lunedì 2 novembre 2009

IL PADRINO ATTO TERZO

Vi capita mai di avere un deja-vou ? Oggi a me è successo. Stessa scena di qualche anno fa, solo che questa volta telefono io ad Andrea.

“Amoreeee!!!”

“Scusa Simo, non posso, ti richiamo io”

Non so voi ma in questi frangenti mi verrebbe sempre da chiedere “Allora che rispondi a fare?”

Ops!Ma forse l’ho disturbato, magari era nel bel mezzo di una riunione “Okay, scusa se sei in riunione, magari spengilo!”

“No, sono in infermeria”

IN INFERMERIAAAA????OMMIODDIOOO!!!

“Che c’è? Ti senti male?Hai la febbre?Ti sei ferito come l’altra volta?Ti danno i punti?Parla santoiddio!”

“Simo” Pausa “Sono in infermeria a fare il vaccino. Respira.”

Ahhhhh!!!Il vaccino….Ah bè allora non è niente. Lo so, ho delle reazioni un po’ esagerate quando mio marito mi chiama dal lavoro e mi dice ‘sono in infermeria’. Ma, come dice Celentano, c’è sempre un motivo. L’ultima volta che mi ha chiamato dal lavoro non per mandarmi tanti baci ma per dirmi una cosa seria, è stata questa, e poi ditemi se non ho ragione.

Una bella manciata di tempo fa:

Oggi, in un’ora insolita direi, mi è suonato il cellulare. Il display annuncia Andrea.

“Tesoro!Dimmi tutto!” ho fantasia, vero?

"Sono al pronto soccorso..."
"Ommioddio!! Che è successo?" e già lo vedevo moribondo "Stai bene? Ti ricoverano? Sei svenuto?" Oddiooooo!!!!!!!
"Se ti sto chiamando...stai tranquilla"
"Vengo a prenderti? Ti porto la borsa? Il pigiama? Le ciabatte di pelosetto? Che è successo? Sei caduto di moto?"
"MI FAI PARLARE???"
"Mmhh...certo” il fatto che parli è già di per sé una bella notizia “Cosa ti è successo amore mio?"
"Tutta colpa di una chiavata"
".........."
"Simo?Ci sei?"
"Prego?" Ho capito bene? Una chiavata? Di quelle che penso io? Si finisce pure all’ospedale? Che razza di donna è se me lo sfascia in questo modo?Ma più che altro, come si permette?Ora va di moda rivelarlo a questa maniera il tradimento?Occazzo!
"Nel senso che mi sono ferito con una chiave, anzi no, a pensarci bene era una pinza."

AHHHH!!!!!!!!!!!!!! Però è preoccupante lo stesso. "Amo' hai mica battuto anche la testa?"
"Ma no! Ti spiego: con una pinza stavo tirando un filo. All’improvviso si è strappato e mi sono ferito al mento. La ferita non è estesa ma è parecchio profonda,è trapassata e mi son ferito pure sulla gengiva. Probabilmente mi daranno un punto"
"Io te ne darei mille di punti e pure il bonus!Ma cosa ci facevi con una pinza?" Fino a stamattina Andrea faceva l'impiegato.
"Sono passato in officina e stavo aiutando un ragazzo."
"Amore, se il Signore ha voluto che tu facessi l'impiegato perché contraddirlo?"
"Scusa Simo, mi hanno chiamato, a dopo"

Posso io vivere con ‘sta angoscia?

IL giorno dopo:

Oddio, sono sfinita. Non avete idea per una chiavata quanta fatica.Io non c’ho più il fisico. Per sopportare un marito convalescente non c’ho più il fisico. Ieri sera sembrava di essere a “Villa Giulia”, l’ospizio che dista pochi chilometri da casa mia.

Vi elenco la dieta semiliquida prescritta dal medico per Andrea. Manco c’avesse novantacinque anni.

-minestrina in brodo con semolino

-purè di patate

-mela grattugiata.

Per solidarietà ho dovuto anch’io consumare questa cena, come vedete degna di essere inserita a Linea Verde. Vissani si schiaccerebbe le palle a suon di mestolo.

Vogliamo parlare invece della compagnia? Parliamone. Perché gli uomini quando sono malati son più fastidiosi delle emorroidi.

Avete presente Marlon Brando? Ma non il Brando degli ammutinati del Bounty , il Brando del Padrino. Andrea ieri sera era conciato così, sembrava c’avesse due criceti nelle mascelle. E come il Padrino era irascibile e un filino incazzato per il dolore. Baciamo le mani.

E’ stato seduto sul divano con un’espressione non propriamente felice e la vitalità di Tutankamon bendato nella teca. Per qualche oscuro motivo a me ignaro, la ferita al mento gli ha momentaneamente bloccato gli arti inferiori.

“Amore, mi prendi un po’ d’acqua?”

“Ma certo”

“E la copertina? Mi è preso il freddo”

“Come no”

“Anche la pasticchina, ti dispiace?” Ma perché quando chiede le cose lui, sono tutte INE?

“Figurati” Gli avrei dato una martellata nei malleoli come a “Misery non deve morire” Tanto non si muove comunque.

“Ma che, rompo?” e me lo chiede con un’espressione da cane abbandonato sul ciglio della strada il 15 agosto.

“No, amore, vado subito”

Dopo avergli dato l’acqua, preso la coperta e dato un bacetto sulla fronte,(praticamente quello che faccio a mia nonna) mi reco in bagno alla ricerca degli antibiotici.

Apro lo sportellino e qualche scatola rotola a terra, nel frattempo suona il telefono (te pareva?) Ho la tempistica di un film!

“Rispondo iooooo!!!!!!!!!” prendo al volo il cordless e mentre mi porto il telefono all’orecchio, si rovescia completamente la scatola dei medicinali.

“Merda!”

“Simona? Sono mamma”

“Oh, scusa mamma, non era riferito a te”

“Volevo ben dire.Ti chiamo per il regalo della zia”

“Senti mamma, ti posso richiamare dopo? Sono in bagno alla ricerca degli antibiotici per Andrea”

“Si sente poco bene?”

“No,cioè sì. Oggi è stato al pronto soccorso…”

AL PRONTO SOCCORSO????OGGESU’ COSA E’ SUCCESSO?”

“Niente di grave, una chiavata…”

“…………..”

CLICK.

Ha riattaccato. Ma che ho detto? Oh! Forse mi sono espressa male. Meglio chiarire. Rifaccio il numero e risponde mio padre.

“Babbo? Mi passi mamma?”

“Ma come ti permetti?Ti sembra il modo di parlare?!Vergognati!”

CLICK.

Ha riattaccato pure lui. Non sono normali.

Rifaccio il numero e intanto Tutankamon si risveglia “Amoreee? Ma che la stai fabbricando te questa pasticca?”

Sì, e ti ci metto anche 2 grammi di cianuro.“Arrivo!!”

Al secondo squillo risponde mio fratello “Chi è?”

“Roby, si dice ‘pronto

“Pronto. Chi è?” Faccio notare che ha 30 anni.

“Roby, passami mamma”

“Ma che le hai detto?Troppo forte, sono quasi svenuti!”

“Ma niente, chissà che hanno capito…praticamente che Andrea è andato al pronto soccorso per una chiavata…”

“Ma senti che sorella zoccola!”

Bene, forse non ve l’avevo ancora presentato,questo è Roby. E per farvela breve vi dico solo una cosa. Avete presente il film “Scemo più Scemo”? Ecco, mio fratello allo specchio.

“Ma nel senso che si è ferito con una chiave, oh, insomma!Passami mamma!!”

Sento dei rumori strani ed infatti :“Simo? Chi è che ti fa gli scherzi?”

“Nonna, ma che stai a di’?” vorrei prendere a testate mio fratello, perché mi passa nonna?

“Mamma ha detto che sei andata al pronto soccorso per una chiamata? Chi è che ti ha chiamato?” Non è sorda. Di più. C’ha Amplifon che non amplifica. Comunque questa è nonna.

Intanto dal salotto la mummia improvvisamente riprende vita “Simooooo la pasticcaaa…..”

“Arrivo!!CAZZO!!!”

“Mammina non si dicono le parolacce” Alice improvvisamente è davanti a me “Babbooo???Mamma ha detto CAZZO!E’ vero che non si dice CAZZO?”

Mia nonna “Simooo??? Ma che ci facevi all’ospedale?”

BASTAAAAAAAAAAAAAA!!!!!!!!!!!!!

Pavarotti mi fa una pippa. Le mie tonsille hanno fatto un triplo salto carpiato con avvitamento.

Dopo dieci minuti sono riuscita a chiarirmi con la permalosa di mia madre, il geloso di mio padre, il rincoglionito di mio fratello e la sorda di mia nonna.

Andrea ha preso la sua pasticchina e si è addormentato sbavando sui cuscini. Alice ha preso una bella lezione per aver detto una parolaccia ed io un bel Prozac per evitare che l'ira mi facesse uccidere un cavallo e metterne la testa nel letto.

Alla fine della fiera,chiedo:potevo io avere voglia di passare un'altra serata così?No, dico.

Vi saluto picciotti. Baciamo le mani.

19 commenti:

  1. O Simonaaaaaaa!!!!
    Tuo marito è tale quale a tutti gli altri uomini quando si ammalano, consolati! (che piaghe, ragazzi!!)
    Che simpatica la tua famiglia, sei sicura che non ti stufi eh!!
    Ciao infermierina
    (p.s. ma 'sto libro... te piace??? sono in apprensione perché se ti fa ca**re non mi parli più... sigh sob...)

    RispondiElimina
  2. Forza Simo!!!! Gli uomini quando stanno male sembrano tutti moribondi!! E noi mogliettine dobbiamo stare a disposizione!!

    RispondiElimina
  3. @ Arianna:me piace me piace, ma converrai con me che è un pò un casino.Devo leggerlo di giorno e non di sera a letto perchè sono stanca e rischio di non capire bene la dinamica...ma ce la faròòòòòò!!!!!!Perchè ne devo parlare anche con te, ovvio!

    @ Alexa:tanto per cominciare benarrivata, mettiti comoda, aspè che ti preparo pure il caffè.E' vero gli uomini quando son malati son noiosi,e io l'ammmore mio lo sopporto...sì vabbè. Però è anche vero che lui è niente a confronto al mio 'stato' quando sono malata. Psicologicamente son tutta tronfia e non m'ammazza niente, il problema è che l'aspetto mi tradisce un filino.Hai presente capelli in sciopero,occhiaie a zio Fester, pigiamino di pile antistupro e scaldamuscoli a pois?Bene.Comunque resto a disposizione!Anche tua. ;-)

    RispondiElimina
  4. ...."ed io un bel Prozac per evitare che l'ira mi facesse uccidere un cavallo e metterne la testa nel letto..."
    mi ha fatto ridere come una matta!! ahahahah.. sei una grande lo sai!!
    .. e gli uomini sono tutti uguali.. tutti bambini mal cresciuti quando hanno qualche sintomo di malattia!! ahahahah
    Un bacione grande stella bella!!!

    RispondiElimina
  5. Non ci crederai...(giuro sui miei figli) ho le lacrime agli occhi e il mal di fianco di quanto ho riso..ahahahah stupendo post ..ma e' tutto vero???
    Posso farti pubblicita' nel mio blog -per il tuo blog- incollando questo post???
    Uauuuu belllllissssimmmmmmooooooo

    RispondiElimina
  6. Fantastica la famiglia Topanova!!!!
    Ah.... gli uomini acciaccati.... tutti uguali!
    Beh, è già tanto che Andrea abbia preso la decisione di 'curarsi' e andare al pronto soccorso.
    Roby dovrebbe vedere il sangue che gli cola fino ai piedi prima di ammettere "forse è il caso che mi faccia dare un'occhiatina".
    Signur, povere donneeeeeeeeeeee!!!
    Un abbraccione topì!!

    RispondiElimina
  7. uauuu ok vado a fare il post..

    ahahah sono molto brava a sbirciare!!!

    RispondiElimina
  8. Simo...aspettati ospiti....pulisci bene casa e prepara qualcosa di delizioso..

    RispondiElimina
  9. Ommioddioooo!!!!Non ho manco passato la ceraaaaaaa!!!!

    RispondiElimina
  10. Simo!! Che bello leggere le tue disavventure familiari... certo che tutto 'sto putiferio per una chiavata... non c'è più religione.
    Ciao
    Nino

    RispondiElimina
  11. ahahahah....quando una persona e' ok come te si merita questo e altro!!!

    RispondiElimina
  12. Gli uomini sono veramente una pena quando si ammalano o si fanno la bua :-DDD
    Un saluto e complimenti per il blog:-)

    RispondiElimina
  13. Simo baciamo le mani!nà foto ad andrea con le mascelle alla brando gliel' hai fatta almeno??sai per i momenti no può servire per 2 risate!!!!cmq io mi chiedo gli uomini che sò a fare uomini quando poi per una cazzata sò peggio dei bimbi di 2 anni! Magari Alice vi guardava e tra sè e sè diceva: 'ma che cazzo di famiglia mi ritrovo'???...:D..ahahah..un baciuzzone 'madrina'..!

    RispondiElimina
  14. @ Nino ed Eleonor: Benearrivati!
    @ fiorix: ti dirò...Andrea coi mascelloni alla Rigge non era niente male...però le foto non l'ho fatte, mannaggia!
    Qui lo dico e qui lo nego:domani sera alle 18.30 (circa e forse) ci sarà l'apparizione di Simo alla tivvù. Io lo guardo e poi vi dico.Se non vi dico niente, ci sarà un perchè. La mì mamma è già lì pronta col videoregistratore. Ma si può?

    RispondiElimina
  15. simo, questa storia è fantastica!
    bacio le mani

    RispondiElimina
  16. Sono ufficialmente morta dal ridere !!!

    RispondiElimina
  17. mi sa' che ieri hai avuto parecchie visite....mi dispiace averti creato casino in casa...se vuoi avvicino per darti una mano a pulire ihihih ciaoooooooooooooooooooooooooooooooo

    RispondiElimina
  18. ah ho stampato il tuo post lo devo fare leggere alla mia collega ihihih

    RispondiElimina
  19. La casa di Simo si merita di essere strapiena di gente.
    E dove la trovi una padrona di casa così... ? (puntini di sospensione, via libera all'immaginazione!)


    (x me) .... FANTASTICA

    RispondiElimina

Nel frattempo, visto il periodo, vuoi una tazza di thè?

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails