domenica 18 aprile 2010

SPIDER WOMAN (ve pareva?)

Sapete che stamattina facendo giardinaggio ho avuto paura? Ma parecchia anche.

Ho avuto paura di essere stata di nuovo punta da un insetto. Probabilmente la maggior parte di voi se la cava con un po’ di ghiaccio. Ma io? Non è mica così facile, per me. Questo è quello che è successo la scorsa estate e quello che ho temuto si fosse di nuovo verificato stamattina.

Luglio 2009

Un venerdì sera vengo punta da una zanzara. E fin qui niente di strano.Milioni di persone vengono punte da zanzare, no?

Sabato mattina mi accorgo che il ponfo è largo e grosso come un taralluccio del Mulino Bianco, però non mi fa male. E fin qui niente di strano, ma già comincio ad avere pensieri un po’ forti “Stronza di una zanzarina!!Quanto cazzo di sangue mi hai succhiato?”

Sabato sera il ponfo è grande come una Camilla alla carota del Mulino Bianco e allora ci faccio un po’ di ghiaccio. “Domani passerà…”

Domenica mattina il ponfo è grande come la crostata alle albicocche del Mulino Bianco. Mi guardo il braccio che è tutto rosso e mi fa pure parecchio male.E fin qui…E’ MOLTO STRANO.

Dove va, secondo voi, una con un braccio così? Al mare, ovvio. E’ luglio, è un caldo che si schiatta, e io, a parte il braccio che sembra quello di Giuliano Ferrara, sto benissimo. Ma passerà!Che vuoi che sia!Basta non muoverlo, sennò mi fa male, ma è una sciocchezza.

Il mio consorte, che oltre a essere premuroso, è anche intelligente, mi dice “Non penso sia il caso di andare al mare. Guarda che braccio, non va per niente bene”

“Mannò! Vieni, prendi la borsa frigo e andiamo!Tzè!Non permetterò a una zanzarina di rovinarmi la domenica”

“Prima passiamo di farmacia. Fatti dare almeno una pomata, Simo”

Mi lascio convincere, anche perché guida lui, e mi scarica davanti all’unica farmacia aperta di domenica.

“Buongiorno. Mi dà una pomatina per questa cosa?” dico con nonchalance, poggiandomi al bancone di tre quarti come Lilli Gruber.

“Oh mio Dio! Che gli è successo?”

“Una zanzara”

“Una zanzara? Guardi io mi farei vedere da un medico”

“Mannò…”

“Io non le posso dare assolutamente niente senza prima aver consultato un medico. Dia retta, vada al pronto soccorso”

“Per una puntura di insetto??Mannò! Ha idea che ora potrei farci al pronto soccorso di domenica?”

“Non è un bel braccio”

Se mi dice anche che non ho le tette e le gambe storte, salto il bancone e le riempio le narici di Aulin.

“Vada almeno dalla guardia medica”

La farmacista ha una faccia che non mi piace, guarda il mio braccio e fa le smorfie. Mmh…sì, forse è un po’,parecchio, molto, orrendamente gonfio, però insomma…non sarà grave, no?E poi non mi fa nemmeno tanto male…cioè…forse un po’, un po’ tanto, molto, cazzo mi sta facendo un male cane ma io…insomma è una puntura di una zanzara (chissà quale),non è mica il morso di un giaguaro!

Ecco. Però a questo punto devo andare dalla guardia medica. Perderò del tempo, lo so. E riderà di me, lo so. Una che va a farsi visitare per una punturina…

Arrivo dalla guardia medica (che di domenica mattina aveva voglia di vedermi come ne ho io di stirare 25 camicie) e entrando esclamo “Buongiorno, mi dica che non sono l’unica che viene punta da queste stronz…straordinarie zanzare che chissà da dove vengono” e aggiungo anche “Ah ah!”

Risatina super disinvolta.La dottoressa, per niente sconvolta dalla mia straordinaria simpatia, mi guarda il braccio,lo tasta e fa “Eh no, purtroppo non solo lei viene punta così”

Che faccia fa? E’ orribile.

“Emh…Ma posso io avere una reazione così strana…?”

“Certo, perché lei non è stata punta da una zanzara”

“Come no? Non era un calabrone, l’avrei visto e manco una vespa, guardi gliel’assicuro…”

“L’ha punta un ragno”

“EEEEEEEEHHHHHHH??????UN RAGNOOOOOOO!!??!!??!!!?????!!!!!!!!”

OMMIODDIOOOO!!!!

La dottoressa mi guarda come se niente fosse. “Non lo sapeva? Pungono anche i ragni, e spesso. E spesso danno queste reazioni allergiche”

Un ragno? Un ra-gno.

Sono sconvolta e ora mi fa schifo pure il mio braccio.

Cerco almeno di apparire intelligente “Ma guardi, me ne sarei accorta”

“Se se ne accorgeva, lo avrebbe evitato o comunque allontanato”

Non fa una piega.

“E ora?” Oddio, già mi vedo aprire i palmi delle mani e sparare ragnatele. Ecco a voi: SPIDER WOMAN!!! Ma si può?

“Mi faccia vedere se il siero è già entrato nei canali linfatici”

Il siero? Canali linfatici? Sta scherzando?

Mi gira il braccio e mi accorgo con orrore che ho una striscia rossa che dall’ascella mi scende fino al gomito. Son sicura che ora mi dice “Donna bianca, trentasei anni, rinco, dobbiamo amputarle l’arto sinistro, la stiamo perdendo, la stiamo perdendo….!!!!”

“Quando è stata punta?”mi chiede guardandomi con un’espressione del tipo “Quando pensava di farsi visitare? Quando la sua casa sarebbe diventata un’enorme ragnatela?”

“Ve..r..dì”

“Prego?”

“Vabbè venerdì. SERA, però. Ma non pensavo…è grave?”

Ecco, lo so, ora mi dice che il veleno mi sta per arrivare al cuore (visto che è il braccio sinistro), e che mi piglierà un infarto, anzi no mi arriva prima al cervello e incomincio a fare discorsi sminchiati.Oddio, allora mi sa che è già da mo’ che mi ci è arrivato. Mi amputeranno il braccio, ah ma meno male è il sinistro, vabbè posso sempre scrivere e mangiare di destro, no? Uffi, però devo cambiare posto alla fede nuziale. Come ci sta la fede a destra? Mmhh…non male…e poi guidare? Vabbè mi daranno una macchinina elettrica come quella di Topolino, ma mi conviene già inoltrare la richiesta.

“Per la patente?”

“Come dice?”

“………..?..................”

“Cinque giorni di antibiotico, impacchi di ghiaccio e pomata al cortisone tre volte al giorno”

Mi ha liquidato in tre secondi netti perché c’era già un’altra persona dietro me che aspettava di essere visitata. Sicuramente punta dall’Ape Maia.

Invece, bensì stamattina sia stata punta da nonsochecosa, ora sto bene e non c’ho manco un pallino.

Il primo che mi chiama Toparagno, rischia grosso, io ve lo dico ;-)

Mi faccio oibò da sola.

Qui e Qui i link per votare I segreti di Pulcinella.

33 commenti:

  1. Eh già simo...i ragni pungono di brutto...e te lo dice uno che li prende pure in mano senza farsi tanti problemi...!!

    RispondiElimina
  2. pessimo racconto per un aracnofobico come me! :-)

    eppure eppure... sono anche insetti che mi piacciono, gli ho dedicato una volta un articolino
    http://robydickwritings.blogspot.com/2005/06/ragno-dun-centesimo-detto.html

    RispondiElimina
  3. Ma pensa!!! Nemmeno io sapevo che i ragni pungono...e tantomeno pensavo potessero essere così violenti con un povero braccino!! Ne ho imparata una anche oggi!!! CIAO CIAO

    RispondiElimina
  4. Tu hai avuto paura di diventare spider woman magari il ragno adesso starà divertendo i suoi compagni se ha preso da te anche solo la metà della tua simpatia!!!
    Sei davvero troppo forte ogni volta mi fai sbellicare Ciao grande simo e buona settimana
    PS ho sistemato il mio post...anch'io nel mio piccolo combino ca**ate!!!!

    RispondiElimina
  5. saresti stati una carinissima spider woman ;)

    RispondiElimina
  6. ahahah....
    il racconto è molto molto divertente, l'incontro (con la mansueta belva), forse, lo sarà stato un po' meno! :)

    RispondiElimina
  7. hihihihihihihihhihihihhihihihihihih
    SPIDERTOPA!!!!!!!!

    RispondiElimina
  8. Simo a casa mia saresti spacciata... Non ti posso proprio inviatare. Se facessi pagare l'affito ai ragni sarei milionaria!!! Non c'e' giorno in cui io non debba aspirare le ragnatele e i ragni!!! Che un po' mi dispiaceva fino a due minuti fa... Ma visto che oltre a farsi le ville in casa mia pungono pure, da stasera faccio una strage!!!
    Un abbraccione...

    RispondiElimina
  9. Ciao Simo!
    Un ragno...io odio i ragni.
    Certo che però diventare spiderwoman potrebbe essere comodo: pensa quando devi prendere qualcosa molto in alto (per me che sono tappa, 1.64cm, prendere la farina nel ripiano più alto dello stipite è sempre un'impresa e mi tocca usare una sedia),oppure spolverare la pala a soffitto che per ora regge il dito di polvere che si è accumulato...oppure raccogliere la palla che i bimbi puntualmente tirano sopra l'alloro che ho nel giardino...
    Eh, sì, potrebbe essere comodo...ma mi farebbe schifo nutrirmi di insetti per campare!!!
    Eh eh eh che schifo!
    Baci, cara Spiderto...Simo!^_^
    Nunzia

    RispondiElimina
  10. Si sapevo delle punture dei ragni. Ma non pensavo diventassero grandi come le crostatine del Mulino. :) :) :) Sei forte Woman!

    RispondiElimina
  11. Ma brava...!!!
    Se ti può consolare, io sono stata al pronto soccorso a Pantelleria per una scottatura da sole...presa in motorino! Certo perchè, tu mi hai vista, non è che abbia proprio la carnagione olivastra (mia mamma ha i capelli rossi!)... Primo giorno di vacanza, metà giugno: ho già preso un po' di sole, quindi capirai, mi metto sì la crema ovunque, ma vado light sugli avambracci. Poi ti pare che mi faccio portare in motorino da un veneziano che non sa andare manco in bici? Certo che no! Insomma, abbiamo fatto il giro di tutta l'isola, ovviamente dalla tarda mattinata in poi... la sera ero un'aragosta, soprattutto sugli avambracci. Visto che il mio doposole non era sufficiente, il giorno dopo mio marito ha preso il comando del motorino (e ammetto che lo sa portare bene) e mi scarica in farmacia a prendere una pomata specifica... Niente, il terzo giorno che non riuscivo manco ad infilarmi la camicia dal dolore e mi veniva pure da piangere, mi porta al pronto soccorso.... Fortuna che era sera (dopo cena) e non c'era nessuno: mi hanno fatto una bella puntura e mi hanno messo una crema che prima era bianca, poi argentata e poi è diventata nera: uno spettacolo. Però dopo un giorno ero un fiore!! Ovviamente mi hanno cazziata perchè "da noi il sole non è mica come da voi!" E vabbè, l'ho capito!

    Te però ti ci vedo spider woman, paladina della giustizia e dei più deboli! Poi con quel fisicaccio che hai messo su con la palestra... :-)
    Buona settimana, tesò!

    RispondiElimina
  12. Mammina mia beddissima! ma davero? Pure i ragni...mannaggia alla pupazza...ma sapevi che nella classifica dei miei piaceri più goduriosi c'è il prurito di puntura di zanzara sulla caviglia?

    Ma una puntura così grossa, non mi sembra così piacevole...

    Un bacio lovatoporagnosa ihihih loviù

    RispondiElimina
  13. Oddio oddio oddio... io sarei schiattata d'infarto subito... c'ho una paura dei ragni!!
    Tra l'altro stamattina sono uscita dalla camera per andare in bagno a slavazzarmi la faccia, faccio per rientrare in camera e il mio moroso mi blocca sulla porta... io credevo che ne avesse mollata una, invece c'era un ragno mostruoso (vabbé, forse era 4 cm di diametro in tutto, però...) sul muro dal lato dove dormo io... mannaggialoro!!!
    Ciao bella!!

    RispondiElimina
  14. A me è successo in montagna su un ginocchio.
    Orrendo.
    Ma qualunque cosa punga me dà risultati orrendi.
    Batti il 5...sei in buona compagnia.

    RispondiElimina
  15. Simo, paciugando sempre in giardino anche a me è capitato qualche incidente di percorso, e so per esperienza che i ragni sono veramente malefici...mai sottovalutare una puntura che provoca gonfiore, parola di giardiniera DOC!
    grazie per la visita!

    RispondiElimina
  16. Quando si dice la sfortuna.. pero passa e il corpo si immunizza. almeno questo.
    Ciao Simona.

    RispondiElimina
  17. Grazie cari, vedo molta solidarietà in voi, sob!
    Il corpo si immunizza? ne farei volentieri a meno:-)
    Vabbè mi sa che tutti tra meduse, api, vespe, ragni e tafani siamo messi benino...

    RispondiElimina
  18. io sono allergica alle rotture di balle, ma ho scoperto con csommo disappunto che non esiste un vaccino, nè cortisone nè antibiotico che funzioni all'uopo.

    e quasi quasi, qualche volta, sarebbe meglio il ragno... ma non sempre.
    sei sempre più sciroccata!

    RispondiElimina
  19. ahahahahahahahahah...quante risate cioè mi dspiace "assai" però davvero situazione comicissima!!! ma chi diavolo lo sapeva dei ragni...nn si finisce mai di scoprire su sti blog.
    e poi mi hai fatto morire dal ridere con i riferimenti a merendine e biscotti della MULINO BIANCO!!!
    bacio

    RispondiElimina
  20. Consolati, a me è successo davvero... con una zanzara!! Ha colpito di notte e, al risveglio, sembravo il gobbo di Notredame, con l'occhio pesto e un labbrone enorme :-/
    Sei simpaticissima :-))!!

    RispondiElimina
  21. ahahhahahaah!! mi sono schiantata dalle risate!!oppss..vabbè non si ride sulle disgrazie degli altri ma te l'hai descritta inun modo....anche se ho rischiato il coma diabetico con tutte quelle merendine del mulino bianco...:DDD

    PS: mettere un paio di guanti da giardinaggio lunghi..ma mooooooolto lunghi?????

    RispondiElimina
  22. Oh, Simo... Ma... la Mulino Bianco ti ha pagato per tutta 'sta pubblicità? Ahhhh... no, ho capito... il ragno l'ha mandato lei, perchè sapeva che poi tu facevi i paragoni con i suoi prodotti! Ahahah... Almeno una piccola percentuale io la chiederei...
    Un bacione, sei troppo simpatica!
    Elena.

    RispondiElimina
  23. Io all'età di 15 anni sono stata punta d'estate da un calabrone sul seno destro...ho una seconda e mi è venuta la quarta...sì ma da un parte sola!!! Immagina che bello spettacolo! :)

    RispondiElimina
  24. Solo una parola: Bleeeeeeeeeeee! :)

    RispondiElimina
  25. Io li prendo in mano e non sono stato mai punto...Vuoi vedere che hanno paura di morire avvelenati?

    RispondiElimina
  26. toparagna?! ops...... come sempre le tue avventure fanno morire dalle risate!

    RispondiElimina
  27. Ciao Simo! Ho appena scovato il tuo blog!! Mi piace troppo come scrivi! Che ridere la storia di spiderwoman hahah! Io cmq ho una fobia pazzesca dei ragni, sarei svenuta, giù, stesa! Però tutto questo parlare di merendine del MB mi ha fatto tornare in mente un brutto episodio, di tipo 15 anni anni, quando in una merendina ci ho trovato un ape morta! Nel mezzo della merendina! (Mi scusa per aver rovinato i prossimi momenti merendina a tutti, ma è meglio non tenersi le esperienza traumatiche dentro, no? E poi se serve a qualcosa, non è mai più successo!)
    Comunque bel blog!! Bacio!!

    RispondiElimina
  28. Neanche io sapevo che i ragni pungessero, aiuto!
    L'estate scorsa a Maiorca, incinta di tre mesi, sono stata punta da una medusa... sul sedere! Non vi dico l'imbarazzo ad andare dal bagnino e fargli vedere il segno che la bastiaccia mi aveva lasciato, spiegando che ero incinta e non potevo prendere medicine e bla bla bla. E lui che fa? Prende uno spruzzino e mi spruzza una soluzione di acqua e aceto! E' ottima, voi lo sapevate? Io no...
    Bacioni!

    RispondiElimina
  29. Adoro la Camilla del mulino bianco, l'avevo rimossa dai miei ricordi d'infanzia, ma mi sa che presto andrò a farmene una bella scorta, capisciammè che buonaaaaaa!!!! ;)
    Mi ricordo la storia del ragno, ma certo che tutte a te eh???
    Tra topi nel condizionatore, ragni 'pungenti', uccellini malati.... potresti aprire uno zoo!
    E comunque, dopo questa, ritiro la mia idea di venire un giorno a trovarti a casa e restare a chiacchierare comodamente sedute sulla panchina in giardino....
    O segregate in casa o niente!!! :)
    Fefè, con la storia dell'ustione in motorino m'hai fatto spanciare.... :D
    Baciotti!

    RispondiElimina
  30. o cacchio...io ho la casa che è spesso visitata dai ragni ma di solito combattiamo con le zanzare infatti il mio piccolo l'anno scorso per una puntura di zanzare si riempì tutto il corpo di ponfi...vabe cmq solo a te poteva pungere un ragno:-)spider woman davvero....bacioni imma

    RispondiElimina
  31. Ciao Simona, grazie per la tua visita! Ho il terrore dei ragni...ultimamente anche in casa nè trovo di molto grandi...mi munisco di aspirapolvere che metto alla massima velocità ed aspiro!
    Ciao ciao
    CInzia

    RispondiElimina
  32. Noooo! Stanotte me lo sogno quel ragno!
    Tu troppo forte, come al solito! Ciaoooo

    RispondiElimina

Nel frattempo, visto il periodo, vuoi una tazza di thè?

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails