martedì 25 maggio 2010

SIM SALA BIM!(come ti faccio apparire un paio di mutande)










E’ capitato a tutti di mettere in lavatrice due calzini e poi ritrovarne solo uno, vero? Ne abbiamo già parlato pure in questo post. E’ tutta una questione di magia, dopotutto. Una formuletta magica, il cestello che ipnotizza i calzini e oplà, sparito. Però questo è niente in confronto a far apparire nel cassetto un paio di mutande che non ti appartengono. In casa mia è successo anche questo.

Una domenica mattina Andrea ha infilato la mano nel suo cassetto e prendendo un paio di mutande ha domandato. "E queste? Cosa sono?"

Ho pensato 'Cazzo! non immaginavo che l'alzheimer arrivasse a quarant'anni!'

"Amò, cosa vuoi che sia? Una canottiera?Prova a infilarla in testa e vedi come ti sta"

"Mi stai dicendo che sono una testa di cazzo?”

“No, amore mio, ma non lo vedi che so’ mutande?”

“Certo che lo vedo. Ma vedo anche che non sono le MIE!!!!”

Oh.

Non sono le sue? E di chi sono, perdindirindina? “Cosa ci fanno delle mutande non tue nel cassetto?” Nel frattempo stavo sudando freddo.Mica perché pensavo che fossero dell’amante che non ho. Ma perché forse c’avevo fatto follie e non me lo ricordavo.Il che, permettetemi, è anche peggio.

Andrea si fa serio e mette le mani sui fianchi “Perché non me lo dici te?”

“Ioooooo?E cosa c’entro io?”

“Simo, sto tranquillo perché nessun altro a parte me riuscirebbe a sopportarti per più di mezz’ora.Ma mi spieghi cosa ci fanno queste mutande QUI?”

“Ma sei sicuro che non sono tue?”

“Ma certo! Secondo te non conosco le mie mutande?”

“Se conosci le tue mutande come conosci tua moglie…” 1 a 0 per me!

“Che vorresti dire?”

“Ma perché? Io non potrei avere l’amante?Eh? Eh? Sono una chiavica? Un cesso? Anzi se guardi bene ce ne sono dieci paia , va bene? Seee…io non posso avere l’amante…ma come ti permetti? Guarda, fuori dalla porta c’avrei la fila, va bene? Altro che mutande!AhAh!! Io son giovane e figheira, hai capito? Miriadi di uomini farebbero a botte per avermi, chiaro? Mica sono da buttare!Ma senti lui…troppo sicuro sei, presuntuoso!E poi…”

Andrea si è seduto sul letto, mi ha accarezzato la guancia e ha detto “Il sabato sera la pizza con i peperoni non la ordiniamo più, va bene?”

“Mi son rimasti sullo stomacooooooo…” ho piagnucolato “mi fa male la pancia…e sragiono”

“Vedo. Con calma, respira, ti rifaccio la domanda: di-chi-sono-queste-mutande?”

“Non lo sooo……Amò?Ma faccio così schifo?Perché io potrei avere un amante volendo, vero?”

“Volendo”

“Giusto. Volendo.Ma non volessi”

“Voglio”

“Che?”

Ma non voglio, spero!”

“Speri che?”

“Simo, Volendo ma non voglio,ti ho corretto, lascia stare...”

“Ma ti pare il caso di farmi una lezione di italiano, adesso? Già che mi sento in commissariato, è stata trovata una prova nella nostra camera da letto e io non ho un alibi!E non mi hai neppure letto il codice Miranda!”

“Il sabato sera guardare un film poliziesco dopo aver mangiato la pizza ai peperoni, non lo facciamo più, va bene?”

“Sai che mi son sognata che ero la socia di Frank Poncharello? E sfrecciavo via in moto!Io gli facevo pure gli occhi dolci e lui manco mi considerava. Ma sono così brutta?”

“No, amore, sei bellissima, ma un filino strana”

“Davvero?”

“Per avere un amante dovresti fare come uno stonato nel coro della scuola”

“E cioè?”

“Il pesce. Ferma, buona, apri bocca ma non dici niente.”

“Mi stai dando dello scorfano?”

“No,’na sirena sei….”

Il fatto che Andrea non si sia scomposto più di tanto vuol dire due cose.

1° Sa che lo amo alla follia e che non lo tradirei mai e che le mutande nel cassetto ce l’ha portate il vento come porta le foglie secche sullo zerbino.

2° Pensa che l’abbia tradito ma non gliene fotte una mazza (orrore!!!)

3° Pensa “Con questa donna sono abituato a cose talmente assurde che questa dell’apparizione delle mutande è una barzelletta”

Adesso. Potrei dirvi la verità di cosa è successo. Ma invece voglio mettervi alla prova e vedere se indovinate voi. Come hanno fatto delle mutande non nostre ad apparire in fondo al cassetto?

Chi indovina…non vince niente. Ma vuoi mettere la soddisfazione?

Aiutino: quando ho raccontato questa cosa alle amiche, una di loro mi ha risposto “E’ successo anche a me!!”

Da questo si evince che le cose ‘apparentemente strane’ non succedono solo a casa mia.

Mo' vediamo chi è bravo... :-)

45 commenti:

  1. hai sbagliato lavaggio e da bianche le hai fatte diventare di un colore imprecisato che lui non riconosceva?!
    oppure sono dello spirito santto? :)

    RispondiElimina
  2. mmm sono cadute sullo stendino dal piano di sopra?oppure si sono tinte di qualche altro colore nella lavatrice e non le avete riconosciute?a me la seconda opzione è successa con una maglietta...da beige è diventata viola =)

    RispondiElimina
  3. Non devo leggerti in ufficio...questo è poco ma sicuro!!!Mentre ridevo gli altri mi hanno guardata strana come se mi mancasse qualche rotella!!!!Simo...ma come delle mutande non vostre finite nel cassetto???Boh...non vedo l'ora di sapere il resto!Un abbraccio

    RispondiElimina
  4. Lavatrice? Questo sì che è successo anche a me!!!
    Ciao tesò!!!

    RispondiElimina
  5. Gli hai rifetto la tinta nella lavatrice!!!!! Ma giacchè c'eri una ritocattina al taglio, pure te, gliela potevi dare =)) !!!!
    Con un pigiamino rosa l'anno scorso ho fatto un bucato confetto che era un amore...ehhhhhh, come no?!?!?
    Meno male che sono a casa perchè se ti leggevo in uffico mi avrebbero presa per pazza! Rido e piango (dal ridere) nello stesso tempo =)) =)) =)) Te sei da oscar dà retta!
    Un bacio

    RispondiElimina
  6. Ti prego, mancava poco che cadessi dalla sedia per il troppo ridere! Anche secondo me... hai sbagliato lavaggio e le hai fatte diventare di un colore diversissimo dall'originale, (io lo faccio spesso), oppure sono volate sul tuo stendipanni e sono del vicino di casa!

    RispondiElimina
  7. questo è grave!!! sono di tuo padre?? voglio sapere, sono curiosa!

    RispondiElimina
  8. Quoto l'ipotesi del lavaggio....purtroppo mi capita troppo spesso e il mio pensa che io abbia una squadra di calcio di amanti ahaha

    RispondiElimina
  9. Le hai tinte in lavatrice? Beh dai però....non farci stare troppo sull espine...

    RispondiElimina
  10. allora,ecco la mia teoria:
    un alieno è atterrato su casa tua con la sua navicella...ha ispezionato la vostra camera da letto e ha prelevato un paio delle mutande di tuo marito per farle analizzare sul suo pianeta.per non farvi capire che c'era stato un forto ne hanno riprodotte un paio non totalmente uguali e le hanno lasciate nel tuo cassetto!!!!!
    ho indovinato vero????????????
    oppure....mmmmmmmmmmmmm........non mi viene in mente nient'altro di credibile!!!!
    facci sapere in fretta eh???

    RispondiElimina
  11. Quoro cristina, ha detto quello che avrei detto io ma forse siccome a casa tua succedono sempre le cose più strane potrebbe avere ragione Alessandra... :)

    RispondiElimina
  12. La verità è che c'hai l'amante e ti sei fatta beccare!!! E si sa che quando non puoi negare allora devi confonderli!!! E tu ci riesci benissimo mi sembra ;-)
    Scherzi a parte. A casa mia succedeva sempre visto che mia madre e tutti i vicini stendevano nello stesso posto e quando ritiravi il bucato prendevi il tuo e quello degli altri... e poi la sera ti suonavano alla porta e venivano a ritirare i "pezzi" sequestrati. E tu da loro. Praticamente non c'era mai privacy... tutti sapevano che mutande indossavi!!!
    Però era divertente. E' così che tutto il vicinato ha scoperto la biancheria sexy della vicina ;-)
    PS Sei uno spasso...

    RispondiElimina
  13. Hai fatto il bucato da tua madre... e ora tuo padre sta cercando disperatamente le sue mutande preferite :-))

    RispondiElimina
  14. Forse s'è rotta la lavatrice a qualche tua parente e le hai fatto il favore di lavarle du robe...poi rimettendole in borsa per consegnargliele, te sei dimenticata di aggiungere sto paro de mutande, andate poi a finire nel cassetto di quelle di Andrea, pensando fossero sue.

    Sinceramente, anch'io ho pensato ad un calzino travestito da "colo****a it*****a", però, pensandoci bene, ti saresti accorta del cambio di colore di tutto il resto della biancheria (forse ._.)
    Altra supposizione, potrebbe essere che sia stata la mutanda l'intrusa, cioè, hai messo a limpià una serie di roba scura, ed accidentalmente, è capitata la mutanda bianca in mezzo, magari nascosta tra na manica di una maglietta blu notte...

    RispondiElimina
  15. non so dove abiti.. ma qualcuno al piano di sopra ha steso e le mutande sono cadute sui tuoi fili...
    troppo semplice?

    RispondiElimina
  16. La versione che mi piace di più:
    - è venuto a trovarti Roul Bova, mentre sant'Andrea era al lavoro.. e tu dalla gioia sei stramazzata al suolo e perso la memoria.
    Quando ti ha vista Roul ha pensato "una super gnocca svenuta .. ne devo approfittare" e così ha "abusato" di te. A un certo punto ha sentito una macchina nel vialetto (dimmi che ce l'hai.. il vialetto) e preso dal panico si è vestito in fretta e furia, quando stava per uscire dalla finestra... ha visto che si era dimenticato le mutante e le ha piegate e rimesse nel cassetto.. di Sant'Andrea!!
    Mentre usciva ti sei riavuta.. l'hai visto correre fuori dalla finestra.. ma hai pensato " Roul Bova qui?!.. ho sbattuto la testa"
    Quella che mi piace di meno... hai sbagliato candeggio.... (usa Ace).. e messo un calzino coloranto con i bianchi!!!!

    ah ah ah.. sei sempre un mito.. come te nessuna mai!!
    Un bacione

    RispondiElimina
  17. Una vecchia volpe come me, non sbaglia, ma a fare la lavatrice ho sbagliato un sacco di volte!!! Hai messo un calzino nero con la roba bianca, sarà quello che non trovavi!!!!

    RispondiElimina
  18. Di solito è lei che trova un paio di mutandine non sue...e invece è capitato a te!!!!Che strano eh!!!guarda non so propro dare una spiegazione logica anche perchè devo ancora smettere di ridere però sono curiosa di sapere....
    Ciao Leti

    RispondiElimina
  19. Torno dal lavoro e cosa trovo? Le vostre supposizioni FAN-TAS-TI-CHE!!! M'hanno fatto morì. Direi che c'è un bel po' d'acqua e poco fuochino...anche se tre...sì diciamo tre di voi si sono avvicinate pareeeeeeeecchio!!
    La faccenda nella sua semplicità è un po' contorta ma ce la potete fare.
    Sennò ve lo dico domani.
    O forse giovedì ;-)
    La supposizione di Elisa: magari!
    Quella di Alessandra:da film!
    Le altre: avrei voluto vedere la vostra faccia :-)
    Vi lovvo un tot!
    (ma come cazzo parlo?)

    RispondiElimina
  20. Dì la verità.... tua mamma ti ha lavato qualcosa e nel restituirti la biancheria ha aggiunto qualcosa di non tuo!!!! A me è capitato quest'inverno quando la mia lavatrice si è congelata nella sua nicchia sul balcone (eh eh... è stata rotta per un mese... i pro e i contro :P) e quindi????? ci lasci così in sospeso??????

    RispondiElimina
  21. Ho capito ho capito....la vostra colf s'è portata un badante ucraino in casa quando voi non c'eravate...ha usufruito del vostra alcova d'amore per acrobazie di celeberrima arte circense e la mutanda di uomo mazza è finita, a fine prestazione,casualmente nel cestello dei panni sporchi e infine nel vostro comò!
    Dai che è andata così...lo so che è andata prooooprio così! ;-)

    RispondiElimina
  22. forse ha sbagliato con la lavatrice e non se n'è accorta oppure non s'è accorta dell'amante perchè era ubriaca :D facci sapè

    RispondiElimina
  23. io mi sono trovato un perizoma della tipa del piano di sopra... maledetti terrazzi...

    RispondiElimina
  24. Mutande tinta moda per sbagliato candeggio?? mmmm.. potrebbe essere un'idea, ma credo che le riconoscerei....Oppure... potrebbero essere planate a volo d'angelo dai piani alti?? A me capita spessissimo....il problema è che, eccezion fatta per l'intimo, quelli sotto si intascano tutto!! anche il mocio!!!

    RispondiElimina
  25. Mamma, che ridere! Ho le lacrime agli occhi. Sei una forza della natura, altrochè cesso, scorfano e come altro ti sei definita tu. Sei fantastica.. Non faccio altre ipotesi: le hanno già proposte tutte. Aspetto con ansia

    RispondiElimina
  26. Le mutande erano in offerta con l'acquisto della lavatrice, tu non lo sapevi e sono saltate fuori...quando meno te lo aspettavi!
    :-D
    No, dai, boh... Sono davvero cascate dal piano di sopra?
    Ciao!

    RispondiElimina
  27. e allora? non si sa ancora niente di queste mutande???

    RispondiElimina
  28. se hai fatto come me hai sbagliato candeggio!

    ps. ho vinto, vero?!

    RispondiElimina
  29. Fantastico post! Che risate! Io voto per le mutande planate dall'alto o da qualche stendino vicino a cauisa del vento(sempre se non abiti in un casolare isolato). In quel caso le hai fatte materializzare con il pensiero...giusto per vedere se tuo marito diventava pazzo di gelosia...
    Sei un mito!

    RispondiElimina
  30. Io mi accodo al "la mamma ti ha lavato/stirato" e ti ha smollato le urfide mutande di papàtuo.

    RispondiElimina
  31. E' la prima volta che entro in questo blog e sono rimasta veramente estasiata.... La storia della mutanda fantasma è veramente particolare.... Ma.... E allora? La soluzione??? Sto morendo di curiosità.....

    RispondiElimina
  32. ..io sono mesi che riappaia un calziono...ho rinnovato tante cose di mia moglie facendole diventare di diversi colori...ma le mutande non mie...magari il vento le ha potate dal giardino/balcone del vicino di casa fin li da te...però mo sono curioso...!!

    RispondiElimina
  33. Ciao Simo.
    Visto che non hai ancora svelato il mistero, smesso di ridere, provo anche io con le mie congetture.
    1°teoria- Un vicino ha visto che le mutande di tuo marito erano troppo belle e le ha portate via, ma non potendo lasciare il vuoto sullo stendino le ha sostituite con un paio sue!
    2° teoria- Hai provato a fare un nuovo esperimento di cucito: volevi farti una bella gonna ma cuci qua ,cuci là ti son venute fuori delle mutande e le hai messe nel cassetto di Andrea. Visto che eri delusa del risultato hai rimosso l'accaduto dalla memoria!
    3° teoria- La madre di Andrea ha visto che nel tuo bucato c'erano poche mutande del figlio. Poichè le suocere pensano sempre che riduciamo i loro poveri figli in disgrazia, prima di scoprire che Andrea fosse ridotto ad andare in giro con slip vecchi e magari bucati,glieli ha comprato lei.Poi però ,volendo agire di nascosto, è venuta un giorno con una scusa e ha infilato le mutande nel cassetto di Andrea mentre tu eri distratta...per cui sono mutande nuove!
    Basta per ora o il mio cervellino comincia a sragionare ancora di più.
    Fantastico post e fantastica tu.
    Un bacio.
    Nunzia

    RispondiElimina
  34. Mutatis mutandis è una locuzione latina che significa "una volta che siano cambiate le cose che dovevano cambiare “
    Ora, immaginiamo che io abbia capito
    1) Cosa vuol dire locuzione latina (non era latina americana una volta?)
    2) Che cazzo vuol dire la traduzione
    La questione è
    Bisogna risolvere il mistero delle mutande misteriose.
    Ora, io detto anche erculo poirot (senza false allusioni) cosa ho fatto?
    Ho digitato mutande su google
    Hanno attirato la mia attenzione
    Mutande in vista
    Mutande in treno
    Mutande commestibili
    Mutanda vibrante
    Mutanda rosa carrara
    E appunto mutanda mutatis
    Ora, fermo restando che sono rimasto più di un quarto d’ora a leggere che cosa fossero le mutande commestibili (orrore!) e soprattutto le mutande vibranti (ariorrore!), l’unica mutanda degna di collegamento con quelle del tuo racconto Simo è la mutanda mutatis che significa appunto “una volta che sono cambiate le cose che dovevano cambiare”.
    E qui il primo indizio
    A casa tua Simo c’era qualcosa che doveva cambiare e che appunto, è cambiata.
    Ora, ne tu ne Andrea, stando alla tua testimonianza, eravate a conoscenza del cambiamento che era avvenuto.
    Oppure uno dei due mente
    Oppure tutti e due
    E due menti che mentono, come dice saila menta, alla fine dicono la verità
    oppure
    c’è una terza possibilità
    Alice
    Ora
    Immaginiamo che uno dei due menta
    L’altro?
    Dice la verità
    Quindi o Andrea sa di chi sono le mutande ma fa finta di non saperlo, oppure tu Simo sai di chi sono le mutande ma fai finta di non saperlo.
    Ora, immaginiamo la prima ipotesi
    Andrea sa di chi sono le mutande e tu no
    Dalle sue domande (false e tendenziose) e dalle tue risposte (visionarie e mistiche) si può trarre una conclusione:
    Andrea vuole farti confessare che hai un amante
    E tu alla fine ci credi pure!
    Ora, immaginiamo la seconda ipotesi
    Andrea non sa di chi sono le mutande e tu si
    Dalle sue domande (innocenti ma tendenziose) e dalle tue risposte (visionarie e mistiche) si può trarre una conclusione:
    Andrea vuole farti confessare che hai un amante
    E tu alla fine ci credi pure!
    Quindi in ciascuno dei due casi analizzati la conclusione è una sola
    Andrea fatti i cazzi tuoi e infilati quelle stupide mutande!
    E tu Simo stai tranquilla, un amante che lascia le mutande nel cassetto o è filippino o è il cugino di herry potter, quindi tu Simo
    Non hai un amante
    Ora, resta la terza ipotesi
    Alice
    Immaginiamoci la scena
    Interno casa topanova
    Andrea e Simo seduti sul letto
    Andrea che fa bubù settetè con le mutande in testa
    Simona che gli risponde
    Assoretà!
    Alice si avvicina per capire meglio
    Nel frattempo Simo si è bendata con le mutande e fa
    Che mestiere faccio per cinquantamila euro?
    E Andrea
    La cieca di Sorrento?
    Fuochino….
    La mutante orba?
    Indovinato!
    Alice è proprio davanti ai suoi genitori (genitori?), osserva ancora un po’ la scena e alla fine aggiunge
    Mamma..
    Dimmi cara..
    Ha telefonato la nonna…
    Cosa voleva…
    Le mutande del nonno…
    Quali mutande? E soprattutto
    Quale nonno?!?

    RispondiElimina
  35. MUTANDE, MUTANDE dai ragazzi in coro!!!
    Non sto più nelle mie per la curiosità!

    RispondiElimina
  36. Dai su, svela l'arcano ti prego!

    RispondiElimina
  37. Eccomiiiii!!!!!!!
    A parte il fatto che sarei stata ORE a leggere le vostre teorie Aproparentesi:Nino m'hai fatto schaintà:chiusaparentesi.
    Ma ora mi tocca dirvi la verità e c'ho giusto cinque minuti.Chissà cosa vi aspettate, ma tant'è...
    Le mutande erano...RULLO DI TAMBURI..
    Di mio fratello!!!
    Ta-Da!!
    E sapete perché erano lì? Perché come chi sta con lo zoppo impara a zoppicare, chi sta con la rinco impara a rincoglionire.
    Ecco la scena: Andrea e mio fratello a casa di mia madre.Mio fratello sdraiato sotto un'auto (tranquilli, la stava riparando), Andrea chino sul cofano aperto. Ora lo so che immaginate la classica scena da comiche in bianco e nero,in cui chi sta curiosando nel cofano viene colto da un getto scuro e appiccicoso, ma non è andata così.Hanno solo cercato di riparare, sistemare, pulire un'auto, dandosi il cambio, sopra-sotto-dentro-fuori-di traverso alla macchina.Quindi vi lascio immaginare la condizione del mio ammmore. Pulito e profumato come un geranio cresciuto su un tombino.Ma volete che mia madre(nonché il suo tesoro di suocera) lo lasci in quello stato?
    "Andrea, vai a farti una doccia"
    "Mannò,basta una sciacquatina..."
    "Macchè sciacquatina!Vai e fai una doccia. tho! Piglia sta roba di tuo cognato. Thò, pigliati sti pantaloni!Agguanta la maglietta!I calzini!Le mutande!..."
    Le mu-tan-de.
    Io poi tutto questo putpurrì l'ho rilavato a casa, e mentre il vestiario l'ho riconosciuto, le mutande onestamente mi son sfuggite. Non è colpa mia, le mutande degli uomini son tutte uguali, porcamiseria!Son tutte nere, blu, grigie o celestine, non è che c'abbiano tanta scelta. Io ho ficcato tutto nel cassetto dove son rimaste mesi!Ma mesi. Fino a che il mio rinco-boy non l'ha trovate e si è pure scordato di averle indossate e io di averle riposte. Ecco. Tutto qua.
    Era semplice, no?
    Ragà, mi siete garbati da morì, stasera se riesco scriverò un post nuovo dove...
    dove...
    vi dirò addio
    ;-)

    RispondiElimina
  38. Ninoooooooooooooo.. quoto Nino, lo voto, lo voglio presidenteeeeee!!
    Grande.. punto!

    Hai mai pensato anche te di scrivere?! No perchè c'hai una mente "macchiavellica" non indifferente!!

    Quindi le mutande sono del nonno che non c'è! perfetto!!

    RispondiElimina
  39. Le hai comprate al mercato, le hai lavate e poi hai dimenticato di dire ad Andrea che aveva delle mutande nuove?

    RispondiElimina
  40. @Elisa: lo sai che ho pensato la stessa cosa anche io??? ;-) Nino dovresti prendere seriamente in considerazione l'idea di aprirti anche tu un blog... Sei un mitoooo!!!

    RispondiElimina
  41. Come sarebbe che stasera dirai addio? Come addio? Perchè addio? Vai via? E se sì, dove vai? Perchè? Ma torni? E se sì, quando torni? Ora che ho scoperto questo tuo bellissimo blog, non puoi andartene....

    RispondiElimina
  42. .....sono curiosa come una scimmia, verrò qui tutti i giorni fino a quando non sveli l'arcano.......non è una minaccia ma una promessa!!!

    RispondiElimina
  43. o mio dio horiso fino alle lacrinem sei un portento!!! ora ti metto nei miei pre feriti e ti seguo e chi ti perde più? ciao Ely

    RispondiElimina
  44. Sicuramente nei commenti sopra hai svelato l'arcano delle mutande, però io non ho volutamente letto i commenti per poterti dire cos'ho pensato:
    Secondo me hai messo in lavatrice una mutanda bianca nel cestello del nero ed è uscita una mutanda grigia che Andrea non ha riconosciuto.
    Sepoffà?
    Ora vado a cercare la soluzione al rebus :P

    RispondiElimina
  45. Ha ha... svelato il mistero, erano le mutande rockettare!!!!
    Non ci sarei mai arrivata (mavà?)
    Povero Andrea, speriamo che non legga il mio commento sopra, perchè in pratica gli avrei dato del mentecatto che non riconosce le proprie mutande solo perchè han cambiato colore.
    Non volevooooooooo, non intendevooooooo :)))

    RispondiElimina

Nel frattempo, visto il periodo, vuoi una tazza di thè?

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails