mercoledì 31 ottobre 2012

I DIECI COMANDAMENTI PER BLOGGER











Avviso agli utenti: Post da prendere con ironia (ho mai fatto il contrario?) e leggerezza. Sono l'ultima delle persone che può insegnare qualcosa.

Io sono il blogger tuo:

1-Non avrai altro Blogger all'infuori di me. Lo so, il nostro blog ci pare er mejo, il più ben fatto, il più originale, il più tutto.Ed è giusto che sia così, lo curiamo nemmeno fosse un bambino, e vuoi che non ti piaccia il tuo bambino?Certo. Ma bisogna essere anche obiettivi,e qui a volte non ce la si fa. E' come essere all'asilo coi pargoli: c'è la mamma che sale in cattedra a dire quanto è bello e bravo il figlio suo, che è il meglio della classe e che non tollera che le venga detto, anche con cautela, il contrario. Poi c'è la mamma che il pupo lo raccomanda.All'insegnante, al catechista, al maestro di musica etc etc.In poche parole lo pubblicizza a bestia. Manda foto a destra e a manca e un MI PIACE te lo fa recapitare anche nella cassetta della posta. Poi c'è quella che davanti ti sorride, ma dietro je rode da morì e vorrebbe vederti marcire tra un codice html e un link andato a male. Poi c'è la mamma che usa solo amicizie vip per il suo bambino, che se non fai parte della cerchia degli amici IN manco ti caca di striscio. E poi ci sono tutte le altre, quelle che non importa se sei figo, bravo o bello o il primo della classe, l'importante è che tu sia te stesso, che in questo frangente tu ti diverta, che tu porti rispetto per le opinioni altrui e che tu faccia dell'umiltà il tuo punto di forza. Di Dio ce n'è uno solo e non sta certo su una piattaforma. Ha da fare, lui.

2-Non nominare il mio nome invano. Se invece mi nomini nel tuo post,se usi una mia fotina per te, o un mio testo, linkami. Che non è una cosa sporca o strana da pornostar (della serie: linkami tutta!)semplicemente è un modo civile e gentile di farmi sapere che stai parlando di me. Io così posso farti visita e condividere il tuo pensiero (nel mio caso arriverò dopo la banda, ma arrivo)

3-Ricordati di santificare le feste. Natale. Capodanno. Pasqua. Ricordati di fare gli auguri ai tuoi lettori, loro ci tengono, e poi è carino. Basta anche una cartolina virtuale o un piccolo ma sincero augurio. Se poi santifichi con un Candy, un Giveaway o un Contest saranno ancora più felici.Magari quando tutto ritornerà ad essere semplice.

4-Onora il padre e la madre. Se hai un nick name e il tuo blog vive in anonimato puoi tranquillamente parlare dei tuoi famigliari in maniera molto aperta e veritiera. Tipo che zia Luigia fa delle puzze che stenderebbe un montone, che nonno Goffredo ha l'abitudine di sbiancare la dentiera nella varechina, o che tua sorella è donatrice di organi da viva e ha salvato da morte certa tutto il reggimento della caserma vicino a casa tua. Se invece attraverso il tuo blog sei riconoscibilissima, ti suggerirei di onorare parecchio i tuoi famigliari o di omettere determinati argomenti, per non essere esclusa da un eventuale testamento, per far sì che tua madre non si precipiti a casa tua armata di mattarello e per non incorrere in querele e denunce da parte della tua splendida famiglia.

5-Non uccidere. Ecco, qua cerchiamo di non esagerare. Ora, vabbè che se mi rubi un post mi incazzo, ma arrivare a uccidere mi pare un tantino troppo. Magari cerchiamo di non uccidere il senso della piattaforma blogger, quello cioè di permetterci di avere una nostra pagina personalissima e di poterla gestire come più ci piace. Cerchiamo di non far fuori la voglia di fare degli altri lasciando commenti acidi, cerchiamo di non abbattere a badilate il pensiero altrui, cerchiamo di non essere gli autori di parole e gesti maleducati e fuori luogo.

6-Non commettere atti impuri. Ecco, l'atto impuro. Se per impuro intendiamo la foto che ci ritrae col deretano mezzo fuori quando siamo inciampate sugli scogli quella volta al mare, o del nostro balconcino talmente sporgente che dovrebbe essere condonato, o di qualsiasi atto che mette in piazza la nostra intimità, direi che è bene non commettere questi atti sul blog. Anche se a volte anch'io perdo di vista questa cosa, mi sento di sconsigliare di pubblicare foto compromettenti al fine di proteggere soprattutto i nostri figli. Esempio: se ho 13 anni e nel blog di mia madre ci trovo la foto di quando ne avevo 2 mentre sto tentando di fare la cacca nel vasino di Winnie Pooh, con la mia faccia che ha lo stesso colore di un pomodoro pachino, potrei avere uno sturbo e non rivolgerle la parola per almeno un mese. Da mamma capisco che i figli so piezz e core, ma da figlia mi creerebbe angoscia scoprire che mia mamma mi ha messo in prima pagina mentre mi sto scaccolando alla grande.

7-Non rubare. Mai. Perché tra i blog prima o poi ti sgamano. E' assai brutto e controproducente appropriarsi di foto o testi non tuoi e prelevati da altri blog. Non puoi spacciare una mia foto per tua, un mio testo per tuo, sia che si tratti della ricetta del fagiano in umido sia che si tratti del tema di terza elementare di mio figlio. Soprattutto trovo bruttissimo e per niente carino modificare le foto altrui togliendo il link e la firma dell'autore con Photoshop. Tuttavia, a mie spese, ho imparato che anche le foto estrapolate da Internet e senza firma possono essere personali. Detto questo, se proprio vi piace usare photoshop, prendete una foto di vostro marito e photoshoppatela con il fisico di un giocatore di rugby. Fa bene agli occhi e non avrete leso nessuno.

8-Non dire falsa testimonianza. Se (vedi punto 7) sei stato sgamato, non dire bugie, non farmi passare per fesso, non arrampicarti sugli specchi, anche quando la cosa è trasparente e chiara come un bicchier d'acqua. A volte è meglio un “Sì, è una tua foto, chiedo scusa, la tolgo subito” che un “La foto l'ho scattata dieci anni fa e il fatto che abbiamo lo stesso piatto, la stessa tovaglia, la stessa ricetta, la stessa inquadratura, la stessa finestra, e t'ho!lo stesso figlio sullo sfondo, non vuol dire proprio niente!” Ecco. Un errore o una mancanza si perdona e a volte da questi equivoci nascono anche delle belle amicizie. La presa per il culo anche no. Dimmi la verità e ti sarò amica. Mi spari na minchiata arrampicandoti sugli specchi che manco Spiderman e per me è finita.

9-Non desiderare il blog di altri. Se la tua giornata è scandita da confronti tra il tuo blog e gli altri, a breve potresti essere costretto a recarti al pronto soccorso per ulcera fulminate. Non c'è niente di peggio, secondo me, fare confronti e paragoni con i mille blog esistenti in internet. Ognuno è bello e particolare a modo suo e cercare di fare 'uguale a' o 'simile a' porta solo ad avere una brutta copia del suddetto. Non importa il numero dei followers, non importano le pagine lette o i commenti giornalieri, l'importante è avere una pagina personale, che ci piaccia e che ci faccia stare bene. Ritengo che avere un blog sia una bellissima valvola di sfogo, da curare con la giusta dose di leggerezza e scazzo. Se ci lasciamo sopraffare dai confronti, dall'auditel e dai numeri, secondo me perdiamo di vista il vero senso di un blog, che a mio avviso non deve diventare un lavoro. Perché dal momento che lo diventa perde di spontaneità. Se invece del vostro blog ne avete fatto un lavoro avete tutta la mia stima.E sicuramente se ne avete fatto un lavoro vi sarete attenuti a queste semplici ma importantissime regole di convivenza e educazione.

10-Non desiderare la roba d'altri. Come detto sopra, credo sia estremamente fastidioso constatare che il tuo post sia stato preso pari pari o a pezzi e bocconi e stampato da un'altra parte.Posso capire se ti ho ispirato, se ne abbiamo parlato, se ho lanciato un argomento e tu lo continui, se ne vogliamo parlare insieme, se qualcosa o qualcuno ci accomuna, capisco tutto. E sono felice di condividere un'idea o un tema con te. Possiamo anche aver parlato dello stesso argomento senza sentirsi, così per puro caso, può accadere benissimo, in fin dei conti gli argomenti son sempre quelli. Ma devi scriverlo di tuo pugno. Se invece trovo non solo il medesimo tema, ma frasi copiate pari pari, o qualsiasi cosa estrapolata dalla mia pagina e schiaffata senza tanti complimenti sulla tua, bhè, non va mica bene.

Direi che... anche basta. Erano dieci, no? Ne avete altri? Raccontatemi la vostra esperienza, creeremo un documento con tutte le regole di un buon blogger :-D
E se lo dico io che predico bene ma razzolo male...siamo a posto.
Però ce la metto tutta per migliorarmi.
p.s. Questo post è nato grazie a voi che mi avete messo al corrente di alcune diatribe.
p.p.s. Mi sento molto Santi Licheri.

67 commenti:

  1. Strepitosa Simona! Tra l'altro poi hai utilizzato la giusta dose di ironia che ci vuole proprio, perchè anche gli argomenti seri possono essere stemperati un po'.. Anzi stemperati sono sicuramente più digeribili :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, stemperiamo, che fa anche un po' freddino...ah, non dicevi di quello...
      ;-)

      Elimina
  2. Ok il frullato, ok tutto e anche di più: ma, per il confronto, è possibile che non conosca un giudice )un arbitro no, non è proprio il momento) ancora in vita e che, possibilmente, non sia immischiato con la politica?
    Un caro saluto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' vero non è più tempo di frullati, dammi un consiglio, cosa metto? Una tazza di thè? :-)

      Elimina
    2. Una cioccolata calda? o dici che è pesa?

      Elimina
  3. Ahahahahah!
    Io forse non te lo dico abbastanza...ma ti adoro...ti adorissimo...ti adorissimissimo!!!!

    RispondiElimina
  4. Io ti manderei in Parlamento...magari tra una battuta e lìaltra riesci a mettere su un governo migliore di quello che c'è!!!!! Brava Simo, con ironia sai colpire ne segno. Ciao baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi ci manca giusto il Parlamento! :-D

      Elimina
  5. sei stata come sempre moooolto delicata, ironica ma allo stesso tempo chiara ed incisiva. Nulla da obiettare. Ho visto in giro per il web moltissime copie di blog, tanto da sembrare scritte davvero dalla stessa persona. Io nel mio piccolo blog cerco di "razzolare bene". Spero che questo sia apprezzato. Ciao Simo, sempre grande. Pamela

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se ti comporti bene, come nel tuo caso, vedrai che ti apprezzeranno.Bisogna viverla al meglio e il comportarsi bene, alla fine, paga sempre.

      Elimina
  6. Mi pare un decalogo totalmente condivisibile al di là dell'ironia! Che altro aggiungere? Evitare di aggredire un lettore che ti fa notare un errore , un'inesattezza oppure ti aggiunge una sua personale opinione, magari in contrasto con la tua.
    bacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, in effetti succede anche quello.Bisogna vivere il tutto con più tranquillità, no? Magari non sempre è facile...grazie Ornè!

      Elimina
    2. Simo, io modero i commenti.. Se qualcuno mi fa proprio girare le scatole oppure è pesantemente offensivo, non lo pubblico e amen! :D :D :D

      Elimina
  7. ecco.... posso copincollare? :DDDDDDD

    scherzo Simo, non farei mai senza il tuo permesso... ma rimandare al tuo post sì, questo sì ^^

    sbaciucchi!

    RispondiElimina
  8. hai affrontato diversi argomenti che ruotano intorno alla sfera blogger, con la giusta ironia...e come si dice.."a buon intenditor,poche parole", brava Simo

    RispondiElimina
  9. E che c'è da aggiungere..niente direi!!
    e come sempre è uno spasso leggerti!!

    RispondiElimina
  10. Mi sembra tutto così limpido... grazie.

    RispondiElimina
  11. sei sempre la mia preferita Simoooo !!!!

    RispondiElimina
  12. ciao!post perfetto! buon pomeriggio!anto

    RispondiElimina
  13. non ti conscevo...adesso ti aggiungo ai mie preferiti! il tuo decalogo è un vero spasso! acuto ed ironico al punto giusto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Piacere, Simona! :-D Sei la benvenuta Enza!

      Elimina
  14. Sono tutte cose giuste.
    Sul fatto di copiare, poi, avrei una domanda da farti.
    Il mio blog racconta una storia che mi piacerebbe, un giorno e con le dovute correzioni, fosse pubblicata.
    Mi hanno consigliato di toglierla dal web.
    Pensi che sia giusto?
    Inoltre, io non l'ho salvata in word.
    Sprovveduta, eh?
    Ma come si fa?
    Come faccio a trasferire un post su word?
    Vabbe', io non sono Fabio Volo, ma, come hai detto anche tu, ogni bimbo è bello a mamma sua.
    Mi piacerebbe se mi dessi un consiglio.
    Grazie.

    RispondiElimina
  15. Allora, per trasferire un post su word basta fare un copia-incolla.Copi il tuo testo sul post e lo incolli dove ti pare. Se è tua intenzione pubblicare questa storia forse faresti meglio a toglierla, perché alcune case editrici vogliono che il testo sia inedito.E se sta su internet, inedito non è. Però. In alcuni casi vengono pubblicati libri che contengono numerosi testi prelevati dal blog dell'autore. Magari non tutti ma una buona parte. Dipende a questo punto dalle richieste della casa editrice.Magari ne trovi una che te la pubblica anche se è già in rete.Spero, nel mio piccolo, di esserti stata d'aiuto e ti auguro un GRANDE IN BOCCA AL LUPO!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, sei stata molto gentile.
      In bocca al lupo anche a te.

      Elimina
  16. Mi trovi assolutamente d'accordo.. A me è capitato che una food blogger si sia appropriata di una mia ricetta pari pari pari, e che non abbia minimamente detto che era farina del mio sacco... L'ho contattata e le ho detto che sarebbe stato carino da parte sua citarmi come fonte, si è scusata del disguido e ha provveduto prontamente a linkarmi..
    In effetti ci si rimane male, non credevo, ma come tutte le cose, fon tanto che non ci si passa in prima persona, non si capisce profondamente come si sta..
    Tutto è bene quel che finisce bene!!
    Sei mitica come sempre!!
    Ti abbraccio!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco vedi?Quando finisce così, finisce a tarallucci e vino, anche perché può capitare una svista o di linkare una persona invece di un'altra.Ma va bene così, basta chiarirsi. Il problema è quando continuano a perorare la loro causa arrampicandosi sugli specchi o cancellano il commento (so da altri che succede anche questo).
      Ti abbraccio anch'io Deborina!

      Elimina
  17. Brava Simo. Da 7 a 10 poi applauso scrosciante! Non sopporto chi fotte le idee e le foto degli altri e vorrei avere un track - esistera', ne sono certa - per avere la prova provata che quella che mi legge poi scrive un post identico il giorno dopo. Grrrrrrr!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che è un track? Parla potabile, lo sai come sono, no??? :-D

      Elimina
  18. Post utile a una neo-blogger come me;) Piacere, sono Princi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Piacere, Simo, per gli amici la minchia-blogger ;-) Buona bloggeramento allora!Vedrai che ti darà grandi soddisfazioni.

      Elimina
  19. Quando passo di qui e leggo i tuoi post mi scappa sempre un sorriso....hai il dono di rendere leggeri piccoli e grandi problemi di tutti i giorni, sai ridere e scherzare di difetti e nei di tutti noi.... E' sempre un piacere passare a trovarti....
    Per le regole da blogger, non saprei cosa aggiungere, ma vorrei sottolineare di essere sempre spontanei e di essere se' stessi
    Un salutone
    P:)

    RispondiElimina
  20. Ciao Simo.
    Bello, chiaro, limpido...
    Mi piacerebbe però capire chi è quella tipa che ha salvato la vita a tutta una caserma...bisogna che le si dia una medaglia, nonn trovi?? Un gesto eroico così... ^______^
    Tornando seria, quando leggo 'ste cose comunque mi viene da pensare.
    Mi viene da pensare come sia possibile che qualcuno prenda le idee degli altri e neanche la rielabori persolnamente, ma che la copi-incolli paro paro.
    Queste persone devono essere proprio persone tristi, con nulla da dire... se per avere una "personalità" devi prenderti quella di altre...Non è triste?
    Io non ce la potrei fare.
    Poi certo, può capitare che si sbagli senza volerlo...ma poi chi è "sincero" rimedia e chiede scusa, come tutte le persone mature e civili.
    Vabbè...per fortuna a me è capitato di incontrare solo persone sincere.
    C'ho avuto culo?
    Dici che mò mi sono tirata una sfiga tremenda? O.O
    ^_______^
    Baciotto, tesora!
    Nunzia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Amò, te non c'hai culo, sei solo una bella anima.
      Come ce ne sono qui ^__^

      Elimina
  21. quante verità che hai scritto. Purtroppo c'è chi si prende troppo sul serio nelle cose che fa e ci chi fa tanto per fare, tipo pubblicare cose inutili tanto per mantenere il ritmo. Io vivo la mia esperienza da blogger molto serenamente, scrivo quando mi và di farlo, commento solo se un post mi interessa veramente e mi assento anche per anni dal mio blog per poi ritornare più motivata di prima. Buona giornata Simo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anch'io scrivo quando mi va di farlo o quando devo raccontare qualcosa, infatti a volte resta fermo per dieci giorni :-) Secondo me è così che dovrebbe andare.

      Elimina
  22. Il prossimo post lo fai sul Credo o sui 7 sacramenti????
    Il nono comandamento mi piace assai. Originalità. Brava come sempre. Spassosa come sempre. Ma quanto me piaci?????
    Pat

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guarda, il tuo suggerimento lo potrei prendere in considerazione!

      Elimina
  23. Tu non sei solo da linkare, ma da incorniciare e piazzare con gigantografia nelle teste di ognuno. Sarebbe tutto molto più bello, semplice, ironico e assolutamente divertente e leggero vivere il blog in questo modo, peccato che lo capiscano in poche!
    Perdonami, devo condividerti, non ti farò del male, non sentirai niente, promesso!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fai di me ciò che vuoiiiiiiiii!!!!

      Elimina
  24. bellissimo post!!!! complimenti!!!!! e ti auguro buon weekend! !!!

    RispondiElimina
  25. TU SEI UN MITOOOOO :****
    ti stimo fratellA XD
    mi fai morire dalle risate e allo stesso tempo rifletto sempre su quello che, con ironia, tu scrivi ;)

    RispondiElimina
  26. ironicamente brava ma come ho scritto sul mio super modestro blog i sistemi per fare tutto il contrario di quello che vorremmo è facilissimo in quanto la materia prima è messa a disposizione di tutti non ultimo questa inchiesta che potete leggere qui
    http://inchieste.repubblica.it/it/repubblica/rep-it/2012/10/04/news/siamo_in_cyberguerra-42121121/
    quindi vedete è veramente senza controllo. Se poi pensate che su settimanali informati trovate i dvd o altre indicazione free per ...prendere ...quello che si vuole ci rimane solo una cosa: noi blogger dobbiamo tutelarci e controllarci a vicenda avvisandoci un l'altro almeno quelli con la quale abbiamo maggiori contatti o se troviamo altro di nostri amici per combinazione ecc insomma l'unione fa la forza.
    Buona settimana ciaooo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, ma infatti, in genere quando uno trova qualcosa fa il passaparola. Tutto quello che ho scritto è perché me ne hanno parlato. Grazie della tua testimonianza. Buona settimana a te!

      Elimina
  27. Grazie, questo post è illuminante per me perchè ho un blog da poco e molte volte mi vengono dubbi e incertezze. E' un mondo appassionante che non conoscevo, e devo dire che finora ho riscontrato uno spirito collaborativo tra blogger (soprattutto mamme) e molta correttezza nei commenti. Spero di continuare! Grazie ancora

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo!Io qua c'ho trovato delle amiche preziosissime, fai te :-D

      Elimina
  28. ciao!
    Ho scoperto il tuo blog per caso, grazie a Cristina Pellegrini che me lo ha linkato, sei troppo simpatica, piacere di seguirti! ;-)
    Laura

    RispondiElimina
  29. Eh...la Cristina è la Cristina!Piacere di averti qui!

    RispondiElimina
  30. Non ho mai riso così tanto...e di gusto. Sei semplicemente geniale....geniale...

    RispondiElimina
  31. sei un mito, è il decalogo perfetto del blogger perfetto, sei l'ironia e la simpatia fatta persona e mi vergogno un pò ti scopro solo oggi... mi rifarò prossimamente ormai sto tra i tuoi lovers... :) buona serata. mony

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti vergogni di avermi scoperto solo oggi? Figurati, io c'ho sempre da capire chi sono!
      Ma va là! :-D
      Benvenuta Monica!

      Elimina
  32. Morta dalle risate....ti aggiungo immediatamente ai miei link....
    Piacere
    francesca

    RispondiElimina
  33. Ciao! Non ci conosciamo, sono arrivata qui seguendo un link che ho trovato su Facebook. Ho letto il tuo decalogo e l'ho trovato condivisibile sotto molti aspetti (non tutti ;-) ).
    Mi verrebbe da aggiungere un 11° comandamento che, secondo me, è un altro pilastro della comunicazione intelligente: non lasciare commenti solo per marcare la presenza. In altre parole, se devi scrivere 4 parole di circostanza, senza neanche leggere il post (e si capisce che non l'hai letto, oohhh se si capisce!) tanto per far vedere che sei passata e sollecitare, magari, che contraccambi la visita... lassa perde!!! A me piacciono i commenti costruttivi, quelli che sollevano dubbi, pongono domande, o offrono elementi di confronto (ah, dunque è così che lo fai tu? perché io invece bla bla bla... ). Commenti, insomma, che stimolino una discussione, ma anche no, ma che comunque abbiano un minimo di sostanza. I commenti del tipo "che buona questa ricetta... un abbraccio, Paperoga" sinceramente mi fanno solo innervosire. Molto spesso, dato che ho impostato la moderazione dei commenti, se sono particolarmente mal disposta neanche li ammetto alla pubblicazione.
    Ecco, io direi che un 11° comandamento potrebbe essere "commenta solo se hai qualcosa di intelligente da dire, altrimenti astieniti. Tu ci fai più bella figura e la proprietaria del blog si risparmia il tempo di leggere un'insulsaggine, con conseguente moto d'irritazione".
    Comunque complimenti per il post molto divertente, a tratti anche saggio ;-)
    Ciao!

    RispondiElimina
  34. Stò ancora ridendo... rotolo... adesso mi salvo questo post sul pc e me lo terrò come sacro testo per il futuro. Ti ho trovata dalla Dauly e mi unisco ai lettori, uno spirito tanto arguto mica me lo lascio scappare^^

    RispondiElimina
  35. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  36. Chapeau! Decalogo assolutamente perfetto!
    Spero solo non abbia valore retroattivo: solo poco tempo fa ho postato la foto di mia figlia con dito nel naso. Confesso che qualche scrupolo mi è venuto prima di pubblicarla, ma era troppo carina! Che dici, tra qualche anno le farà scaturire un complesso di Elettra di proporzioni elefantiache???

    RispondiElimina
  37. Ciao Simona, sei mitica, è sempre un piacere leggerti e visto che siamo da poco nel mondo dei blog, queste regole le terremo sempre molto presenti, stile vademecum....ciao a presto!

    RispondiElimina
  38. Brava Simo, poche semplici regole per vivere civilmente con tutti gli altri bloggers. Anche io trovo i commenti acchiappa followers deprimenti. A me piace molto il confronto costruttivo, ed anche lo scambio di battute.
    Giuro: non amerò nessun altra Simo all'infuori di te!

    RispondiElimina

Nel frattempo, visto il periodo, vuoi una tazza di thè?

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails