sabato 18 gennaio 2014

Siamo figli di Maria




Ora, io non lo vorrei dì, ma se t'affacci al telegiornale in questi giorni, c'è da divertirsi parecchio.
Non solo le liason dei premier con le attrici, ma ora mi rimane incinta anche una suora. E partorisce un bel bimbino di tre kg e mezzo.
Ovviamente non vorrei addentrarmi sul fatto religioso perché non è questa la sede adatta però vorrei analizzare la questione, così. Per chiaccherà.
Io non grido allo scandalo né al miracolo. Se fosse rimasto incinto un uomo, lì sì che sarebbe strano, ma una suora, in quanto donna, anche no.
Che poi miracolo. Parliamoci chiaro: di Maria ce ne sono due. Quella Maria, che grazie allo spirito santo, eccoallà, ci siamo capiti.  Poi ce n'è un'altra, che fa altri miracoli, tipo uno share del 55% con una trasmissione dove ottantenni col batacchio avvizzito e la dentiera smossa ballano, corteggiano e tentano di mettere in orizzontale improbabili Marilyn Monroe del '22 con le tette così vizze che paiono due caciocavalli disidratati.
E se a quell'età, senza la pillola blu, l'asta si alza, quello sì che è un miracolo. Una notiziona. Non il fatto che una suora (dettagli) di 32 anni sia rimasta incinta. Cioè, se pensi di fare notizia così sei una dilettante, stella mia.
Si sa, la carne è debole, lo zucchino piace, e la tentazione è forte. Nessuno è perfetto. Qualcuno, anche se parte con le più buone intenzioni, spesso vira verso altri lidi, e non sempre c'è una spiegazione. Succede e basta. Quindi, porella, aveva sì giurato, però oh, metti che le si è presentato davanti un marcantonio ignudo e tutte le sue buone intenzioni sono andate a farsi benedire ( e qui scatta la risata).
Magari, offuscata dai sensi a lei finora sconosciuti, ha pensato “Oh che bello marcondirodirondello. Tieni il rosario, dammi il manganello” e si è lasciata andare con la promessa “Vabbè, non lo faccio più, dico tre avemarie e due paternostri e il Signoremio capirà.”
E fin qui, nulla da eccepire. Ripeto: può capitare.
Ci son donne che leccano il televisore quando passa la pubblicità della telefonia con Raoul Bova, figuriamoci se non può cedere lei.
Padre Ralph de Bricassart (se mi chiedete chi è vi prendo a roncolate) ne è un esempio. Ci ha insegnato che non si può non cedere alla passione. Sì, vabbè Maggie aveva vent'anni meno, era gnocca e più che altro Uccelli di rovo è un romanzo, ma insomma anche qui si parla di uccelli, di chiesa e di ardente tormento, no?
Ma quello che mi lascia basita e interdetta, sono più che altro  le dichiarazione della madre superiore, della suora stessa e di tutto l'entourage.
Guardiamolo insieme (testi presi dai tiggì)

La suora dichiara: non sapevo di essere incinta.
Ora, cara la mia foca monaca, tutta sta panza cosa credevi che fosse? Aria? Che t'eri magnata, na padellata di fagioli? Facevi la dieta a Zone e la tua zona era vicino ai soffioni boraciferi di Larderello che t'hanno gonfiato come na zampogna? Che ti mettevi al posto delle supposte, i petardi? Cosa credevi di avere nella pancia, una mongolfiera? No, dimmelo. E quando sto bambino si muoveva, cosa credevi di avere in pancia, gli organi interni intenti a fare un rave? Magari con un fegato che ti fa la brekdance? E poi, ma le mestruazioni, santocielo, ti son sparite e non ti sei fatta nessuna domanda? Son cose che sanno pure le bambine di dieci anni. E non ti viene il dubbio, il dubbio bada bene, che forse quella volta, sì offuscata dai sensi bla bla bla, sia scappata la pantegana dal recinto? O non ti sei accorta manco di quello? Ah, ti sembrava un cetriolo. Ah, okay. Però, maremma vegetariana, i cetrioli son verdi, quello è rosa, più o meno. Ah, sei daltonica. Tutto a posto sorella, batti il cinque.

La madre superiore commenta: 'Ha fatto tutto da sola'.
Signora mia, badessa, mi lasci dissentire su questa sua coraggiosa affermazione. Tutto da sola sarebbe stato un po' un casino. Minimo minimo guardi, ma non ne ho la certezza, bisogna essere in due, almeno per come mi ricordo io. Però magari farei controllare l'orto del convento. Non vorrei che SuorVerdiana tirasse su cetrioli geneticamente modificati.

Poi continua: non ha fatto nulla, non ci siamo accorte di nulla.
Ahhhhh!!!Allora il ha fatto tutto da sola lei intende 'ha gestito da sola la cosa' Orbene. Doveva mettere i manifesti? Ricordiamoci che pensava di avere una colica d'aria. Metti che uno gli raccontava una barzelletta, lei si piegava dal ridere, partiva un soffione e faceva i boccoli a tutta Rieti, mi spiego? Quindi non ha voluto rischiare. E voi non vi siete accorte di nulla. Certo. Piccola divagazione: ma lo sa che in giardino ho un tirannosauro? Giuro. Per cibarsi gli lancio le vacche dell'allevamento qui vicino. Non ci crede? Guardi se glielo dico, è vero. Le sembra impossibile? Vabbè è un problema suo. Io posso dichiarare quello che voglio, poi oh, se lei non ci crede... ma è la verità. Quindi diceva che non vi siete accorte di nulla. Okay, badè se tu credi al mio T-rex, io credo a te va'.

Ha aggiunto poi: “Non ha fatto del male a nessuno”
Qui mi trova d'accordo, perché quella cosa lì fa solo un gran bene. Sì, certo ci si lamenta, si mugola un pochino, spesso si invoca anche nostro Signore, ma è un lamento che ci deve sta'. E poi guardi, non credo che l'uomo in questione (ma ne vogliamo parlare? Perché qua manco è rammentato un eventuale maschio, ma c'è. Mi creda, c'è) si sia sentito in pericolo e abbia chiamato aiuto. Se tutti i mali fossero così...

E non contenta finisce con: “Proprio non riesco a capire perché ci sia così tanta attenzione attorno a questa storia”
Allora Badè, famo a capisse.
Se la storia fosse normale amministrazione, non ci sarebbe attenzione da parte dei media, ovvio. Ma si dà il caso che la mamma sia una suora. Ora, a me, e lo dico onestamente, la cosa non mi sciocca, magari mi sciocca di più il fatto che sia stata fatta una colletta dalle altre mamme per comprare i vestitini e tutto il necessario al piccolo Francesco (ah, bel nome, comunque). Perché insomma che la chiesa/convento non abbia un centinaio di euri per dù cose al pupo, mi fa strano.
Comunque dicevamo. Lo scandalo. Io a sta cosa c'ho pensato e c'ho la mia ipotesi.
La donna non è una suora ma è la donna delle pulizie, che vi viene in convento tre volte a settimana. Pè fa' due prove per carnevale, agguanta il vestito della madre superiora e mentre fa due piroette per vedere l'effetto che fa, le si rompono le acque e via di corsa all'ospedale. Da qui l'equivoco. Però ditelo che non è una suora. Cioè, basta annunciarlo.
E se invece davvero è una suora che ha partorito...bhè...ecchessaràmai, non tacciamola di sacrilegio, anche se il portavoce del vescovo ha dichiarato : La sorella è comunque venuta meno ad uno specifico voto.
Io direi che è venuta.
E basta.





19 commenti:

  1. Beh, me lo auguro per lei (che sia venuta intendo...). Insomma, almeno quello!

    RispondiElimina
  2. koko, in verità non volevo essere così diretta, ma me le servono su un piatto d'argento!!!

    RispondiElimina
  3. Ahahahahah quella sul "non ha fatto nulla di male' é surreale :)

    RispondiElimina
  4. Non è la prima e non sarà nemmeno l'ultima, ma non si impegnino a farla passare per cosa normale, perché normale non è.poi che io, tu, e chissà chi altro ce ne sbattiamo è un altro conto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. io credo, ripeto credo, che non sia nemmeno normale non provare certi istinti. Ovvio che un certo percorso, una grande fede, e questo tipo di vita ti portino come dire...a reprimerli, gestirli, domarli...non so come spiegarmi. E poi capita quella che non riesce in questo.
      Ripeto credo, perché parlo di qualcosa che non conosco.

      Elimina
  5. La notizia non la conoscevo e tu mi hai fatto morire dal ridere: avrò peccato?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ah ah ah!Ora faccio anche da telegiornale! macché peccato...

      Elimina
  6. A 'sia scappata la pantegana dal recinto' sono caduta dalla sedia XD
    Oh Simo Simo.... che ridere questa gente...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh, mi sa che loro ridono meno, però... :-)

      Elimina
  7. Basta, non posso più leggere il tuo blog la sera....sveglio tutta casa con le risate !!!!! Io vorrei sapè come te vengono..... :D
    Cesj

    RispondiElimina
  8. Ho sentito la notizia mentre ero da nonna (84 anni) che ha commentato con un secco ''tzè, ai miei tempi ti mandavano a suora se eri poco seria, nascevano più bambini in monastero che in casa'' insomma, non è cambiato un ciufolo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco, infatti. E poi vuoi mettere la saggezza delle nonne? Non sbagliano mai!

      Elimina
  9. Sei BRAVA!
    Ciao, Maria.

    RispondiElimina
  10. Mi hanno consigliato di venire a leggere questo tuo post perché molto divertente e infatti!
    Complimenti scrivo molto bene e hai una bella ironia

    RispondiElimina
  11. I media non sanno più che fare per far audience: tra poco faranno anche un articolo mentre Renzi o Berlusconi si puliscono il naso...dopo averci pulito le nostre tasche!!!
    Barbara

    RispondiElimina
  12. No, vabbe', sei troppo uno spasso!
    Ogni volta che ti leggo mi piego in due dalle risate! :D :D :D

    BaScioni! :))))

    RispondiElimina
  13. Ma chi ti molla più!
    sto linkando a mia figlia, tutti i tuoi post!
    Sei veramente uno spasso, con questo della suora mi sto sentendo male!

    Ciao Simo!

    RispondiElimina

Nel frattempo, visto il periodo, vuoi una tazza di thè?

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails