domenica 23 maggio 2010

UNA CAVALLA IN SPIAGGIA

Qualche sera fa al telegiornale hanno fatto vedere un servizio sui villaggi vacanze. Quei villaggi dove non ti annoi mai, dove vivi 24 ore su 24 e se vuoi ti tengono in ostaggio anche i pupi. La Top-family non è da villaggio turistico, come sapete ci piace sperderci tra il verde, che sia il Trentino, il Galles o l’Irlanda poco importa. L’importante è che non ci sia troppa gente, troppo casino e troppo caldo per portare uno zaino in spalla. Però a volte se Simo non va al villaggio, il villaggio va a Simo. E infatti ad agosto, allo stabilimento dove andiamo noi, c’è l’animazione. Ovvio che a me ci sarebbe voluta una ri-animazione, per la mancanza di ossigeno e la figura di merda.

Immaginatevi Simo in una spiaggia affollata, tipo questa:


Poi immaginatevi questa musica che esce dagli altoparlanti:


Ci siamo?

E ora immaginateMI sulla mia sdraietta ad abbrustolire al sole e… “BENVENUTIIIII!!!!!!!!!” a questo grido faccio un salto che manca poco la sdraia mi si chiude a ostrica. Inutile dirvi che io sarei stata una Pirla e non una Perla.
“Oddio, che è?”
BENVENUTI AL COCORITO MATTO!!!!!SONO SALVATORE!! E OGGI CI TERREMO COMPAGNIA CON GIOCHI, DANZE E GARE TRA BAGNANTIIII!!!!!”
Andrea mi chiede “O chi l’ha sciolto?”
A dire il vero era anche bruttino. Alto un metro e una granita, e bello tondetto, indossava una maglia color canarino. Una borraccia gialla in riva al mare, ecco quello che sembrava.
“Ma che grida?”
“Simo, lo fanno per animare la spiaggia…magari è divertente…”
“AVVICINATEVIII!!!INIZIAMO CON UN PO’ DI MUSICAAA!!!!CHE NE DITE DI QUESTA?”
Ha invitato tutte le signore alle prime sdraio di andare nell’acqua a mo’ di acqua gym a ballare una canzonetta. “SU SIGNOREEE!!!!UN PO’ DI BRIOOO!!!”
La signora Giovanna ha urlato “A me Blu di Rocchetta!!Bravo! Mezzo litro, grazie!”
“AVANTI SIGNOREEEE!!!ANCHE LE SIGNORINEEE!!!MA NON LO SENTITE IL RITMO???”
Il ritmo era esattamente questo: “Booomba…booomba…un movimiento sexy.., una mano alla cintura…una mano alla cabeza…” e queste coraggiosissime donnine con le mani sulla chioma o al punto vita che dimenavano le anche. Roba che se le vede il loro ortopedico pensa che siano state tutte a Lourdes.
E poi la musica è cambiata “Aserejè, ah eh eh!!...” e via di manina lesta e movimento d’anca che se prova la signora Maria gli parte la protesi al femore a mo’ di fionda e fa fuori mezza spiaggia.
“Simo,amore? Vuoi andare anche te?”
“Ma chi, io?Ma non lo vedi che sto leggendo?Non sto ascoltando e non so nemmeno chi stia ballando!”
“Sei migliorata”
“In che senso?”
“Sai leggere anche al contrario”
Vabbè ero distratta, ma giuro che stavo leggendo. Ho preso una penna al volo e ho fatto finta di fare almeno due parole crociate.
E’ passato il signor Fausto “E’ mia moglie quella là?”
“Eh, sì”
“Lei non va, Simona?”
“Ehm… no. Ora sto leggendo…anzi no sto facendo un gioco…”
“Sudoku?”
“…….” (Simo non pervenuta)
“Le piace il sudoku?”
“Mha!...A dire il vero non seguo molto le arti marziali. Potrei diventare a malapena cintura color cacchina, nemmeno marrone, ha presente?”
Ad Andrea è andato di traverso il gelato. Devono essere tutte quelle noccioline bastarde. Sbagliano sempre strada.
Intanto il nostro piccolo limone di Sicilia continua imperterrito ad animare. Ora sta facendo il gioco delle colonne sonore. Lui manda in stereo le colonne sonore dei film e la gente deve correre da lui per dire la soluzione. Questo è ganzo, sì che mi appassiona!Le so tutte!Fù-fù!
La prima era facile: Via col vento. Son partite due signore tutte e due da destra e si son prese a spintoni per arrivare per prime. Ci fosse stato Raoul Bova l’avrei capito, ma per quel tappo di sughero color senape proprio no.Comunque la signora più giovane dopo aver preso a craniate l’altra si è aggiudicata il punto. Ho notato che hanno giocato prevalentemente donne. Le questioni sono due: o siamo le più coraggiose o siamo le più coraggiosamente cretine.
E’ partita la seconda:…….Oddio! Qual è? L’ho già sentita! Ecco! Guerre Stellari!LA SO!
Dalla spiaggia non parte nessuno.
“Andrea,la so! E’Guerre Stellari!”
“Vai! Corri!”
“Ma sei pazzo? Ora secondo te vado a fare a gare come un’idiota?”
“Tanto lo sei ugualmente!Corri tesoro! Vai!!”
“Vai mamma, vai!” Sembra l’incitamento di una cavalla al galoppo. Furia, la cavalla del west. Ora mi danno una pacca sul culo e sfreccio per la spiaggia con la criniera al vento.
“Mannò!!Mavviaaa!Ma io sono una persona seria!” Ho urlato infastidita.
I dieci bagnanti intorno a me mi hanno fissata in stand-by e dopo 10 interminabili secondi hanno riso “Ah ah ah!C’avevamo quasi creduto!”
Intanto la musica scorre e nessuno si muove. Ho visto donne strapparsi le sopracciglia dallo sforzo e mariti correre al gabinetto, ma non c’è verso, tutti fermi. Ma cazzo, io la so!Possibile che nessuno la sappia?Dall’ansia di sapere una cosa che nessuno sa, ho cominciato a mangiarmi le unghie. Dei piedi.
“Via, Simona! O vai!”
“Mannò! Che faccio la figura di merda!”
“Ma se la sai! Farai un figurone!”
“Un bel figurone di merda!”
“Mannò! Vai!”
“No!”
“Su!”
“Ho detto di no!”
“Guarda che vinci un berrettino!”
Alla parola
berrettino m’è partito l’embolo. E’ ancora lì che gira nel bilocale che non è altro che il mio cervello. Adoro i berretti, per un berretto potrei uccidere. Proprio in quel momento vedo dall’altra parte una ragazza con un costume intero rosso che si alza schioccando le dita. Come se mi avessero fatto un clistere di adrenalina son partita in quarta sgommando alla sdraio.
Abbiamo percorso quei venti metri alla Holly e Bengy, non finivano più. Nel frattempo ho pensato alla strategia. Testata in petto? Però c’ha le tette grosse, minimo minimo ci rimbalzo e il rinculo mi spedisce alle cabine. No, è meglio uno sputo in un occhio. Ma con la mira che mi ritrovo di sicuro becco in pieno il bagnino. Gomitata ai fianchi? Forse è quella la tattica giusta. Corro come una pazza con la criniera che mi si intreccia da sola dalla velocità e arrivo prima con questa pettinatura signorile, stile cavalla di York alla gara di dressage.
L’animatore mi ficca il microfono sotto il naso“COMPLIMENTIIII!!!LEI E’?”
“Simona….”
“UN APPLAUSO A SIMONAAAA!!!!”
Tutti i rinco ad applaudire mentre la mia rivale sta mangiando la sabbia dall’invidia. Tzè!
“….la so!!!Anf pant…la so…”
“ERA DIFFICILE VERO?”
“Ma la so” Cazzo, se la so, la so!
“ERA LA COLONNA SONORA DI…?”
“Guerre stellari!!!” E ho vinto! Sìììì!! Il berretto è mio!!!Pereppeppèe pereppeppèppè!!
Un boato di
“NOOOOOOOOOOOO!!!!!!!!!!!!!!!” si leva dalla spiaggia.
“NO, NON E’ GUERRE STELLARI”
“Come no? Fa nann nanna na na n a nnan nnnann nna nna a!!!!”
“MI DISPIACE. A QUESTO PUNTO PUO’ RISPONDERE L’ALTRA RAGAZZA”
Nel frattempo la brutta copia di Pamela Anderson si fa avanti. Oddio, ora se lei indovina?
“Guarda la so! Incontri ravvicinati del terzo tipo, eh?”
“NO, E COMUNQUE STA ALL’ALTRA SIGNORINA RISPONDERE. LEI SI CHIAMA?”

“Loredana”

Oddio, Loredana. Per un attimo ho avuto la spiacevole sensazione che fosse la Lecciso. Non può vincere lei.
“Ma sono arrivata prima io! Forrest Gamp, eh? Eh?”
“HO DETTO DI NO. FACCIAMO RISPONDERE A LOREDANA”
“Sessiindesiti??”
“ALLORAAA??!!PREGO…”
E sapete la Lecciso cosa ha detto? Due lettere “ET”
“COMPLIMENTIIIII!!!!INDOVINATOOO!!!”
“ET?? Mannò!!Come ET? Davvero era ET? Via ,è uguale! Guerre stellari, ET, son sempre alieni no?Roba un po’ strana, di fantasia! C’è lo spazio…c’è l’universo….insomma non…non potete stare a guardare il pelo nell’occhio!!Ho indovinato anch’io, no?”
Niente, il berrettino se l’è aggiudicato la tettona che mi ha sorriso e ha cercato di fare amicizia con me chiedendomi: “Lo conosci ET, no?”
“Certo, aravamo insieme al matrimonio di mio cugino”
Pensa te. Niente berretto. Son tornata al posto con la coda di cavalla tra le gambe.
“Amore, mi dispiace…”
“Non fa niente, il cappellino era anche brutto”
“Davvero?”
“Certo. Ma anche secondo te era Guerre Stellari?”
“No, lo sapevo che era ET, ma se te lo avessi detto che gusto c’era?”

Amo quest’uomo.

27 commenti:

  1. ahahah! fantastico Simo, 10 e lode con encomio per comicità e sincerità. sei da proporre come caso clinico da analizzare: una persona con almeno 2 neuroni che regge quelle situazioni ha qualche sinapsi ingovernata da ricercare :D

    RispondiElimina
  2. Comincio ad amarlo anch'io Andrea!!! Sto lacrimando dal ridere. Non ci credo che ti ha incitato a correre sapendo che la tua risposta era quella sbagliata!!! Troppo forte...Ma iniziando a conoscerti un po' vorrei proprio sapere come ti sei vendicata!!!
    Un abbraccio alla top family
    Prins

    RispondiElimina
  3. ..ma Andrea è un super-crudele!!! Che risate però..!! Un abbraccio.

    RispondiElimina
  4. ahahahahahha fantastico :D esperienze da panico XD comunque racconti molto bene quello che ti succede, complimenti! Una forte vena umoristica, e non è da tutti U_U

    RispondiElimina
  5. Simo, mamma è andata a prendermi un bicchier d'acqua per rianimarmi!!!

    RispondiElimina
  6. Ahahahah!
    Bellissimo! Avrei potuto essere io!

    RispondiElimina
  7. Ciao Simo.
    Che figuuuuura!!!!!^_^
    Ma che dire se non che ci vuole una gran classe per incassare uno smacco del genere.
    Sono sicura che il berrettino era orrendo.
    Andrea è ancora lì con te o lo hai seppellito fino al collo per punizione per farlo divorare dalle formiche rosse (vedi film western)????
    Baci e coraggio, partecipa alla prossima occasione di animazione su spiaggia: magari la prox volta andrà meglio e il cappellino sarà più bello!!!
    Baci.
    Nunzia
    PS:
    Ci sono le formiche rosse sulla spiaggia????^_^

    RispondiElimina
  8. Non c'è che dire...simpatico lo scherzetto del maritino!!!! Anche te però che ti fai partire l'embolo per un cappellino =)) =)) =))
    Questa bella risata mi ci voleva proprio, un baciooooooooooo :**

    RispondiElimina
  9. Fortissima come sempre...ma Andrea è sopravvissuto alla tua tremenda vendetta???
    Ciao leti

    RispondiElimina
  10. Andrea non è cinico...di più! ahahahahah

    RispondiElimina
  11. Ehh cosa non si farebbe per un berretto...ma aveva anche la visiera? Hahahaha Simo..mi fa morire...se questo blog fosse un libro lo porterei sempre in borsetta!
    :-)

    RispondiElimina
  12. Simo....sei trrrroppppo FFFFFOOOORTTTTEEEE!!!!!
    Bhè, se non altro quando mi sento giù di morale so dove venire a farmi 4 risate!!!
    Sei un mito!!!!
    Alla prossima...
    Baci
    Ste

    RispondiElimina
  13. dimmi a quale stabilimento balneare vai ,
    cosi' la prossima volta , posso ridere dal vivo
    ah ah ah ah
    ...... anche Andrea non e' da meno!

    RispondiElimina
  14. Da morire dal ridere!! Io sono professionista di figure del piffero!
    ps: complimenti per il bellissimo e simpaticissimo blog!

    RispondiElimina
  15. ahahahahah, tuo marito l'ha fatto per noi!!! Guarda, io, prima di conoscere il mio, non mi ero neanche accorta che alcuni film avessero la colonna sonora... ora invece ho azzeccato anche quella dei pandistelle che è........ la sai vero?? :-)))))

    RispondiElimina
  16. SIMOOOO sei fortissimaaaaaaaaaaaaaaa!!!!!!!Un abbraccio cara

    RispondiElimina
  17. No, ma senti Simo, devi assolutamente scrivere un libro! Ridevo come una matta a leggere questa tua avventura!!! Grazie per essere passata dal mio blog e per la tua partecipazione al mio giveaway.....metto il tuo link, sei troppo forteeee!!!

    RispondiElimina
  18. credo che una cosa così potrebbe succedere pure a me
    per questo mi nascondo sempre quanco ci sono queste gare ecc...

    e Andrea... il mio Lui (che si chiama Enrico) quando giocavamo a trivial pursuit faceva esattamente così...

    RispondiElimina
  19. Andrea è il meglio!!!! grande!!! Mi ha fatto sbellicare la sua risposta. Anche io comunque odio il divertiento forzato, quello organizzato apposta per farti divertire...che poi, secondo me, a zompettare nell'acqua di una piscina o in riva al mare come imbecilli mica ci si diverte?!

    RispondiElimina
  20. :-) però, sei stata coraggiosa... io non ci sarei andata neanche morta!

    RispondiElimina
  21. mitico Andrea!!!!
    degno marito tuo ;)

    RispondiElimina
  22. a lo sapete che all'estero mi manda pure a chiedere indicazioni in inglese? Il bello è che io di inglese non so una beata minchia, ma lui dice che A GESTI mi spiego benissimo!

    RispondiElimina
  23. mi sto ancora contorcendo dalle risate, wow sei simpaticissima!!
    Smakkete!!

    RispondiElimina
  24. Questo post me lo stampo e me lo incornicio nella memoria perchè m'ha fatto schiantà dalla prima riga all'ultima!
    Fantastica la nostra topa con la criniera, haa ha ah hauaua ahhaauauaha haahaua!!!
    Che figura dimmmerda, credo che andrò avanti a ridere per una buona mezz'oraaahaahahhuahuaah !!
    Ops... scusaaahhahuhauahhauaaa!!!
    :)))

    RispondiElimina
  25. Grazie per la fettina di pandoro e complimenti per la verve ! Se ti può consolare...Agosto, Sardegna, si va in villaggio a trovare dei nostri cari amici. Dopo quasi 2 ore di macchina passiamo da posti deserti ad il "caos" del sud (in confronto ad ovest!!!). Entriamo in villaggio, bagno, spiaggia, passa il tipo Aàllegrìa e comincia CIAO CIAO CIAO. Mio marito saluta, guarda me e mi fa "Lo conosci, te che conosci sempre tutti anche in Papuasia !!!?!!!" No, ma sarà un amico dei nostri amici!! Poi ne passa un altro CIAO e così fino a sera (eravamo in acqua al momento del gioco aperitivo! perchè forse lì sarebbe venuto un sospetto!). Alla sera, all'ennesimo CIAO CIAO si gira e mi fa : Ma che C.... vogliono questi qui ? Ma chi li conosce ?
    Michele, blocca, guarda che sono quelli dell'animazione! Se già avevamo un dubbio quel giorno ci è passato del tutto: siamo già OUT abbastanza senza dover cercare di esserlo anche nelle ferie. Buon tutto
    Lucy64

    RispondiElimina

Nel frattempo, visto il periodo, vuoi una tazza di thè?

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails