venerdì 25 febbraio 2011

ORONZO


Siete mai stati vittima di un bullo?Chessò, di un tizio grande e grosso, un bullone, ecco.Io son stata vittima di uno mingherlino, un bulloncino. Io da piccola oltre a essere brutta e secca e sembrare Mario, ero anche parecchio timida.A scuola. E a scuola, alle elementari,in classe mia, c'era lui...come potremmo chiamarlo per la privacy?...lo chiameremo Oronzo, il bambino stronzo.

Oronzo era silenzioso come un petardo,discreto come un rutto ed elegante come un peto.

Quello che si suol dire la crème de la crème.

Prese a tartassarmi prima a parole (e volte rispondevo), poi mettendomi le mani addosso.

“Mamma, Oronzo mi picchia”

“Orpolà!Ma davvero?Povera piccola...RIDAGLIELE!”

Mia madre è sempre stata un tipo molto sintetico e pratico. Ti semplificava la vita.

“Mamma, ho fatto come hai detto”

“Bene, bisogna imparare a difendersi, capito?Vatti a lavare il viso che c'hai l'inchiostro sulla guancia. Ah.Non è inchiostro.E' un livido.”

Mamma,a quel punto decise di intervenire.

Ora. Una mamma qualsiasi avrebbe:

A :parlato con le maestre

B:affrontato la madre di Oronzo

C: continuato a istigare la propria figlia alla violenza.

Bene. Mia madre invece decise di affrontare a quattr'occhi Oronzo.

Per dovere di cronaca vi dico subito che mia madre è un bel donnone.Roba che se ti da una sberla ti ritrovano a bussare alle porte del paradiso. Quindi per me era la mia supermamma dall'abbraccio stritoloso, ma ai bimbi poteva incutere un po', giusto un filo, di terrore.Della serie: son rosa è pacioccolosa come il Tenerone di Drive in, ma se mi incazzo divento violenta e verde come Hulk.Potevi scegliere se tenerla buona o sfidarla a giocare a 'Strega comanda color'. Se poi ti faceva di tutti i colori erano cazzi tuoi.

E pensare che Oronzo conosceva bene la mì mamma, perché la sua famiglia stava davvero a pochi metri da noi e l'aveva visto crescere.Pensa che culo.

Un giorno il povero Oronzo passa con la sua bicicletta da cross e mia madre gli si piazza all'improvviso in mezzo alla strada. Roba che il bimbetto svirgola e manca poco si pianta nel muretto.

“Oronzo!”

“Eh!?”

“Vieni un po' qua? Vieni bellino”

“Che c'è?”

“Scendi dalla biciclettina, vai.”

“Che ho fatto?” Oronzo, a detta di mia madre, già un po' sbianca.Quanto ama raccontare sta cosa!Non avete idea.

“Senti un po'...Simona mi ha detto cosa succede a scuola...”

Oronzo fa per rimontare sulla bicicletta. Mia madre lo blocca dolcemente toccandogli il braccino.Ma non glielo spezza. “Oronzo, che fai, scappi?E' importante. Dicevo, a scuola Simona viene picchiata”

Sto povero bimbetto balbetta e aspetta.Invece di un bullone pare una vite. Si sta attorcigliando su se stesso.

“So che è uno cattivo, uno che le fa i dispetti...” Mamma mentre parla gesticola e le sue manone si muovono davanti al viso di Oronzo, muovendogli la frangia per lo spostamento d'aria.

“Io...”

“Aspè, fammi finire.Mi manca giusto così, lo vedi? Giusto così per sapere chi è”

Oronzo si rilassa. E parecchio anche.

“E quando lo scoprirò...tu mi conosci vero? Cosa pensi che potrei fargli?”

“Eh.Tanta roba, MammadiSimo.Tanta roba”

“Ma io non voglio intromettermi, perché di fatto a scuola non ci sono. Quindi mi affido a te”

“A...me???”

“Sì, Oronzo. So che sei un ganzo, uno forte, uno che se c'è da picchiare, picchia. Mica le bambine, eh?Perché son sicura che le bimbe non le picchi. Ma sei sveglio e Simona la conosci da tanto. Quindi (vieni più vicino che è un segreto tra noi due. Che hai paura?) tu controllerai per me chi è questo violento che da fastidio a Simona. Me la controlli, e poi me lo vieni a riferire. E farai di più:ti autorizzo a difenderla. Nessuno meglio di te saprebbe difendere mia figlia. Mi raccomando, è nelle tue mani.Lo vedi com'è, no? E' secchina, timidina, è facile prenderla in giro, ma da domani io son più tranquilla, perché ci sarai te a difenderla, perché sei il meglio, il più forte e il più responsabile!” ci stava bene anche un applauso ma Oronzo rimase a guardarla allibito. Immobile e stecchito come un filetto di baccalà.

“Oronzo ma hai capito?”

“Sì”

“Siamo d'accordo allora?”

“Sì, sì...ci penso io. Ci penso io”

“E ora va!Vai con la biciclettina...e vai Oronzo!”

Mia madre tornò in casa sfregandosi le mani al grembiule e Oronzo, da quel giorno, non mi toccò più.Avevo la mia personalissima guardia del corpo. Uno sgorbio che mi difendeva da tutto e da tutti. Bhè, quando passava davanti a casa mia manca poco fa l'inchino a mia madre, ma son dettagli. Il bello è che ha proseguito negli anni ad avere questa sorta di protezione nei miei confronti e ora a 30 anni di distanza ci ridiamo pure sopra.

A volte Oronzo si ferma se trova mia madre in cortile. E' affezionato.Voglio dì, son cose che segnano.

Ma mamma non perde occasione di ricordargli l'accaduto, e prima gli scarruffa i capelli e poi parte con uno scappellotto che manca poco gli fa partire le vertebre cervicali.Tutte le volte.

Gira che ti rigira, due sberle, ha trovato il verso di dargliele.


54 commenti:

  1. STANDING OVATION PER TUA MAMMA!

    A proposito di zuffe a scuola... anche le mie hanno cominciato a riportare i segni... proprio stamattina scrivevo questo: http://lemcronache.blogspot.com/2011/02/come-rinforzare-il-linguaggio.html

    RispondiElimina
  2. ma dai!!!! ma tua mamma troppo forte!!!!!!
    evvaff...a tutti gli oronzo del mondo però!!!!!

    RispondiElimina
  3. Mamma non legge il blog sennò sai che salti!Va fiera di questa cosa manco avesse scritto un discorso per il presidente :-D

    RispondiElimina
  4. ahahahahahahahah!!!! Simona non è che me la presteresti la tu mamma, c'ho un socero che fa rima con Oronzo!!! ;-P

    RispondiElimina
  5. Che super mamma che hai! E' stata proprio brava a gestire la situazione. Ce ne fossero di mamme così...

    RispondiElimina
  6. Ahahahah! Che forte la tua mamma! Bella tattica, molta astuta, la terrò presente! Buona giornata

    RispondiElimina
  7. Tua mamma è una donna super intelligente, complimenti!

    RispondiElimina
  8. Adoro tua madre!
    Un mito!!!!!!!!!
    Bacio

    RispondiElimina
  9. Cara Simo, la tua lectio magistralis dovrebbe essere d'esempio per tante mamme di oggi!! Brava!!!

    RispondiElimina
  10. Ecco a chi somiglia 'sto mostro di simpatia della Simo!!!!!!!! Un abbraccione alla tua supermamma.... Ci sarebbe bisogno di una donna così per tutti gli Oronzo del mondo.........B & A Giaina

    RispondiElimina
  11. come al solito mi hai fatto morire dal ridere.....
    ma che fenomeno di mamma hai.....?!?!?

    RispondiElimina
  12. Evviva la Mammadisimo!!! E' stata una mossa proprio intelligente!!!!

    RispondiElimina
  13. grande mammà, ecco il perchè della figlia così,e diciamolo:Viva la mamma perchè la mamma è sempre la mamma Gio

    RispondiElimina
  14. ...Fantastica... semplicemente fantastica tua madre... ecco da chi hai preso!!! Svelato l'arcano...

    RispondiElimina
  15. 10 e lode a tua madre!!! ps: avevo anch'io un'Oronzo in classe alle elementari....

    RispondiElimina
  16. Melie° penso che il mondo sia pieno di Oronzi :-D

    RispondiElimina
  17. Tua mamma e' troppo ganza....un genio!!! ste mamme...ne sanno una piu' del diavolo.

    RispondiElimina
  18. i tuoi post sono sempre trooppo divertenti, sai che ogni tanto mando i link dei tuoi post a mamma e colleghi???

    RispondiElimina
  19. C'è un'Oronzo anche a scuola del mio pargolo, mi presti la tua mamma? Perchè io da scema ho fatto la trafila classica e non ho ottenuto un cicero..
    Mò però ho capito perchè sei venuta su così beneeeeeeeee! :-DDDD
    abbraccio
    cri

    RispondiElimina
  20. Bietolina ndo li mandi???Aiuto :-DD
    Cri66 prova anche te,ma erano altri tempi, ora se provi a fare una cosa del genere minimo si smuove il Moige :-)

    RispondiElimina
  21. tua mamma...veramente un genio della pedagogia!

    RispondiElimina
  22. MI-TI-CA!!!
    ME LA PRESTI OGNI TANTO????
    Ale inpienacrisidimadreincapaceadifendereifigli

    RispondiElimina
  23. Sono un pò confusa perchè mia madre,quando le prendevo diceva: si vede che te le sei meritate,oppure,col tizio li non dovevi giocare e alle suore che mi tenevano qualche ora diceva: se si comporta male,suonategliele pure.Botte da orbi praticamente sempre

    RispondiElimina
  24. Se hai bisogno di un ganzo
    quando oronzo è a zonzo
    perchè hai davanti uno stronzo
    chiama sto manzo
    che ho la forza di un bonzo
    poi scriviamo un romanzo
    nel dopopranzo
    mi chiamo lorenzo

    RispondiElimina
  25. HUHUHAAHHAHHUHAA!!!!
    grande Gianni!

    RispondiElimina
  26. Grandiosa tua madre! ahahahah!!!!

    RispondiElimina
  27. tua mamma è davvero una grande pedagogista, senza manco saperlo suppongo!!! ha ribaltato per benino la situazione, ha reso responsabile un bullo, al quale di solito non si dà nessun incarico perchè non ci si fida! ha aumentato la sua autostima e tutto con soli 2 mezzi scapellotti dopo 20 anni!!!

    RispondiElimina
  28. tua madre è un genio simo...sono insegnamenti anche per noi caso mai ci ritrovassimo nella stessa situazione :)
    bacio a te e alla mammina

    RispondiElimina
  29. Bella Simo!
    La tua mamma è mitica!
    E mi piace la frase finale da matti!!!^___^
    Perchè almeno uno scappellotto ci voleva...eccheccavolo!
    Quanti Oronzi e Oronze nella mmia vita...(sospiro)...ma che ci vuoi fare...la mamma dei cretini è sempre incinta!
    Baciottolo, tesora!
    Nunzia

    RispondiElimina
  30. te la ricordi la pubblicità: "con la dolcezza si ottine tutto?" riferito ad un famoso lassativo?...infatti oronzo se stava a ca...à sotto ahhahah

    TVB topa...anche a tu mamma che t'ha creata!

    RispondiElimina
  31. edddaii, stampale i commenti e faglieli leggere... magari si fa davvero due risate!! fantastica però! io non so se ci sarei riuscita... :)

    RispondiElimina
  32. Semplicemente GENIALE!!
    Ahahaha mi è piaciuto davvero questo racconto, ci credo che tua madre ne vada orgogliosa! Una tattica davvero raffinata!!!

    RispondiElimina
  33. Il frutto non cade mai distante dall'albero.
    Leggevo il post di nascosto dal cellulare, dura non ridere dovendo mantenere un contegno.
    Grande.

    RispondiElimina
  34. troppo forte!!!
    :))
    meno male che non ho maia vuto un Oronzo...anche perchè avevo tre fratelli, tutti più grandi quindi...guai a chi si avvicinava!!!
    altro che guardie del corpo!!!
    :))

    RispondiElimina
  35. ahahahahah, troppo forte tua mamma! Però bella tattica....e bellissimo il fatto che gli scappellotti cmq gli sono arrivati...a distanza di tempo....ma giustizia è fatta! ahahahah

    RispondiElimina
  36. TUA MADRE E' UN MITOOOOOOOOOOOOO!!! E chi ne dubitava? Voglio l'autografo di mammadiSimo, anzi... voglio ripetizioni :-))!!!!!

    RispondiElimina
  37. Tua mamma è un mito! darebbe filo da torcere a un esercito di tate Lucia! La voglio!

    RispondiElimina
  38. fantastico oronzo faccia da stronzo!!!ahahahaha....vuoi sapere a me come mi chiamava un simpatico compagno del cazzo... cioè di classe? trombona!!! soltanto perchè c'avevo il lato b abbondante!!!ma io non lo sò!!!
    beh per onor del vero devo dire però che nell'ultimo anno delle medie la mia amica e me ci hanno messo una in banco con sto oronzo e l'altra con quell'altro oronzo del suo amico ma le risate che non ci siamo fatte!! è stato l'anno piu' bello!!!
    ciao simo!

    RispondiElimina
  39. Mitica la tua mamma!
    Buon fine settimana!
    Tiziana

    RispondiElimina
  40. che forte la mammadisimo.....proprio un tipo in gamba.....!!!!!ma almeno questo post faglielo leggere...immagino che sia orgogliosa di come ha risolto la questione... ;-)

    RispondiElimina
  41. Beh, tanto di cappello a tua mamma, è riuscita a gestire la situazione in modo superbo. responsabilizzando un pochino il bulletto (e magari intimorendolo giusto giusto un filino)..complimenti

    RispondiElimina
  42. Simooooooooo ^__^ C'hai la mammotta MITTTTTTICAAAAAAAAA!!!!!! Come salta lei le file alla cappella Sisitina nessuno (ancora e lo ricordo!) e come ti rigira gli Oronzo...da manuale pedagogico :))))
    Un baciotto a te e uno doppio alla supermamy :X

    RispondiElimina
  43. i miei complimenti a Mammadisimo, è stata davvero geniale.
    kiss

    RispondiElimina
  44. eheheh sisi conosco l'elemento...!! mitica tua mamma!

    RispondiElimina
  45. Ecco da chi hai preso la vena creativa :D Bisogna farne tesoro di questa idea brillante.

    RispondiElimina
  46. AMO LA TUA MAMMA!!! NON LA CONOSCO MA LA AMO! :*DDDDD

    RispondiElimina
  47. PS: io invece a scuola mi difendevo da sola... spesso le maestre m'han messo in "castigo" (mandandomi nelle classi dei grandi a disegnare con loro! :DDDD ) ma i miei compagnetti tornavano a casa con i segni di morsi e calci che i piercing di oggi gli fanno un baffo!!!! ^_______^

    PS: pensa che una volta lanciai una gomma da cancellare (presente quelle belle dure, mezzo rosse e mezzo blu?!) ad un mio compagno ma quello si scansò e beccai una mia compagna (tra l'altro una a cui volevo/voglio ancora un sacco di bene!) e si porta ancora la cicatrice vicino all'occhio sinistro... non ti dico quanto abbiamo pianto tutte e due, lei per la ferita e io per il rimorso... la maestra non ha avuto nemmeno il coraggio di castigarmi...
    Ehhh.... ero una teppa si... ma se volevo sopravvivere... :P
    Bacioni!

    RispondiElimina
  48. Ahahahah......ma come fai Simo a scrivere così, sono in ufficio e garantisco che trattenere il riso è stato davvero difficile, Grandissima!!!!!
    E grandissima la tua mamma che mi ricorda molto la mia, andrebbero d'accordo.....
    Ne parlavo proprio ieri sera con le mie amiche dell'incontro culturale del lunedì....bè tutte noi abbiamo avuto l'Oronzo della situazione, anzi a dire il vero io ne ho avuto decisamente più di uno e che pianti accidenti e io esattamente per la ragione opposta alla tua e alle medie quindi ero già più grandina. da ragazzina ero una pallina, bassa e cicciotta e Oronzo che si alternava con i suoi amici bastardi non perdeva occasione per farmelo notare in maniera ben poco gentile e coccolosa.....
    Brava questo post stamattina mi ha messo di buon umore.
    Un bacione!!!

    RispondiElimina
  49. ahahah! che forza tua madre! io di oronze ne avevo tre: ale, ele e eli. Non erano le nipoti di paperina giuro! Erano vere!

    RispondiElimina

Nel frattempo, visto il periodo, vuoi una tazza di thè?

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails