic-nic!! ciao baci (ah comunque..bel regalo!!!)

    RispondiElimina
  17. weee!!!meraviglia il cesto pic-nic...

    RispondiElimina
  18. SEI UN MITO!!!!!!

    RispondiElimina
  19. In questi momenti concludi di essere un imbecille. Il prossimo anno corso di cucito, chiusa lì.
    E poi..chissà se il mio lui gradirebbe un cesto da picnic..

    RispondiElimina
  20. Noi adoriamo fare i pic nic e il cestinop è il prossimo regalo che farò a mio marito a Natale. L'ho già visto, costa un botto e quindi se lo becca a Natale che solitamente gli riserva un sacco di regalini sotto l'albero. La tovaglia no però, non ho ne tempo ne voglia. Il nostro must per il pic nik? Pollo fritto, vino bianco e pizzettine grasse a ciambellina......
    Ciao a presto
    Raffaella

    RispondiElimina
  21. Complimentoni!! Bel cesto, e soprattutto taaaaanta pazienza, ma la tovaglia sarà stupenda!!
    Buon pic nic a voi tre!!

    RispondiElimina
  22. il cestino del pic nic io ce l'ho in versione stoffa antiacqua, antimacchia, antistrappo, antitutto. anche antivoglia di portarselo via, visto che noi usiamo una cassetta di plastica dove ci sta di tutto (cibo,bevande,tovaglia,posate,piatti,amaca x ronfare dopo pranzo, coperta da mettere x terra e ronfare lì se non ci sono alberi liberi x l'amaca)
    però quello in vimini è veramente bello. e sicuramente dura di +. marta

    RispondiElimina

Nel frattempo, visto il periodo, vuoi una tazza di thè?

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails