sabato 10 luglio 2010

CHE BOTTA DI CU...ORE!!!!!



Ehm...il titolo doveva essere diverso ma, metti che mi legga un bambino, che figura ci faccio?

E sapete perché ‘sta botta? Perché ho vinto una casa! Macchè win for life!

Questa Casetta di cuori:

Non è carina un mucchio?

Ho partecipato al giveaway di Chiara Consiglia (che col suo sito mi ha fatto venire voglia di sposare di nuovo) che metteva in palio La casetta di cuori creata nientepopòdimenochè da Luisa di Il mio bazar delle meraviglie (Luisa fa delle robe da paura) Grazie 1000, bimbe!

Tutto è accaduto un giorno su Feisbuc (e io che all’inizio non ci volevo manco andare!), leggo sul suo profilo questo giveaway , vedo il premio e mi dico “Troppo bellina. Perché no?” e infatti ho partecipato. E poi mi son dimenticata.Ovvio. Fino a che Chiara non mi ha mandato una mail dicendo che avevo vinto e io a quel punto mi son chiesta “Ho vinto? Che? Che cosa? Avranno sbagliato?” E invece no.

Random (che Dio lo benedica) ha sparato proprio il mio numerino, il 24. (qualcuno è affezionato a questo numero? Chessò è il numero di volte che provate a infilare le chiavi di casa il sabato mattina alle tre di ritorno dalla notte brava, chessò è il numero di volte che vi ripetete davanti alla borsa firmata in quella vetrina “Devo averla!!”, oppure sono i rigagnoli di saliva che vi scendono ai lati della bocca ogni volta che passate davanti a quella pasticceria, o sennò sono semplicemente i vostri anni. Divisi per due). Fatto sta che io col 24 non c’ho niente a che fare. Vedete com’è il caso? Te c’hai un casino di numeri portafortuna e lui PAM! Te ne spara uno a caso e tu vinci.

Il bello che Luisa mi ha fatto pure scegliere, mica bau bau micio micio. Della serie “Tesoro, di che colore te la faccio?” Già il fatto che una donna che non conosco crei con le sue mani un oggetto per me, che sia di mio gradimento, che cucia e ricami con i colori che io preferisco, bè ecco…mi fa felice, e un po’ mi imbarazza anche. Infatti la mia risposta è stata più o meno “Mi piacerebbe azzurra, o celeste, o turchese. I colori del cielo, insomma. MA, se ce l’hai pronta viola, gialla o rossa è uguale, non impazzire a farmela, mandami quella che vuoi, insomma è già tanto che ho vinto, non lavorare troppo, fai a modino, oddio grazie mille, vedi te però, se ti fa piacere farmela azzurra fai pure, ma io mi accontento anche di un altro colore, non avere fretta, goditi l’estate, uè non starai mica in casa a cucire per me…” una roba così.

Fatto sta che Luisa me l’ha fatta azzurra, come la volevo io. E’ stata di una gentilezza e carineria unica. E di una precisione assoluta. Non solo perché la casina è fantastica, ma perché ha seguito passo passo tutta la spedizione. Devo dire che prima di avere il pacco tra le mani ho sudato freddo, perché il pacco mica è arrivato subito.

L’altro giorno torno a casa e intravedo nella cassetta della posta una cartolina marrone. Subito la mia mente è andata a :

“E’ una multa!Lo sapevo io! Che pignoli però!Solo perché ho lasciato la macchina sulle strisce quanto? cinque, sei …ore?”

“E’ una raccomandata dell’avvocato della vecchietta che stavo per mettere sotto in retromarcia!Oddio c’ho da ripagarla tutta e non solo il bastone!”

“E’ una raccomandata della scuola dove mi dicono ‘Spiacenti signora ma ci siamo pentiti amaramente di averla eletta rappresentante di classe’”

NOOOO!!!! Oddio che è??

Invece su FB Luisa mi ha detto che molto molto probabilmente era l’avviso del mio pacco.

Fiuuuuu!!! Mi è andata di cu…ore.

Il ritiro del pacco è stato allucinante. Partiamo presto perché con Alice avevamo deciso di andare in piscina. Devo fare due file.Una per ritirare il pacco e una per pagare i bollettini della mensa scolastica (ma anche a voi arrivano in ritardassimo?). L’unica possibilità è che mi sdoppi e lì il mio unico neurone è andato nel panico chiedendosi “E io ‘ndo vado?”.

Insomma sto in mezzo, un po’ di qua e un po’ di là. Ho provato a mettere in mano ad Alice la cedola e farla accodare dall’altra parte, ma lei restituendola mi ha detto “Scordatelo”.

Decido:ritiro prima il pacco. Dopo cinque persone arrivo e non vedo l’ora ma l’impiegata mi batte il ditino sulla cedola e mi fa “Il ritiro è dopo le 11. Vede?”

Guardo che ore sono. Le 10 e 10.

Mi son cascate le ovaie. Ma perchéèèèè??? C’è pure scritto. Non posso darle torto, c’ha ragggione. Sono tentata di corromperla o eventualmente stenderla con una badilata e prendermi il pacco, ma poi, riflettendo bene, c’erano troppi testimoni.

Intanto faccio la fila dall’altra parte, e chi ti trovo? La nonna che vuol fare di sana pianta il librettino di risparmio alla nipotina. Primo: signora mi inchino a cotanta gentilezza,davvero. Secondo: mi inchino alla sua splendida bontà d’animo e al bene che prova per sua nipote. Terzo: mi inchino a raccogliere i suoi pezzi se entro cinque minuti non trova quei cazzo di documenti che l’impiegata le sta chiedendo da dieci minuti. Chiaro?

Naturalmente ho elaborato tutto questo nella mia testa e siamo stati lì fino alle 10.40. Alice nel frattempo è cresciuta di venti cm. Quando allo sportello sono arrivata io, ho tentato la carta vincente. “Scusi…cioè…ho fatto una fila allucinante,mancano venti minuti al ritiro del mio pacco…non è che potrebbe farmi la gentilezza di darmelo adesso? E’ dalle dieci che siamo qua. A lei cosa cambia se mi dà il pacco adesso? Voglio dire, son venti minuti…” Mentre parlo lei non stacca nemmeno gli occhi dal monitor, poi si gira e con molta tranquillità mi dice “Non posso darle il SUO pacco, perché deve essere sempre registrato. Dopo le 11.Grazie”

A quel punto mi son cascate anche le tube.

Rifaccio la fila di là, e alle 11 finalmente il mio pacco viene registrato. Io riesco a leggere il mio nome e quando l’impiegata sta per toglierlo… “NOOOO!!!E’ il mio pacco!Non lo tolga!”

Ho tirato un urlo che Tarzan me fa na pippa. L’impiegata ha detto “Ah, è suo? Okay lo lascio qua. Un attimo che finisco di registrare.”

Ancoraaaaaaaaa!!! Ommaigod! Dopo che ha finito di registrare TUTTI i documenti finalmente ho avuto in mano il mio pacco. nelle mani il mio regalo.

Ammetto che io sono una parentesi rinco tra le parole scassa e minchia, e che le signorine delle poste hanno fatto solo il loro lavoro, ma fremevo perché ero troppo curiosa. Ora che l’abbiamo visto non sappiamo dove metterlo:

In camerina? In veranda? In cucina?



Secondo voi, dov'è che sta meglio? Non sappiamo scegliere, per noi sta bene da tutte le parti!





Piesse: perdonate tutto sto biancume, ma l'imbianchino dev'essere stato 'mbriaco e ha usato troppo bianco. Il blog, in questo momento, è in fase di restauro. La sarta sta cercando nuove stoffe e ci sono giardinieri e arredatori all'opera. Quindi:
Infatti, noi tutti.

31 commenti:

  1. auhauhauhauhauhauha
    ahahhahahhahahhahhahahhah
    a simo' ti giuro mi fai scompisciare dal ridere!!!!
    un racconto alla geppi di zeling!!!
    ti ci vedo sul palco..ahahahahahaha
    cmq vil regalo è davvero bello proprio un a bella botta di ciapett
    ciauu fede :)

    RispondiElimina
  2. Bellissimaaaa!! Voto cucina, io metterei tutto in cucina! E poi è la stanza dove si sta di più :-)

    RispondiElimina
  3. La cosa più bella nel leggerti è la scelta del gergo lessicale... Mi piace molto quando ti entusiasmi per gli oggetti. Mi ricordo ancora del tuo post sulle palle di natale decorate, o sulle anfore. secondo me hai una bellissima casa (del resto, dalle foto si vede).

    P.S. A me piace la prima foto.

    RispondiElimina
  4. Madò...ma tu devi fare la regista per un film....!!!..Guarda sei a dir poco fantastica ed ultra simpatica:-)))..Mi hai fatto ridere tanto leggendoti ed ho immaginato la scena in posta.....ahahahah..anche a me sono accadute cose simili....ed hai proprio ragione, in quel momento la rabbia e lo sconforto hanno la meglio su di noi:-((((....Sono felicissima che tu sia rimasta contenta e non ho parole per la gentilezza con la quale hai messo a fuoco tutta la nostra storia su facebook!!!!
    Grazie per le belle parole che hai usato per me!!!!...:-))))
    Ti abbraccio e ti auguro una felicissima estate!!!!
    Baciotti.LUISA.

    RispondiElimina
  5. dunque...
    a caval donato non si guarda in bocca...
    ma il regalo è orribile, e il suo posto migliore è in cucina... senz'altro... sono sicuro che a tuo marito "sfuggirà nella spazzatura"...
    il post è divertentissimo, ma... Luisa, dopo che l'hai travolta con le tue chiacchiere... ti parla ancora?

    comunque non hai ritirato la pagella....
    http://blogdiitsas.blogspot.com/2010/07/fine-della-scuola-tempo-di-pagelle.html

    ma sono l'unico uomo (vabbè, non esageriamo, uomo è una parola grossa) che ti segue?

    RispondiElimina
  6. Sei una simpatia!!! Anche per dire semplicemente che hai vinto un giveaway, ci crei attorno una storia incredibile!!!! La casetta di cuori è carinissima e, hai ragione, mi pare che stia bene dappertutto!!! Buona domenica!!

    RispondiElimina
  7. oggi ci voleva una sana risata, il post più divertente che abbia letto su una vittoria di un bel premio complimenti a te e a luisa... ciaooo

    RispondiElimina
  8. ma come fai? un semplice racconto lo trasformi in un romanzo.
    Non vedo l'ora di leggerti ancora.

    RispondiElimina
  9. in cucina.. voto per la cucina ;-)
    come al solito mi fai sempre morire dal ridere

    RispondiElimina
  10. ahahhahahhahahhahhahahhah sei sempre la solitaaaaaaaaa! mhhh 'spetta che mi ricompongo!!! Allora...dicevamo! Ah sì ecco, raccontato da te tutto si trasforma in qualcosa di straordinariamente speciale e divertente. Deliziosa deliziosa deliziosa quella casetta di cuori. Sta benissimo ovunque ma dovendo proprio sceglierle un posto la metterei in cucina, sì sì sicuramente in cucina. Un bacione, buona domenica

    RispondiElimina
  11. La 'cucina' sta vincendo! A dir la verità anch'io metterei tutto in cucina, poi è azzurra...
    Itsas come è vero che a caval donato non si guarda in bocca, è anche vero che 'non è bello ciò che è bello ma è bello ciò che piace'.A me piace, e penso si sia capito.E non mi smorzare l'entusiasmo, eddai!:-) E poi la tua affermazione non è carina nei confronti di Luisa che ci ha lavorato e crea i suoi oggetti con passione.Ovvio che son cose da donne, però insomma, da prof quale sei mi aspetto che tu sia un minimo più carino, d'accordo?
    Bimbe, per quanto riguarda la posta, chi di noi non si è ritrovato in una situazione simile? Cioè, io a volte c'ho svernato! :-D

    RispondiElimina
  12. Dobbiamo scegliere noi???Io voto per la cucina,in veranda poi appena ricomincia a piovere lo dovrai togliere (che ne so io, magari sta pure coperto...vabbè!)
    Io alle poste non ci vado da una vita, provo a pagare tutto alle ricevitorie, perchè ogni volta che ci vado dal nervoso mi mangerei i carrellini delle vecchiette e i cedolini per i pagamenti!

    RispondiElimina
  13. Sei simpaticissima, ecco!!!! buona domenica

    RispondiElimina
  14. Io direi proprio in cucina.... ci sta d'incanto!!
    Io frequento poco le poste, ma ogni volta che per forza di cose devo andare mi viene un mal di testa già da quando esco di casa... :)

    RispondiElimina
  15. troppo divertente questo post.
    Si voto anche io per la cucina!
    sai che ti dico ho vinto anche io un give away che non è ancora arrivato e mi sto chiedendo da giorni se sia un problema di Poste Italiane.
    Inoltre ho lanciato un mio Blog candy e sai qual'è la mia preoccupazione maggiore...mica fare il premio...ma no... è come spedirlo!
    Solo l'idea di andare alla Posta mi fa venire l'orticaria!
    Ciao.
    Mari

    RispondiElimina
  16. Simo
    stavo solo scherzando e fingendo di essere il "maschiaccio maschilista idiota"

    chiedo scusa

    e non lo farò mai più!

    mi perdoni?

    RispondiElimina
  17. Grande! Si una grande simpaticona! Complimenti con sto caldo un po' di sane risate ci volevano. Veranda! Buona domenica. Tiziana

    RispondiElimina
  18. Scusa per errore ho usato account di mio marito SSAPT. Il mio è TSAN. A riciao. Tiziana

    RispondiElimina
  19. Ciao gioia che meraviglia..è davvero bellissimoooo..io anche lo metterei ovunque, nella camera ci sta che è una meraviglia..però se sei indecisa proprio io farei una settimana in camera, una in cucina e una in veranda ahah..poi quando ti scordi di cambiare ambiente hai scelto il posto dove sta meglio ahah..cmq vado a farci una visitina in questo blog...per le poste lasciamo perdere io ho inviato un pensierino ad una amica qualche settimana fa ed è andato perso pensa la mia rabbia..un bacione tesoro!

    RispondiElimina
  20. bellissimo!Questo splendore sta bene in qualsiasi punto della casa!E complimenti per la scelta del colore!!!

    Letta la tua (dis)avventura a lieto fine solo poche parole scorrazzano ancora nel vuoto del mio cervellino... "e scccciooonosciubitodale' " ;P

    Per chi non li avesse mai visti cercate su youtube "i soliti idioti - e sono subito da lei" ;P

    RispondiElimina
  21. Sei uno spasso...è adorabile il tuo modo di raccontarti

    RispondiElimina
  22. Benvenuti ai nuovi arrivati!
    Itsas certo che ti perdono e amici più di prima ;-)
    Stasera si schiatta, c'è un'umidità del 200%.
    Chiamatemi Nemo.
    Anzi, Dory. Non potete capì come mi ci sono immedesimata quando vidi il cartone la prima volta....

    RispondiElimina
  23. Che forte che sei Simo!! sei simpaticissimaaa!!! e bravissima ad aver realizzato questi cuoricini!! sono un amore e come vedo stanno bene proprio dappertuttoooooo!!
    un bacioneeeee pat

    RispondiElimina
  24. ciaoo simo .. forte il post!!! Divertentissimo!! Hai ragione luisa è eccezzionale e fa cose meravigliose. Fortunata che l'hai vnto ... ho partecipato anche io a quel giveaway. In cucina sta bene mettilo lì.
    Un bacio
    barbara

    RispondiElimina
  25. Direi che sta bene da tutte le parti ma il posto della prima foto lo preferisco, gatto e farfalla insieme sono troppo bellini!

    RispondiElimina
  26. Io che sono fortunata quanto Murphy, in un periodo ho vinto tre giveaway. Com'è che si dice? Fortunata al gioco sfortunata in amore....??
    Sarò senz'altro cornuta...

    RispondiElimina
  27. eheheh vedrai come ti guarderanno storto la prossima volte quelle delle poste. Comunque puoi lamentarti con loro, nella mia posta la registrazione è per le 10, non le 11.
    Io voto per la cucina, secondo me è perfetto!!

    RispondiElimina
  28. I tuoi racconti mi fanno sempre cadere dalla sedia dalle risate. Avevo letto il giorno che hai pubblicato il post ma non avevo avuto tempo di commentare. IO ODIO ANDARE ALL'UFFICIO POSTALE perchè mi capitano più o meno le scene che hai decritto. Terrificante!

    RispondiElimina
  29. Simo anch'io ti ci vedrei benissimo a Zelig... faresti successo!!! bellissimo il regalino del Giveaway!

    RispondiElimina
  30. Sei troppo divertente!!!! Hai guardato che numero hai stavolta?
    Un bacio e comunque voto per la cucina!

    RispondiElimina

Nel frattempo, visto il periodo, vuoi una tazza di thè?

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails