lunedì 28 marzo 2011

IL MINCHIA-TOUR


Non sono morta, sono viva. No, sennò uno pensa “Ecco, ora questa scrive pure gli articoli e non aggiorna il blog”. Invece no, mi si stanno accavallando giusto un po' di cose, sapete quei periodini belli pregni di cose nuove, cose da sistemare...quella roba lì. E poi, anche se la maggior parte delle persone che non mi conosce, non mi darebbe in gestione manco un criceto, io tengo famiglia. Un po' strana ma la tengo. Che con la primavera si risveglia ringalluzzita, diventa frù frù e ha una voglia di stare fuori che non potete immaginà. Settimana scorsa qui ha fatto dei giorni che pareva di essere a Luglio e me ne sono stata a zonzo in centro a fare vasche, manco avessi quindici anni. A tal proposito mi si è aperto un mondo del quale vi parlerò in un prossimo post. E avrò bisogno di voi, sappiatelo, quindi tenetevi pronti.

Dicevo: ho avuto un po' da fare. Tipo cene con amici (adoro), visite mediche (ma anche no), lezioni di cucina dopo la richiesta di Alice “Mamma, ma ti ricordi le KinderParadiso come erano buone?”

E che non gliele vuoi fare?

E poi altre amenità che rendono comunque viva la vita. Ma c'è chi mi ricorda i miei doveri (ma soprattutto piaceri) apostrofandomi giusto un filo:

“Ma lo sai che è dal 23 che non aggiorni il blog?Eh?” (sottotitolo: eccheccazzo!)

“Sono dal dentista”

Ecco. Tanto per farvi capì. E, visto che siamo a fine Marzo, con somma gioia vi annuncio che per la Top-family è iniziato il periodo GFP (Gite Fuori Porta). Bon.

Settimana scorsa in casa:

“Simo, tra poco scatterà pure l'ora legale, cominciamo?”

“Okay, lavo gli zainetti!” Le giovani marmotte ce fanno na pippa.

“Ho saputo di un posticino...”

“Ma mette pioggia?”

“Speriamo di no!”

A quel punto una folgorazione. “Quanto ti amo!”

“...?....”

“Perché io ti amo”

“Lo spero bene, Simo, ma...che c'entra?”

“Ma tanto, eh?”

“Lo so, lo avverto.Vieni qua”

“No no, ma di più”

“Amore che c'è? Che è successo?”

“Dicevo:se domenica piove...Ikea?”

Ha piovuto? No, ma c'è mancato poco.

Ci svegliamo la mattina convinti che siano quasi le dieci e di colpo veniamo proiettati come in un film di fantascienza,alle 11.Quindi ci spariamo una sorta di brunch che comprendeva latte, succo d'arancia, le KinderParadiso hand made, biscotti secchi, toast e frutta. Manca poco vomitiamo.

Ma l'idea era quella di partire presto per la gitarella. Non ho fatto la danza della pioggia per andare per forza da Ikea perché sapevo che il Santo (in quanto ha gli aiuti da lassù) ci avrebbe portato in un bel posticino. Partiamo armati di macchina fotografica, giacca a vento e zaini che sembriamo i nipoti di Messner.

“Andrea, ma sto posto dove l'hai visto? In una trasmissione?”

“No, su una guida.”

“E ndo l'hai presa la guida?”

“Non me lo ricordo”

Ottimo. Nsisà nemmeno dove minchia andiamo. Ma noi siamo così. Si parte e non si sa dove si va, si mangia dove capita e via.

“Vè vè non piove nemmeno!Va che bello!” esulto come una gallina eccitata, bensì andassimo incontro a dei nuvoloni neri come lividi. Quando si dice che l'ottimismo è il profumo della vita. Tonino Guerra mi dovevo chiamà.

I dialoghi in macchina sono stati:

“Ma dov'è sto posto, babbo?”

“Per di qua”

“Sarà...ma qui vedo dei nomi strani che non trovo nemmeno su Topolino”

“Fidati”

“Se lo sapevo lasciavo le mollichine”

Prima tappa del minchia-tour è uno spiazzo nel verde. Cioè doveva essere verde, perché siamo quasi ad Aprile, ma era un freddo porco e l'aria era gelida e triste come un Novembre qualsiasi. Ergo: di verde c'era solo una panchina. Ma era tutto molto romantico, con la chiesetta, la cascata e un mare di foglie secche dove facevano capolino dei fiori sbottando con un “Aò!Noi ci siamo, ma che è, abbiamo sbagliato stagione?” Giuro che i fiori spuntati sulle foglie secche erano troppo surreali.

“Ti piace, amore?”

“Sì, peccato che sembra Natale”

“Infatti, baciamoci sotto il vischio!” e manca poco ci infrattiamo dietro un abete, perché si sa la primavera risveglia tutto e fa crescere l'ammmore. Mai una volta e dico MAI che mi facesse crescere le tette.

“Bello qui, babbo! C'è anche la cascatina!”

Perfetto, se ci mettevo un pastore sembravamo un presepe vivente e al grido di “Qualcuno c'ha una stufa?” abbiamo proseguito per andare a visitare il famoso paesino della foto della guida.

Effettivamente il posticino è molto suggestivo, è che...cioè son davvero cento metri quadri. Anzi, pare un quadro.C'era anche un po' di gente. Una decina di persone, tutte del luogo probabilmente e facendo finta di fare le foto ho cercato di capire i discorsi saggi delle vecchie comari. Dio quanto abbiamo da imparare dagli anziani!

“Qua ci stava mia sorella. Ora è morta, poverina. Si affacciava sempre da questa finestra. Ma ora è morta. Quello era il suo campo. Si sposò giovane con Gaudenzio. E' morto pure lui”

Che è, na casa o un cimitero?

“Che l'hai visto dalla Filippi (De Filippi n.d.r.) che popò di gente c'è?”

“Ma a te i panni ti asciugano?”

“Ieri sera ho mangiato i fagioli ma non li ho mica digeriti”

Se le foto sono mosse c'è da dire che c'era una spostamento d'aria nella zona non indifferente.

“Venite che visitiamo pure il paesino” ci suggerisce il nostro Cicerone.

Allora: immaginate la scena. Nuvoloni neri all'orizzonte, paesino deserto da sembrare disabitato, un silenzio innaturale, due gatti neri, un corvo e se c'era Robert Pattinson pareva di essere in Twilight. Se lo sapevo mi vestivo da Morticia, tanto per essere a tema. Molto molto carino e se c'era il sole era anche meglio, ma non si può avere tutto dalla vita. Ovviamente ho rischiato di:

-essere denunciata “Simo, per fare la foto sei appena entrata in una proprietà privata”

“Ah sì?”

-essere investita “Simooooooo, una macchinaaaaaaaa, togliti di lì!”

-essere denunciata nartra volta per atti osceni in luogo pubblico (ma disabitato) in quanto per fa na foto mi sotto arzigogolata mezza e mi si è visto il mutandone della nonna.

-essere ricoverata in ortopedia (sono inciampata in un masso e manca poco finisco a pelle di leopardo)

-essere lasciata lì perché, visto che non c'era nessuno, al Santo la voglia gli era presa. Ma tanta.

Che bello, abbiamo inaugurato la stagione in maniera magari un po' malinconica vista la scenografia, ma siamo partiti. Ovvio che ci sarà qualcuno che dirà. “Allora era meglio Ikea!”

Eh sì, il problema è che la libreria Billy l'ho già fotografata un sacco di volte.


p.s. Mentre sto scrivendo il post c'è Andrea che mi sta dicendo “Amò, che l'hai chiamato l'imbianchino?”

Perché avremmo intenzione anche di imbiancare tutta casa. Ndo lo troviamo il tempo non lo so manco io.

HELP.

p.p.s. visto le numerose richieste QUI il link del posto.

43 commenti:

  1. Dalle foto sembra invece un posto incantevole e dal post cmq sembra che avete passato una splendida giornata.

    RispondiElimina
  2. SIMOOOO!!! Finalmente delle tue foto...ne sentivo la mancanza!!
    Beh beh proprio belle!!! quella con il ruscello è la mia preferita!

    E brava sorè!

    RispondiElimina
  3. Simo mi fai morire, ti ci vedo a fare le fotine......
    un bacione

    RispondiElimina
  4. ma sei sempre più brava! le kinder paradiso, le foto bellissime! dai il posto sembra bello e poi sono contenta che avete aperto la stagione delle gite, sai quante ce ne racconterai! :D

    RispondiElimina
  5. Che bella scampagnata! :D
    Simo la prossima volta avvisami che mi fiondo e vengo anche io con voi!^_^

    RispondiElimina
  6. il posto è incantevole, Simo siamo sulla stessa barca devo imbiancare!!!!!!!! ohhhh mamma che tragedia, si perchè forse entra pure il muratore.....non so da dove cominciare.....un bacio...ci aggiorniamo..

    RispondiElimina
  7. mi fai morire.... ma come si fa a condividere su fb??? troppo bello questo post, va condiviso!!!!
    giuppy

    RispondiElimina
  8. Posso dirti auguri per l'imbiancatura? Io fatta l'anno scorso e mi basta per un po' :o)
    Grazie del tuo post, un meraviglioso raggio di sole in una giornata grigia ed umidissima, alla faccia della primavera!
    Baci
    cri

    RispondiElimina
  9. Vai Simo!!! Anche noi da domani cominciamo la tinteggiatura della casa.E per la prima volta in tutta la sua vita mio marito prende un pennello in mano e si cimenta...speriamo in bene!!!

    RispondiElimina
  10. simo, sei troppoooooooo forteeeeeeeee!!!!!
    aspetto i tuoi post .... tu scrivi scrivi scrivi che ti riesce bene!
    Baci baci
    Annamaria

    RispondiElimina
  11. Quanto ci piace pure a noi fare le gite così.. svegliarsi presto la mattina, salire in macchina per raggiungere il punto X e passare prima da A-B-C-D-E-F-G-H-I.. e via dicendo, magari alla fine della giornata il punto X manco lo abbiamo visto.....
    Ahhhhhh che meraviglia, quanto tempo che non lo facciamo.....

    RispondiElimina
  12. evviva le gitarelle!!!

    baciotti bella

    RispondiElimina
  13. ^___^ troppo forte ma....c'è una mancanza, una dimenticanza...non hai offerto nemmeno una paradiso a noi che leggiamo. Postaci almeno la ricetta no? Ce le facciam da noi =P
    Buona settimana simo.....

    RispondiElimina
  14. Epperò sei brava a fare le foto, perché il posto pare incantevole! ;)))

    RispondiElimina
  15. amante dell'acqua, non i sarei mossa dal ruscello bellissimo posto rilassante , all'Ikea avresti dovuto spintonare meglio avere spazio intorno quando si cade e se nessuno vede nessuno ride Gio

    RispondiElimina
  16. Insomma..almeno ci potevi dire dove sei andata??? Un posticino incantevole, le foto sono stupende. Ciao bbbella

    RispondiElimina
  17. Divertente!..nonostante tutto!
    Complimenti per il blog

    RispondiElimina
  18. Ciao Simo!
    Sono entrata da poco in questo mondo di ladri, no cioè, di blogger!
    Il tuo blog è uno dei primi che ho iniziato a leggere, e lo sto leggendo tutto a ritroso!
    Mi fai morire dal ridere e mi rallegri tanti di quei momenti noiosi al lavoro... :)

    RispondiElimina
  19. Sì sì Annabel nonostante il tempo porco era davvero un bel posticino!Mo' lo trovo e vi metto il link (se lo trovo visto il paese da lupi)
    @ Evabenecosì: basta che tu clicchi sul titolo del post e clicchi sul bannerino che c'è a destra di FB, almeno io faccio così...sipoffà?Non lo so. Mi consola il fatto che non saremo i soli a tinteggiare.Stringiamoci in un abbraccio di solidarietà :-D

    RispondiElimina
  20. Tesoro, prima di tutto....VOGLIO la ricetta di quelle kinder paradiso homme-made!!! non puoi farmi vedere delle foto così e poi non ci dici come le hai fatte..nonono non si fa!!
    In secundis...hai cercato di sminuire il posticino prima di farci vedere le foto...ma mia cara non ci sei riuscita....è DA FA-VO-LAAAAAA!! ma quanto è carino, ma dove sta sto posto?

    RispondiElimina
  21. Leggerti è uno spasso per il cuore e questo post è incantevole come sempre. Un bacione!!!!
    WONDERWOMAN!!!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  22. Ho messo il link.Mannò Elenuccia non lo volevo sminuire, il posto è bellino,col sole magari era meglio! :-D

    RispondiElimina
  23. ... da una appassionata di viaggi e gite fuori porta.... adoro il tuo racconto!!!
    Troppo forte come sempre....
    Ciao ciao...

    RispondiElimina
  24. Ciao Simo!
    ^___^.."non lo trovo manco su Topolino"...uahuahuhuahuhuah!
    E la foto con la panchina..è vero che verde c'era solo lei...vedi che non sempre dici minchiate?
    Ma le tue foto dimostrano che il Santo aveva ragione: il posto era incantevole e la foto del fiume stupenda.
    Sei bravissima a fotografare e cogliere l'immagine in modo incredibile.
    Che vieni a fotografarmi i bijoux...magari con le tue foto sembreranno fantastici!!!
    Un bacione.
    Nunzia
    PS.
    Tra un po' scatta l'ora x per noi...

    RispondiElimina
  25. che bella la primavera... è la stagione delle gite fuori porta anche per noi....

    anche se a dire il vero non l'abbiamo ancora inagurata

    RispondiElimina
  26. Io adoro le gitarelle fuori porta, soprattutto quelle improvvisate!! Top family siete proprio wonderful!!

    RispondiElimina
  27. Commento ad Minchiam: vieni a vedere qua e ADERISCI! http://lemcronache.blogspot.com/2011/03/le-mamme-blogger-fanno-la-cosa-giusta.html

    RispondiElimina
  28. Ciao, posso chiederti se puoi far girare questo post?
    http://chiaramoltoni.blogspot.com/2011/03/attenzione-ai-bambini.html

    Grazie, davvero, è una cosa importante. Se poi volessi scriverci qualcosa su... Non c'è nulla da ridere, questo è vero, ma seguendo ciò che scrivi so che sei bravissima con le parole e qualcosa di adatto potresti sicuramente trovarlo.
    Grazie
    Bacioni

    RispondiElimina
  29. Micaela e Chiara:siete molto carine e vi lovvo, ma proprio in sto periodo??Non c'ho tempo manco di fare plin plin! :-D

    RispondiElimina
  30. cioè due giorni a Pisa e non m'hai portato la kinder paradiso??? e io mo come faccio???

    VOGLIO LA RICETTTAAAAAAA!!!!

    *___________________*

    RispondiElimina
  31. No grazie!! voglio la ricetta del kinder paradiso!!!Ma dov'eri fin'ora????

    RispondiElimina
  32. Ho la febbre e sono chiusa a casa a leggere il tuo blog, e devo dire che è la cosa migliore della mia noiosa giornata! Le tue avventure sono sempre bellissime e io sono dell'idea che più ci sono casini che le complicano più ci si diverte (o meglio, ci divertiamo noi a leggerle :P)
    Comunque quelle "vecchie comari" erano le tipiche signore anziane che si portano le sedie sul marciapiede per chiacchierare in strada??? Ahahah
    Quando mi capita di andare in paese ne vedo tantissime :D
    Ciaoo

    RispondiElimina
  33. Post spassosissimo come al solito! E bellissime le foto!

    RispondiElimina
  34. In un posto così mi ci trasferirei subito...almeno un paio di mesi! Il minimo per riprendere possesso delle mie facoltà mentali!!!
    Però con una scorta di kinder paradiso-home made nello zaino, che un pizzico di dolcezza non guasta :D! Aspetto la ricetta adesso ^__^ Smaaaaaaaack

    RispondiElimina
  35. Ma che bella gitarella ;D
    Certo che però la domenica da Ikea è tutta n'altra roba...anzi io devo proprio andarci che mi devo comprare la libreria Billy...

    P.S:Se passi da me ci sarebbe il mio Blog Candy...così tanto per informarti che so che i Give Away te piacciono tanto ;D

    RispondiElimina
  36. Fighissimo quel posticino mezzo abbandonato!!!

    RispondiElimina
  37. sembra un posticino niente male ma...effettivamente un pò desolato....un pò tanto!! la panchina è davvero verde allora! l'ho vista in foto, pensavo fosse tanto per dire..ora vadoa vedere il link del posto.Un abbraccione,Kiki.

    RispondiElimina
  38. ahahahaha sapessi quanti ne faccio io di minchia tour così, io e la mia cavia, ovviamente lui assomiglia al santo, io asssomiglio a te, richiamata più volte per essere entrata in proprietà private (meno male che studio giurisprudenza)per fotografare un fiorellino. essere stata guardare con aria straminacciosa sempre dalla cavia per assumere pose indegne per posizionare al meglio la macchina fotografica. L'ultima era su un muretto per fotografare un fiore di pesco e la mia cavia mi guardava da lontano ormai studo che ogni sabato si va a fotografare fiorellini, mi dice che ogni macchina che passa mi guardà il mio popò che poi sarebbe pure ben difficile non vederlo, ma vede anche all improvviso degli uomini che scorgono questo enorme ammasso e poi girano subito la testa, dopo mi dice che erano dei preti nella lora macchinina blu. Io lo so che lui ha tentato di lasciarmi li, lo so per certo, però vuoi mettere la gioia di vedere certi luoghi ?? Ti abbraccio sempre più forte. Notte Ang

    RispondiElimina
  39. Guardando le foto, il posto sembra molto carino e caratteristico! Forse disabitato ma bello!
    Dai che ne è valsa la pena! Avete vissuto una bella avventura!!!!

    RispondiElimina
  40. Auguriiiiiiiiiii simooooooooooooooooooooooooo =)=)

    RispondiElimina
  41. Simo, grazie mille per aver segnalato il link! Metto Vallico nella mia wish-list, che ora, grazie alle avventurose blogger che bazzico, si sta allungando di giorno in giorno! Leggo nel sito da te linkato che è uno dei paesi più piccoli d'Italia... (caspita che record!). I tuoi resoconti comunque sono sempre esilaranti!
    Ah! anche noi ci siamo imbarcati in un'impresa simile col maltempo di domenica, ma molto meno pittoresca!
    Baci

    RispondiElimina
  42. ... se passi dalle mie parti c'è un pensierino per te!!! visto che è stato pure il tuo compleanno...

    RispondiElimina

Nel frattempo, visto il periodo, vuoi una tazza di thè?

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails