lunedì 26 aprile 2010

SARANNO FAMOSI (ma anche no)




Avete presente il detto 'Tale madre tale figlia'? Mica è sempre vero. E io c'ho le prove. Prendete me e Alice per esempio. Da quando vado in palestra a tentare di fare aerobica, ho avuto la conferma che:

il mio senso del ritmo è pari a zero, mentre lei riesce a fare un belletto anche sulle note di un semplice schioccar di dita.

io sono più rigida di un tronco di legno e lei snodata e morbida come un invertebrato.

sono coordinata e veloce come un bradipo che si è fatto una pista, mentre lei in quattro e quattr'otto impara una coreografia senza battere ciglio.

E pensare che io da piccola volevo fare la ballerina. Voi no?

Un giorno in particolare ho avuto questa conferma, quando la piccola di casa si è esibita a teatro nel saggio di danza di fine anno scolastico.

Quella sera,quando arriviamo a teatro son già tutta emozionata. Una fiumana di gente che manco la prima alla Scala.Io con il tono di voce di chi dice fiera “Sono la madre della sposa!!” ho ripetuto più volte “Sono la mamma di Alice!!” E’ ovvio che non importava una mazza a nessuno della mia esclamazione.

Andrea mi ha mormorato “Amore, non ti far riconoscere subito, siamo in un teatro” e vi dico che eravamo sempre FUORI. I bambini erano entrati un’ora e mezzo prima per la prova finale. Aprono il portone e io e Andrea per niente di fretta (Bolt ci fa ‘na pippa) ci siamo messi in coda. E’ stato un po’ un casino perché, per festeggiare e fare di questo giorno un giorno importante,mi son portata dietro dei palloncini,uno striscione,dei coriandoli per il finale, una bottiglia d’acqua,la cipria per il naso e il rossetto per il restauro all’ultimo minuto.Ma la cosa più importante(la macchina fotografica) ce l’aveva Andrea.
“Amò mi raccomando, fai le foto”
“Non incominciare”
“Ma le sai fare?”
“Ti ricordo che sono stato il fotografo ufficiale del matrimonio di tua zia”
“E ma qui è diverso!Mica stanno in posa i bambini! Qui ballano e si agitano!Bisogna saper fare quelle in movimento!”
“Se riesci te a farla mossa fotografando un albero, riuscirò senz’altro io a farla statica ai bambini che ballano”

Non fa una piega.
Mentre siamo lì che parliamo fitti fitti, una signora, una sorta di Luciana Turina in rosso,si infila in mezzo a noi blaterando “Ma perché siamo fermi? Ma perché non ci fanno entrare? Ma perché siamo in ritardo?....”
Ma perché non va affanculo?Giusto un attimo. Siamo tutti in coda,santiddio!!La signora intanto spinge e manca poco mi fa rifinire dietro il tendone di velluto. Ora gliene dico quattro “Senta...!!”

Andrea socchiude gli occhi “Simo”

“Ennò!Niente Simo!Signora?” nel frattempo sono impigliata nella tenda e la signora con una mossa di bacino degna della Laurito anni ’80 mi dà il colpo di grazia e mi allontana ancora di più. Ora m’ha proprio rotto. “Ma allora!Ecchediamine!” Prima che possa saltare al collo della signora, Andrea mi interrompe “Prego signora…vada…non c’è fretta però”
La red bull pare non sentire e
visto che eravamo fermi e immobili davanti alla porta,ha pensato bene di piazzarsi proprio nel mezzo tra me e Andrea.
“Amoreeee!?!?!! Iu-uuuuuuu!!!Sono quaaa!!!!Amoreeee!!?!?!!” lo capirà adesso?
Mi ha risposto l’eco di mio marito “….tai zitta…itta….itta…ta…a….”
Visto che la signora non si muoveva ed io non avevo voglia di circumnavigarla senza le pagaie, ho provato a convincerla “Mi scusi…eh? Ma…potrebbe…ma insomma…”
Lei mi guarda “Problemi?”
Ce l’avrà lei i problemi se non si sposta.Oddio, forse a guardarla bene, i problemi ce li avrei io se lei si arrabbiasse.
“Devo raggiungere mio marito.” Ho detto con tono austero alla signorina Rottermaier.
Quest’ultimo mi è corso in aiuto. “Signora? Sa cosa dice un vecchio proverbio? Tra moglie e marito non mettere il dito. Lei signora ci si è messa tutta intera” Ha sfoderato un sorriso smagliante e ammaliatore “ Se vuole scusarci, la pregherai di trovare spazio altrove,prego si accomodi da quella parte…” l’ha presa per un gomito e garbatamente l’ha messa un po’ più in là. La signora, tra l’incredulo e il lusingato si è spostata a piccoli passi.
Ma chi ho sposato???Sa sempre il fatto suo, non perde mai la calma, sa risolvere tutto!
“UI AR DE CEMPIONNNN!!!!GRANDEEEE!!!!”
“Chetati, che ce n’è anche per te”
Come non detto.
Finalmente riusciamo a sederci a modino. Svelta come una lepre mi sono accaparrata la quarta fila centrale. EVVAI!!
Evvai una cippa. Ho preso un posto di merda. Dopo, proprio davanti a noi, hanno preso posto il maestro di musica e la maestra di ballo, carina e tonica come una Schweppes. Secondo voi stanno seduti? Manco per sogno. Il maestro, che aveva una capigliatura così folta che da sola faceva provincia, ha cominciato a smanettare. Mi aspettavo di sentirgli dire “Thè infrè fa buono qui e fa buono qui”. Comunque lui dev’essere buono davvero e anche parecchio generoso visto che ha regalato alla maestra di danza uno strumento, che lei ha deciso di mettersi sul didietro. Infatti non aveva un culo, bensì un mandolino. Naturalmente i bambini durante il balletto pendevano dalle sue labbra, invece ai babbi seduti dietro, in quel momento non pendeva proprio niente.

“Oh!!”
“Eh??”
“Ma chi stai a guardà?”
“I bimbi, no?”
“Ma sei sicuro?”
“Ti dico di sì!”
“E allora dimmi come si chiama la seconda bambina a sinistra”
“Chiapp…Chiara!”
“Ma lo vedi che non guardi i bambini? Che stai a guardà? Le chiappe della maestra?”
“Ma no…”
Alzo la mano “SCUSIII?????”
“Stai giù!!!”
“E ma non può mica dimenarsi così! Ma le fai le foto?”
“COME NO!!!!”
“Oh! Ma ai bimbi!!”
“Certo, ai bimbi…”
Finalmente arriva il momento del balletto con il gruppo di Alice ed è stato strepitoso. Musica tutta araba e coreografia (che mi costa un sacco dirlo) straordinaria. Miss Culo a Mandolino ha fatto proprio un bel lavoro. Alice è bravissima, sembra sia nata e cresciuta a Dubai, tanto dimena le anche. In certi momenti, lei e le compagne hanno fatto roteare la testa e girare su se stesse e sculettare e battere i piedi. Sembravano dodici impasticcate. Ma dodici impasticcate bellissime.
“ A SHAKIRA DE NOATTRIIII!!!!!!!! BELLA DE MAMMAAAAAA!!!”
“Simo controllati…”
“EVVAII!!!E’ MIA FIGLIAAAA!!!!ALICEEEE!!!!!”
Un uomo davanti a me sbotta “Guardi che sono tutti figli nostri!”
“I restanti 22? Complimenti a lei e signora!!! VAI ALICEEEEE!!!MA CHI C’HO??CARLA FRACCI???”
Cazzo c’entra Carla Fracci? Mica è danza classica, poi Carla Fracci è vecchia.
“A HEATHER PARISIIIII!!!!FACCI SOGNA’!!!!”

Meravigliosa. Tutta sua madr...no. Forse no.

Mi sono emozionata, ho riso, ho pianto, e sì lo so, sono rincoglionita.Non mi sono bastati due pacchetti di fazzolettini, ho dato la via ai palloncini, ho buttato i coriandoli,e inavvertitamente rovesciato l’acqua. Un casino che la metà basta e avanza.

Che bella serata però. Siamo andati a cena fuori, pagandola con il ricavato della vendita del book che Andrea ha fatto alla maestra di danza. “ Il MANDOLINO E’ MIO E ME LO GESTISCO IO” è andato a ruba.

Tra meno di un mese, il saggio di quest’anno.

Andrea ha già cominciato a somministrarmi il Valium. Pensava non lo vedessi mentre metteva le goccine nel mio piatto di minestrone.

Non saprò ballare, ma mica sono orca.

Scusate, ORBA.

(….’ste letterine del cazzo della tastiera son troppo piccole…)

30 commenti:

  1. caz*...anzi caspita quanto avrei voluto essere a sto ballo!! certo che hai un marito che sa proprio il fatto suo, non c'è che dire.
    eheheh non vedo l'ora di leggere il resoconto dell'imminente balletto :)

    PS: io da piccola non ho proprio mai voluto fare la ballerina. Anzi...avevo il terrore che mia mamma mi iscrivesse a qualche corso di danza. Io ero più versione marchiaccio

    RispondiElimina
  2. Ma una fotina del mandolino ...ooopss di Alice la metti sul blog? Sei forte Simo!!!

    RispondiElimina
  3. troppo forte la nostra Simo...nn perdi mai il buon umore!!!
    gioia cara, sono appena rientrata dall'ufficio postale dal quale ho inviato il pacchettino for you!!!
    incrociamo le dita e speriamo che arrivi...la donnina che mi ha servito nn era affatto simpatica magari appena sono uscita ha cestinato il pacchetto...;-)
    bacio e fammi sapere appena arriva

    RispondiElimina
  4. ahahahh, sto ancora ridendo e penso che non smetterò per la prossima mezz'ora!! Sei troppo forte :-)))! Mia madre al mio primo saggio di danza ha voluto fare le fotografie... a fine balletto ha notato che il flash le illuminava le spalle... si è fotografata il naso per tutto il tempooooo!!!

    RispondiElimina
  5. Oh mamma, ti ho scoperto solo oggi, mi hai fatto rotolare dal ridere!
    Complimenti davvero!

    RispondiElimina
  6. maggica Alice!!! sei tutti noi ;)

    ps. al primo saggio di ginnastica artistica i miei hanno fatto un book che neanche la medaglia d'oro poteva vantare... e credo che anch'io non mi smentirò!
    un bacio bradipino mio :)

    RispondiElimina
  7. E brava Alice! E brava Simo che ti fai sempre riconoscereeee!

    RispondiElimina
  8. I saggi dei bimbi sono sempre bellissimi! Io mi sono commossa per anni a vedere quelli di mia sorella! Quando avrò dei figli la vedo tragica!

    RispondiElimina
  9. mamma mia... ogni volta che ti leggo rido come una scema!!! :)

    cmq anche mia mamma ha quasi sempre quelle reazioni quando suono/canto...
    il fatto è che suono da 12 anni...
    e ormai ne ho 24
    e lei viene sempre a sentirmi, o quasi...

    inizia ad essere stancante tutto ciò

    RispondiElimina
  10. oddio ma e davvero cosi?
    Caspita..

    RispondiElimina
  11. ahahah avrei voluto esserci!!!
    fai troppo ridere!!!hihi
    stra simpatica!!
    UN BACIO

    RispondiElimina
  12. ah ah ah!!! sei troppo simpatica! Chissà a frequentarti dev'essere uno spasso!!!! Ma quest'anno l'insegnante è sempre la stessa??? Ecco... io cercherei di non sedermi troppo vicina... ah ah!!!!!
    Roby

    RispondiElimina
  13. Aiutooo!!!Io sono proprio una madre snaturata!La volta in cui Agnese ha vinto la medaglia d'oro a ritmica,alla premiazione il gradino più alto è rimasto vuoto e l'insegnante mi ha chiamata sconvolta chiedendomi che fine avessimo fatto...mi ero semplicemente stancata di stare seduta tutte quelle ore!e me l'ero portata a casa!!! :-) ed ho risposto che la medaglia l'avrebbe ritirata al primo allenamento!!!Tutte le mamme sono sempre nelle prime file ad urlare alle figlie le pose ed i movimenti da fare,io mi faccio bellamente gli affari miei,anche perchè non saprei che dire, dato che non ho mai fatto ritmica e soprattutto dato che se ci sono già le insegnanti,le madri secondo me dovrebbero farsi un cicinin da parte! ;-) Comunque,per restare coerente con la mia svagatezza a giugno la bimba parteciperà ai Nazionali di ritmica...ed io non l'accompagnerò,ma ci andrà col nonno!!!

    RispondiElimina
  14. Ah come ti invidio!! Io che sognavo prima di fare la ballerina, poi di poter piangere come un lavandino ai saggi di danza!
    E invece mi tocca piangere alle partite di calcio...incredibile ma vero, riesco comunque a commuovermi lo stesso...
    E invece di lavare body rosa e tutù, son sempre lì a togliere terra da quelle odiose scarpe da calcio.

    RispondiElimina
  15. Mi ha risposto l’eco di mio marito “….tai zitta…itta….itta…ta…a….”

    Impagabile :D ahahha

    RispondiElimina
  16. :-D

    Che brava Alice!! Anch'io (come l'altra Simo che ha commentato qui sopra) sognavo di deventare ballerina (ma mi son fermata prima dell'agonismo) e poi di commuovermi ai saggi di danza...della mia futura figlia... invece... ma non è detta l'ultima parola, chissà che il mio Tommy non diventi il futuro Bolle? anche se mio marito non ne sarebbe proprio felicisssssimo, eh?!
    Smack

    RispondiElimina
  17. Meno male che mentre la piccola ciucciuava sono passata di qua così mi sono fatta quattro risate. Quest'anno sono sicura che sarete entrambe ancora meglio dell' anno scorso, tu in platea e lei sul palco. I miei pupi sono ancora piccoli e certe gioie non le ho ancora assaporate, ma spero davvero che quando verrà il momento, qualcuno mi riporti all' ordine perchè potrei anche arrivare a fare gli inviti in pergamena per parenti e amici e bomboniere a tema per festeggiare l' evento. Da piccola io volevo studiare musica, ma mio padre, iper atletico, aveva deciso che dovevo fare sport, così mi ha iscitto a: ginnastica artistica, basket, piscina, palla a mano, volano e probabilmente qualcos'altro che ho rimosso. Io lo sport lo detesto, l' unica cosa che pratico a volte è il biliardo, forse perchè da piccola sembravo una palla rotolante e quindi mi attira

    RispondiElimina
  18. Quando passo di quà, la vita mi sorride!!
    Un bacione!

    RispondiElimina
  19. Che bello, evviva Alice!!!
    Che ridere Simo, come al solito, ma la signora Luciana Turina in Laurito anni '80 dove è riuscita a sedersi?

    RispondiElimina
  20. Sono passata da questo blog per caso, ho letto questo post incuriosita dal titolo e forse fra mezz'oretta riuscirò a smettere di ridere :D

    La tua verve è travolgente!

    RispondiElimina
  21. Abbelleee!E io che pensavo che tra di voi ci fosse almeno una Heather Parisi :-)
    Al prossimo saggio vi penserò!

    RispondiElimina
  22. Adesso basta! La devo smettere di ridere!!
    Grandissima, come al solito!

    Una saluto alla piccola Shakira!

    RispondiElimina
  23. Simo, mannaggia a te! Tra un pò devo correre in bagno!La Kenzia é ancora viva? Con te rido troppo e mio marito di la mi dice, che ca.... chi é.... che é....
    Vado..... ;D Baci

    RispondiElimina
  24. Simooo mi sembri mia madre quando veniva a vedere le miei recite a scuola ( io danze non l'hio voluta fare manco morta dicendo che mi faceva proprio schifo e preferifo il karate che alla fine mi hanno fatto fare )
    Tu pensa che alla recita delle elementari di natale io facevo la Madonna ( 5 anni consecutivi) e nel momento in cui la madonna doveva avere le doglie io mi sono buttata a terra conorcendomi dai dolori a quel punto standing ovation per me e la mia interpretazione con mia mamma tutta orgagliosa "quella è mia Figlia!!!!"
    Peccato che dopo 15 minuti si sono resi conto che non stavo interpretando la parte magistralmente ma avevo un'attacco di appendicite con conseguente corsa in ospedale ;)

    RispondiElimina
  25. F-A-N-T-A-S-T-I-C-A topa, ho le lacrime agli occhi dal ridere!
    Per il saggio di quest'anno mi sa che ti conviene comprare un pacco convenienza di kleenex!
    Se Alice era già brava lo scorso anno chissà quanto sarà brava quest'anno, preparati alla sorpresa....
    Ti ritroverai davanti agli occhi una mini Abbagnato!
    E voi in palestra non lo fate il saggio di fine anno? Hi hi....

    RispondiElimina
  26. E mo tocca a me leggerti...come al solito indosso il pannolone...vado leggo e torno...spò

    RispondiElimina
  27. volevo dì spè (ufffaaaaaaaaaaaaa)

    RispondiElimina
  28. Ma un paraocchi no???? ahahhahahahah
    Speriamo non legga pagno sto post...non vorrei che di punto in bianco, voglia fare un viaggio dalla Simo e magari proprio nel giorno del saggio...
    baci loviù

    RispondiElimina
  29. capito per la prima volta su questo blog e muoio dal ridere.
    pensa che circo se anche il padre fosse stato vistosamente orgoglioso come la madre...:O

    RispondiElimina

Nel frattempo, visto il periodo, vuoi una tazza di thè?

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails