mercoledì 7 aprile 2010

ECCO SIMO DOVE E' ANDATA DI BELLO!




Prima che mi schiattate di curiosità vi dico che la città è questa:


Ora vi è più chiaro? E’ Mantova. Cazzo ci vai a fare a Mantova? Vi chiederete. Semplice: la gita fuori porta. Come ho detto nel post precedente è più che altro fuori portone, ma a farla vicino casa son bravi tutti, e così ci siamo sparati due ore e 40 di auto (graziati dal Signore per cotanta audacia, visto che non abbiamo fatto manco un minuto di fila sia all’andata che al ritorno.)

“Amò, che si fa a Pasquetta? Qua mette brutto”

“Andiamo a Mantova, Simo.Dicono che è molto bella”

“Già, è tanto che me lo dici.Potremmo approfittare della festa, tanto chi vuoi che ci sia per le strade?”

“Certo Simo.Chi vuoi che ci sia? Se vediamo che c’è casino si torna indietro e si cambia meta”

“Ovvio”

Vedete perché lui mi ama? Perché lo assecondo e dimostro piena fiducia in lui.

“Andrea, ma lo sai che a Mantova ci abita Elisa?”

“Elisaaaa…..”

“Elisa Blog” (Elisa di Poche ma tope. Ndr)

“Ottimo. Chiamala, e dille che andiamo da lei, così magari ci incontriamo”

Vedete perché io lo amo? Perché vivere con lui è semplice, è facile, e mi legge nel pensiero. E non solo è contento di farmi incontrare un’amica più mia che sua, ma tiene a questo incontro quanto me.

Lasciamo stare che Elisa è una bella ragazza…

Partiamo con tranquillità senza aver inserito Miranda. Per tutto il viaggio piove e io e Andrea ci scambiamo sguardi compiaciuti e complici che volevano dire “Sì, qua piove ma a Mantova c’è il sole. Ce l’hanno detto tutti i siti di Meteo che abbiamo visitato”.

A meno che quella cosa gialla e tonda nel disegnino non fosse un sole ma una meteorite infuocata che si abbatterà su Mantova proprio quando ci siamo noi.

Mentre sto parlando con Alice con la testa girata a malo modo come una Barbie rotta, sento Andrea che fa “Eccola!Ho visto la città!”

“Cos’ hai vist…?”

Ecco. Dirò una cosa che farà felice i mantovani. Mantova vista dal Ponte di San Giorgio è BEL-LIS-SI-MA. Sembra che ti dia il benvenuto. Tutta lì, che ti accoglie circondata dall’acqua. Facendo ponte San Giorgio in auto ho avuto la sensazione di essere su un ponte levatoio. L’acqua a destra e a sinistra (che sapete che non è un fiume ma un lago che una volta era un fiume…non c’ho capito un cazzo, ma fidatevi c’è l’acqua), la fa sembrare quasi una città delle fiabe. Mi è subito piaciuta un sacco. Ci infiliamo nel primo parcheggio che troviamo, quello sotto le mura al grido di “Qua non troviamo posto manco a pregà!” e invece (graziati per la seconda volta dal Signore per cotanta audacia), non riusciamo manco a fare mezzo giro del parcheggio che si libera pure un posto. Il parcheggio nei festivi è pure gratis.

Veramente miracolati. O paraculati. Fate voi.

Saltellando dalla contentezza come dei canguri strafatti di pasticche, andiamo alla volta di Mantova, non prima di esserci tappati a dovere. Invece di Pasquetta sembrava Santo Stefano. Un freddo porco che a Pasquetta non si sentiva dal ‘73. Alice incappucciata e armata della SUA macchina digitale sembrava una fotografa-nana in incognito. Io mi ero munita di una felpona con l’interno di pelo di pecora merinos incrociata a un bue muschiato, Andrea invece con una giacca a vento che pareva il cugino di Messner venuto a far Pasquetta in città.

E’ ovvio che avendoci avuto solo un giorno a disposizione abbiamo visitato solo il centro, ma Mantova è bella, ordinata e pulita. La raccomando.

“Simo, ti piacerebbe visitare Palazzo Te?”

“Io?”

“Sì”

“Te no?”

“Io sì. Come, te no?”

“Hai detto ‘te’. Perché solo io? Voi non venite?”

Devo continuare?

Intanto mando un mms pieno di speranze a Elisa.Magari lei è via, oppure c’è ma ha da fare, magari è a pranzo fuori, magari non ha voglia semplicemente di vedermi. Quindi fotografo un angolo qualunque del centro e glielo spedisco con su scritto “Indovina dove siamo?”

Dopo un nano secondo mi risponde “Ma sei a Mantovaaaa???Stupendo!Vediamoci!”

In quel preciso istante penso di averla amata. E poi è acuta! Ha riconosciuto la sua città! No, non è così facile. Sapete che se fotografate un angolo della mia, e me la fate vedere potrei dirvi tutte le città d’Italia fuorché Pisa? Non ho questo senso. Non la riconosco nemmeno quando la fanno vedere al tiggì regionale!Fatto sta che ci diamo appuntamento alle due. Nel frattempo decidiamo di mangiare, visto il languorino e ci guardiamo intorno alla ricerca di un posto, fino a che tutti e tre non guardiamo dalla solita parte con gli occhi a forma di hot dogs.

Prima di entrare chiama mia madre che vuole essere rassicurata sul fatto di essere arrivati sani e salvi alla meta. Fisicamente si intende. Di mente, sana, io non lo sono mai stata e lei lo sa bene.

“Ma vi siete portati i panini?” Ha sempre paura che moriamo di fame.

“No mamma, mangiamo qua”

“Che bello! Chissà che ristorante!Che pietanze!”

“Mc Donald’s mamma”

“Ah”

Dopo, con la panza piena e unti come le patatine fritte,mi metto a smanettare al cell, per l’incontro con Elisa. Lei mi manda un sms dove dice che non trova parcheggio.

Elisa? Che è di Mantova? Noi siamo di Pisa e l’abbiamo trovato subito.C’è qualcosa che non torna.

Aspettiamo che Elisa giri in tondo come la ruota della fortuna e che si catapulti in piazza. Secondo voi che piazza abbiamo scelto per l’incontro? Piazza delle erbe. Infatti nell’ora dopo sembrava che avessimo fumato non solo l’erba ma anche un’intera piantagione di cannabis, da quante figure di merda abbiamo fatto.

Rettifico: ho fatto.

Per primo la vede Andrea (si sa:è un uomo) e mi dice “Io l’ho vista!” (si sa, mi mancano giusto una ventina di centimetri sennò l’avrei vista per prima io). Poi la vedo, bella e caruccia che si guarda intorno. Faccio un cenno che potrebbe essere tradotto in “Abbellaaa!!!Stoqqquaaa!!!” mentre Andrea assume un’espressione che potrebbe essere tradotta in “Meidei Meidei!Allarme rosso!”.

Ci abbracciamo e ci baciamo in mezzo alla piazza come due pazze, mentre Andrea e il moroso di Elisa (il mitico Gino!) si scambiano una stretta di mano e parole di conforto.

Io sono stata molto cortese col fidanzato che non conoscevo “Abbello! Fatti bacià! Come stai? Comunque coraggio, ce la puoi fare, c’è di peggio nella vita”.

Al che lui ha guardato la fidanzata e ha detto “Elisa, se Simona la conoscevo prima, era meglio. Evitavo di fidanzarmi con te”.

Mi chiamavano Cupido.

Siamo tutti strafelici di vederci. Gino non ci conosceva ma l’ho visto contento. Non ho chiesto a modino che lavoro fa, ma sicuramente fa l’attore. Ha pure la battuta pronta il ragazzo! (allunga 20 euro per il ragazzo).

Il tempo per vederci è poco ma Elisa ci propone “Ecco…diciamo…avete già pranzato?”

“Sì”

“Bene…dicevo…quindi siete a posto…bhè…”

“Che?”

“Cioè…insomma…CI SPARIAMO UN GELATO MAXI????”

Inutile dire che abbiamo accettato. Mi guardo smarrita intorno. “Una gelateria….una gelateria…dove possiamo andare…una gelateria…”

In tre mi prendono per le spalle e mi fanno voltare. Ce l’ avevo dietro. Io, Alice e Elisa ci fiondiamo dentro prendendo al volo le ordinazioni degli uomini (vedete perché li amiamo? I due secondi netti ci hanno sparato due gusti, così. Uno dei due ha addirittura detto “Fai te”) e manca poco ci picchiamo per pagare, fino a che Elisa non mi ha zittito con un “Guai a te! Pago io che siete miei ospiti!” Manco fossimo seduti nel suo salotto. Vuoi vedere che è la figlia del Sindaco?

Abbiamo mangiato il gelato in piedi, nella stessa posizione di partenza, sembravamo 5 statue viventi, e c’è mancato poco che i passanti mettessero gli spiccioli nel berretto.

“Vi piace Mantova?” chiede Elisa.

“Certo! E’ proprio bella!”

“Cosa volete visitare?”

“Allora…ci piacerebbe Palazzo del Thè…”

“Palazzo Te, Simo”

“Vabbè, quello lì”

“Ah, sì, dovete andare da quella parte” Elisa indica est.

Andrea la guarda e lo vedo smarrito. Non vorrebbe mai contraddirla e cerca appoggio da Gino che ha questa espressione :-o

“Ma…non è di là, Palazzo Te?”

“Ah sì? Forse hai ragione. Probabilmente è di là!”

Gino ha preso Elisa per un gomito e ha sussurrato “Amore, sa più cose lui di Mantova che noi che ci abitiamo. Stai zitta”

Ma Elisa, caruccia caruccia, ha continuato “Il Castello ducale lo avete visitato? E’ di là se volete andare”

Andrea l’ha riguardata, ha fischiettato, ha guardato Gino e ha detto “Orbene!C’è anche il castello ducale? Pensavo ci fosse solo PALAZZO DUCALE, che però è di là. Almeno da quello che dice la guida, ma può darsi che la guida sia stampata al contrario, sai a volte capita, voglio dire, o magari l’ho letta io alla rovescia, ci sta anche, può darsi che non abbia digerito il panino di Mc Donald’s e ho delle allucinazioni, se te che abiti a Mantova mi dici che è di là, io mi fido.”

“No, hai ragione, è di qua” Elisa non ci sta a capì più un cazzo e si giustifica con un “Ma io vivo in provincia”

Gino, dandole pedate per farla tacere ha mormorato “Tesoro qua stiamo a fare figure di merda. Diciamo che abbiamo un appuntamento importante e andiamo via”.

Prima però di lasciarci ci siamo fatti scattare una foto di gruppo da una coppia di giovani (30 anni in due, alimortè). Il ragazzo, che somigliava vagamente a Demis Roussos, ci ha detto “Ma devo prendere anche lo sfondo dietro?” Io, ancheggiando ho risposto “Abbello, basto io per fare di questa foto un capolavoro!”


Sembra la foto ricordo del fidanzamento di Elisa&Gino con zio Ernesto in maglia grigia, Nonna Abelarda con la coperta di lana merinos al collo, e Lunedì (la cugina di Mercoledì della famiglia Addams)

E’ stato un incontro stra-bellissimo, breve ma intenso.La mia Elisa sembrava l’avessi lasciata l’altro ieri e Gino simpatico e alla mano manco fosse stato un amico d’infanzia. Son queste le emozioni che voglio portare sempre con me.

Ora vi lascio con delle fotine magari più esplicative (ma sennò era davvero troppo facile indovinare, o no?).

A Elisa dico: E’ stato un piacerissimo tesora, anche per Andrea e Alice. E sapevo che potevo contare su di te :-) e saluta il mitico Gino!

A voi dico: mi spiace avervi fatto rosicare dalla curiosità…ma a dirla tutta io mi sono divertita una cifra!

E datemi retta: Mantova è bella e da visitare. Magari senza Elisa se non volete ritrovarvi nel cesso della signora Rosa, quando invece stavate cercando la Basilica di Sant’Andrea.

Appunto.


44 commenti:

  1. ma dai... sei venuta a Mantova? io abito a 13 km da Mantova... a saperlo prima ti venivo ad acchiappare!!! :-)

    RispondiElimina
  2. complimenti!!!! bella forza sto viaggio in un giorno solo, ma mi sembra che la gita si valsa la faticaccia!!! Bacioni

    RispondiElimina
  3. uh a mantova non ci sono mai stata!!!!
    ok ora lo dico al mio ometto che io CI VOGLIO ANDARE !!!!!

    RispondiElimina
  4. Come stanno i Gonzaga?....

    RispondiElimina
  5. Felice scelta quella di andare a Mantova..anche io ho un bel ricordo soprattutto di Palazzo The!
    baci...girondolona!!!

    RispondiElimina
  6. gli scatti parlando da soli...bellissimi!!!
    e le tue storie più divertenti che mai;-)
    baciotto cucinotta
    fede

    RispondiElimina
  7. Bella mantova! ci sono stata solo una volta ma la visita è stata memoriabile!!

    RispondiElimina
  8. MiriamYimWingChun7 aprile 2010 21:21

    Simo, le fotine sono bellissime e sono sicura che lo è anche Mantova.
    Io non l'ho mai visitata, e la terrò presente per il futuro.
    Alice è troppo "ciccia" che è un termine coniato dalle mie amiche e me per dire tenera.
    Fruzzettisti per caso!
    I love you!!!!!!!!

    RispondiElimina
  9. ..Passino le due foto NON fatte da te...MA QUESTE LE HAI FATTE TU NO?!?!?! e allora non mi rimane che dirti...BRAVISSIMA!!!!

    Sono proprio belle..TUTTE..!

    ;o)

    RispondiElimina
  10. Ci voglio andare anche ioooooo!!!!Ha un'aria così veneta... (ihihihihih)
    Mi sono scompisciata dal ridere nel leggere il tuo racconto della giornata... CIAO CIAO!!!

    RispondiElimina
  11. letto tutto d un fiato
    ora mi sembra di esser stata a mantova con te e elisa...

    RispondiElimina
  12. EBBRAVA Simo!!
    ps. passi da me, c'è un premio che ti aspetta ;)

    RispondiElimina
  13. Mantova non la conosco...il tuo entusiasmo me stà a fa venì na voglia! E poi che cielo turchino che c'era eh?!
    Quindi era un sole quella cosa gialla e tonda e non una meteorite ^_^
    Che bella gita fuori portone avete fatto con sorpresone finale:Elisa.
    Topa...ma se venissi da te e fotografassi la torre di Pisa e ti inviassi un mms con su scritto: "indovina dove siamo?" Indovineresti vero?????
    Dimmi di si!!! Un'alternativa sarebbe quella di immortalare il portone del palazzo in cui abiti...bè lì c'indovini.....o no? o_O

    Baci topì ^_^

    RispondiElimina
  14. Ciao Simo! Hai ragione Mantova è bellissima, ci vado spesso anch'io perchè ho una cara amica che abita li... (ogni scusa è buona per gironzolare...).
    Le foto sono stupende, ma voi di più! E' sempre bello incontrarsi tra blogghine, vero?
    Perciò, se la prossima gita vuoi allungarla un pochino... io ti aspetto! (Anche Bergamo è bellissima! E c'è il Mc Donald... eheheh...)

    RispondiElimina
  15. Simo la foto del ponte specchiato nel fiume/lago (boh?) è favolosa!!!
    Bellina Mantova, ci sono stata moooolti anni fa, non me la ricordo mica, però mi ricordo la sala blu del Palazzo Te... bellissima!!!
    Grazie del consiglio, chissà che non ci si faccia una gitarella pure noi...

    RispondiElimina
  16. Bellissimoooooooooooooooooooooooo, hai visto la mia twin e il suo Gino!!!!
    Sono proprio contenta!!!!
    Dicono tutti che Mantova è bellissima, ma mannaggia... io non l'ho ancora vista!
    Dai che manca pochissimo e presto ci vediamo tutte, non vedo l'oraaaaaaaaaaaa!!!
    Buona giornata amiche

    RispondiElimina
  17. Non l'ho mai vista ma credo sia fantastica...ciaoooooo

    RispondiElimina
  18. Adesso non ho molto tempo e questo post è lungo e merita tutta la mia attenzione,
    passo dopo, intanto, ti mando una bacione!!
    ..ho fatto anche la rima!! Ciao Simo, buona giornata!

    RispondiElimina
  19. dal Resto del Carlino del giorno 08/04/2010.
    bimbo di 7 anni in gita "dimenticato" dai genitori.
    "un bimbo di 7 anni di Mantova, Kevin, è stato ricondotto a Mantova da due agenti della polizia che lo hanno trovato mentre vagava disperato in un parco di Parma. i genitori, che erano in vacanza con alcuni amici di Pistoia, non si erano accorti della sua assenza."
    ALICE?
    sei ci sei batti un colpo!

    RispondiElimina
  20. Quando passi da Reggio Calabria fammi un fischio! Se mi prometti di farmi ridere anche di più! ihih

    RispondiElimina
  21. Ahahahah... Signora Fruzzetti, lei è un mito!
    Alura..
    Intanto è Palazzo Te senza H
    Ho fatto un "pò" di consufione con le direzioni
    NORD SUD EST OVEST.. chee?!?!??
    E si che a Palazzo Ducale c'ho pure banchettato.. be vabbè nel giardino.. fuori...
    E Mantova è contornata da laghi, maggiore e minore :-))
    Ecco qui finisce la conscenza della mia città!!

    Ma scusa.. NON HAI RACCONTATO LA FIGURA DI BEEEEEEEP che hai fatto con la Siura!!
    CHE RIDERE!!! dai dai racconta te!

    E' stata davvero una sorpresona, Gino (n'antro Santo) ha apprezzato la compagnia e come dice Simona, ogni tanto si guardava con Sant'Andrea da Pisa, con aria di complicità e di compatimento.. non so bene perchè!!
    Mi ha fatto un piacere immenso vedervi, e come mi aspettavo ho riso tutto il tempo!

    La trovata di Simona di farvi capire dov'era mi ha troppo divertita (ma come scrivo?!?!?) e IOLOSO ovviamente son io (MA VA?)
    L'indizio era che ho scritto contemporaneamente con la mia Twin.. la Signora PicaCì... Due donne un anima.. e mezza testa!!
    Cazzzzz mi chiamano e nonposso finire...
    Cmque.. grazie alla Famiglia TopaPisa della visita, son felice che avete apprezzato la nostra cittadina :-)

    P.P.S. Alice è una di noi!!! appena è un pò più grande quella ci fa le scarpe attuttee!!!

    PPPS.. Ninoooo... conosco (mio malgrado) delle persone che hanno un figlio di nome Kevin.. oh my god!!!!!!

    PPPPS... I Gonzaga stanno bene grazie:-)

    RispondiElimina
  22. Porello il bambinooooo!! Certo Kevin...però po' piacè, oh!
    Elisa? Dobbiamo proprio dire tutto tutto tutto?
    :-D
    Na figura di merda allucinante.
    Bimbi, la prossima volta che facciamo la gita fuori portone magari ve lo dico prima così fosse mai che mi incontro con qualcun'altro.
    Ovvio che vi do il tempo di scappare dalla città ;-)

    RispondiElimina
  23. Hai fatto bene ad inseguire il sole...o forse è il sole che ha inseguito te ;)

    RispondiElimina
  24. Ciao Simona. Un abbraccioooooooo

    RispondiElimina
  25. Ha haaaaa, svelata l'identità di IOLOSO!!!
    Cazzarola, non avevo fatto caso che nell'altro post avevamo scritto in contemporanea....
    Comunque "2 donne, 1 anima e mezza testa" è fantastica, e d'ora in poi sarà il nostro motto!!!! :)))
    E comunque sull'indicazione stradale sbagliata ho riso mezz'ora, mi pare di vederti (e di vedermi!!!)
    Proprio pari pari.
    Ciao topine!

    RispondiElimina
  26. Mantova è bellissima, ma tu sei fortissima, ciao.

    RispondiElimina
  27. Avevo già sentito dire che Mantova è bellissima! Anche io vorrei andarci uffi! Oh, se capiti in quel di Modena.. o meglio verso Zocca.. patria del Vasco.. guai a te se non mi dici qualcosa eh! Bacio!

    RispondiElimina
  28. ahah ogni volta che leggo i tuoi post muoio dal ridere!!troppo simpatica!!!
    sembra molto bella Mantova!
    Un bacio

    RispondiElimina
  29. Buongiorno a tutti!!!Simooooooooo proporrei una gita da Erica,(non perchè sia di parte),ma è nata il mio solito giorno e abita nel paese che ha dato i natali all'amore della mia vita!!!La ragazza merita tutte le nostre attenzioni!;-)Quindi prossima tappa Zocca!Grande Vascoooooooooooooooooooooooooooooooooooo!!!

    RispondiElimina
  30. Io a Mantova ci sono stata in gita alle superiori per 3 giorni ma non l'ho riconosciuta...sarà che a quel tempo ero presa dai fumi dell'alcool e dalle notti insonni...comunque la botta non mi è ancora passata! ;D

    RispondiElimina
  31. Che ridere Simo e che bella che è la tua piccola grande Alice!

    RispondiElimina
  32. Lo dicevo io che era un posto che avevo visitato, ma non l'avevo riconosciuto, uff! :-(
    Ti dirò di più: avevo anche pensato a Mantova, ma poi...
    Non vedo l'ora che tu venga a Bo, ihihihi...
    Baci!

    RispondiElimina
  33. sei sempre la solita..con i tuoi racconti
    riesci sempre a farmi ridere..Grazie!!
    un bacio Enza

    RispondiElimina
  34. Che spettacolo che sei!!!!
    Belli gli incontri tra blogger!!! Beh se capiti dalle mie parti non cercarmi a casa perchè rischi di non trovarmi, siam sempre in pizzeria, puoi pero' fermarti a mangiare una buona pizza napoletana da un napoletano trapiantato a bologna anzi per la precisione in provincia di bologna!
    Aggiungo una cosa se mi cerchi all'improvviso potrebbe pigliarmi un colpo col casino che ho sempre in casa!
    mi unisco al coro sopra GRANDE VASCOOOOOOOOOO!!!!!

    RispondiElimina
  35. @Ica: anche tu di Bologna? :-) E dove si trova questa pizzeria gestita da un napoletano trapiantato da queste parti? La mia famiglia è di Napoli e sono perennemente a caccia della 'vera' pizza napoletana e finora ne ho trovata solo una che si avvicina parecchio...
    P.S. W Vasco!

    RispondiElimina
  36. la l'abbiamo a Medicina in prov. di Bologna! Diciamo che non è proprio la pizza napoletana vera! E' un po' adattata, pero' è buonissima!
    Noi siamo di Castel S. Pietro, comunque mi riferisce il mio compagno che si puo' fare, magari se ti interessa me lo dici prima e te la prepara!
    Ciao!

    RispondiElimina
  37. @Ica: non avevo capito che la pizzeria fosse la vostra! Ma certo che mi interessa, prima o poi allora ci facciamo sicuramente un salto :-) Come ti trovo? Sulle pagine gialle ho trovato 9 pizzerie a Medicina...
    Ciao!

    RispondiElimina
  38. Ciao gioia, che bella Mantova, non ci sono mai stata!E che bello l' incontro con Elisa!!!
    Un bacione grande e buon inizio settimana!

    RispondiElimina
  39. scusa l'intrusione topa ma ne approffitto per fare un po' di pubblicità! ehehehe
    Sonia la pizzeria è voglia di pizza!
    mi trovi anche su facebook mariani erica
    ciao!

    RispondiElimina
  40. @Ica: preso nota, prima o poi passiamo!
    P.S. Non sono su fb, sorry...però mi trovi nel post successivo della Simo: io sono quella con la bimba nel marsupio :-)
    Ciao!

    RispondiElimina
  41. Ok Sonia ci conto! Bellissima la tua bimba! e pure tu! Il marsupio come quello che usi l'ho scoperto un po' tardi ma mi sarebbe piaciuto molto usarlo per la mia! Beh se mi vuoi vedere puoi fare un salto sul mio blog!
    Un bacio

    RispondiElimina
  42. una bell città è tipo il mio paese cava devi aver vissuto una bell esperienza :)menomale che non avete trovato traffico seno arrivavi il prossimo natale :)smak ciao

    RispondiElimina
  43. sono capitato per caso su sto blog...Brava davvero, bello!

    RispondiElimina

Nel frattempo, visto il periodo, vuoi una tazza di thè?

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails