venerdì 4 aprile 2014

Erba di casa mia






Quello che sto per dire suona molto come farse tipica di nonna Abelarda: "Poche cose mi rilassano come fare giardinaggio"
Non mi immaginate già coi guanti fioriti e il cappello di paglia china a estirpare erbacce in una verde campagna inglese? Poi magari passa anche Miss Marple che mi dice "L'assassino per me è il vicario".
Cioè, poesia pura.
Ma è la verità. Dedicarmi al giardino mi mette serenità, mi scarica, tengo le mani impegnate (a volte anche faticosamente perché 'io vaNgo') e creo, disfo, semino, estirpo e aspetto paziente che i miei semini diano i loro frutti. Anzi, fiori. 
Spesso anche senza guanti, perché manco mi fa schifo toccare la terra a mani nude. Ad Heidi facevano ciao le caprette, a me i lombrichi, va là.
Il giardino, soprattutto grande come il mio, richiede tempo, energia e denaro. Se pensi di tenere un giardino e curarlo una volta tanto, in men che non si dica ti ritrovi una foresta, pure infestata dagli alieni.
Le recinzioni richiedono manutenzione (tingi, ritingi, dai la cera togli la cera), i vasi di essere svuotati dai bulbi e messi ad asciugare (perché io le fioriere dalla primavera all'autunno le voglio sempre fiorite, sennò tho! troppo facile lasciare i bulbi  lì così, porini), gli alberi da frutto, la siepe, le grandi piante di essere potate, il prato di essere tosato, nutrito e concimato (i gatti in questo caso ci danno una grossa zampa)... insomma già a parlarne sono stanca.
Però è una grandissima soddisfazione, almeno per me, vedere i frutti della nostra fatica (seeee fatica, diciamo impegno, suvvia)


Che poi, quando siamo all'estero, come souvenir  acquisto semi e bulbi da piantare nel nostro giardino. Un modo come un altro di avere un  po' di quel luogo, di quei colori, a casa mia. Quest'anno nello Yorkshire abbiamo acquistato dei bulbi di daffodils e di tulipani dai colori variegati e dalle forme strane (quelli un po' particolari ancora sono indietro nella sbocciatura, ma sono fiduciosa). 

 






Inutile dire che sono molto orgogliosa di questi fiori e per un momentino ino ino mi sembra di essere di nuovo là.
Un'altra mia passione sono le ortensie, specialmente quelle blu. Una fila di sei piante per ora è sempre verde ma rigogliosa, invece questa me l'ha regalata mamma. Quando si dice fare contenta una figlia. Tzè.


 Un'altra pianta che mi garba un casino è 'La bella di notte', pianta con fiori che durante il giorno sono chiusi
e si aprono all'imbrunire, al tramonto, per stare fiorita e profumatissima solo la notte. Ma non è fantasticamente strano? È una pianta che attacca facilmente e che , grazie ai semini (che sembrano grani di pepe nero) che col vento vanno a finire da tutte le parti, in breve tempo ce la siamo ritrovata un po' ovunque. Come ho detto prima ha un profumo molto intenso e piacevolissimo. Praticamente profuma l'aria in giardino al calar della sera. Adoro.





Quest'anno aspettiamo in gloria che il nostro albicocco e i ciliegi ci regalino i loro frutti. A vedere il via vai di apine direi che i fiori almeno son buoni.


Come dev'essere buona l'erba, il polline dei miei fiori e l'ambiente in generale perché in alcune giornate sembra di essere allo zoo, tra gatti curiosi, famiglie di ricci, uccelli di vario tipo, civette diffidenti, farfalle strane, lumache di ogni dimensione, e chi più ne ha più ne metta. Ah sì, abbiamo anche un biacco che a quanto pare girovaga tra il mio giardino e quello dei vicini. Abbiamo scoperto giorni fa due mute, due pelli secche. Non metto la  foto perché potreste avere uno sturbo, ma fidatevi: molto belle. Mi hanno suggerito di farci una cintura. Voglio dire: unire l'utile allo schifo, ma insomma ci posso pensare.

 

 Anche se il Re incontrastato del giardino rimane lui. Che se lo gira, se lo annusa,  ci si nasconde, me lo concima (lo possino!) lo controlla, smuove i semi appena il Santo gira gli occhi e mi morde i bulbi.





So di non aver scritto molto e aver parlato solo a immagini, ma che ci volete fare, in questi giorni sono molto indaffarata con un nuovo progetto che riguarda proprio il giardino. Perché oltre a tutto questo ci sarà qualcos'altro di molto molto bello. 
Ve lo dirò tra qualche settimana suvvia.

25 commenti:

  1. Non importa che sto giro hai scritto poco, le foto sono meravigliose e il giardino stupendo e fra poco lo sarà ancora di più...e io voglio il thè. Anzi visto il periodo anche un gelatino ci starà bene! :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Via giù, anche un gelatino! ;-)

      Elimina
    2. ci saremo anche noi!!!!!!!!!

      Elimina
  2. Beh, se ti sei dedicata al giardino vuol dire che con la schiena va decisamente meglio!!! Sono contenta ;)
    Hai un giardino bellissimo!

    Maira

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sì sì, va meglio grazie. Ma anche quando non va bene ferma non ci sto. Sono veramente un casino in questo senso...

      Elimina
  3. Che invidia! Io nel mio piccolo, mi curo le piante del balcone come se avessi un piccolo giardino. Anche a me rilassa tantissimo. Però vorrei avere anch'io il prato e gli alberi! Bravissima

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciccola, io penso che rilassi un po' tutti, non può essere diversamente ;-)

      Elimina
  4. Per capire....fai una foto alla magione tutta intera.....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il dettaglio è più importante ;-)

      Elimina
  5. Anch'io ho un grande giardino,ma finora è stato abbandonato...non so da dove iniziare....hai qualche libro da consigliarmi?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. mai aperto un libro di giardinaggio. Ce l'ho, ma sinceramente mi lascio consigliare più che altro da chi mi vende le piantine. E spesso dall'istinto :-D

      Elimina
  6. Meraviglia, meraviglia, meraviglia...io per ora sono ferma al quadratino di terra che mia suocera ha assegnato a me e ai bimbi per insegnarci a fare l'orto...ma domani voglio piantare un melograno. Se i miei esperimenti funzioneranno e, soprattutto, se imparerò a farlo posterò anche io le foto del mio giardinaggio. Chissà se riuscirò anche io a concludere qualcosa???? Ho seri dubbi in proposito...
    P.S: A me però i guanti ci vanno...non sono ancora pronta per i vermicelli del terreno sulle mani nude!!!! ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. io adoro il melograno, è un frutto che mi piace tantissimo! Io dico che per iniziare va bene anche un piccolo orticello e se ci prendi passione... è la fineeee!! Brava te e i tuoi bimbi!

      Elimina
  7. Raccogli i frutti quest'anno dopo quanti anni dall' averli piantati?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gli alberi da frutto hanno 5 anni. L'albicocco ha cominciato a dare frutti appena possibile, i ciliegi ancora non sono partiti alla grande. Ma mi hanno detto che il ciliegio è fatto così, ha bisogno di tempo. Prima di questi avevamo un albicocco vecchissimo che faceva un sacco di albicocche, ma appunto perché vecchio poi si è ammalato, e due susini che facevano delle susine per niente accattivanti e anche quelli un po' tenuti male (ce li avevamo trovati quando abbiamo comprato casa). Quindi 5 anni fa abbiamo deciso di rinnovare il 'frutteto' ^_^

      Elimina
  8. Un paradiso... complimenti sia per la cura che per le fotografie....pare di stare là in mezzo ^_^

    RispondiElimina
  9. Che meraviglioso giardino, che bei fiori che hai!!!
    Ieri mi sono dedicata a piantar gerani, li ho messi sul balcone.

    RispondiElimina
  10. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Simo, l' Unknown in oggetto ero io, anevo sbagliato accaunt!!!!!!!!

      Elimina
  11. Cara Simo, splendido post, come sempre, del resto leggerti è uno spasso! Tempo fa avevo acquistato il tuo libro su kindle ed rimasto li un pochino in sospeso, ho letto solo le prime pagine! E' uno di quei classici libri da leggere tutti d'un fiato, sono ancora ferma a quando ti sei tagliata il dito in cucina tagliando i pomodori sul tagliere e tuo marito ti ha curata! Purtroppo il tempo è quello che è, e quasi sempre si fa quello che si deve e non ciò che si vuole, infatti le mie letture le conservo tutte per le vacanze, è quello il mio momento di scorpacciate letterarie. Mi piace molto il tuo stile perchè con semplici parole riesci ad esprimere visivamente un concetto! BRAVAAAAAAAAAAAAAA!

    P.S.
    Splendido giardino, io ho il pollice nero, il mio giardino nonostante le mie tante cure è una rovina, solo le ortensie sono decenti, ma ultimamente sono morte due piante che devo rimpiazzare!

    RispondiElimina
  12. Che bei colori I tuoi fiori...io non ho un gran pollice verde però ho un melograno nano che ogni anno mi regala fiori stupendi. Chissa che bello rilassarsi il pomeriggio prendendo un te in mezzo a quel prato. Ciao e buona domenica

    RispondiElimina
  13. Ahi voglia se e' fatica ed e ' per questo che sono così belli....io pianto pomodori invece!

    RispondiElimina

Nel frattempo, visto il periodo, vuoi una tazza di thè?

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails